CREDENTI

MESSAGGI e RIVELAZIONI PRIVATE

  • Posts
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/13/2010 6:50 PM
       Molti, in vari momenti storici e in varie parti del mondo, hanno dichiarato di aver avuto dei messaggi che essi stessi o altri attribuiscono a Gesù o alla Madonna.
      Ovviamente nessuno è tenuto a credere in questo, neanche ai messaggi o alle comunicazioni ricevuti a Fatima e Lourdes, che hanno ricevuto un pubblico riconoscimento della loro origine soprannaturale, da parte della Chiesa.

    Il motivo è evidente: la Rivelazione è completa ed è contenuta già nel deposito di fede trasmessa una volta per sempre (cf Giuda 3) attraverso la Scrittura e la Tradizione vivente della Chiesa (cf.2TES.2.15), che il Magistero ha il diritto-dovere di insegnare.
    Tuttavia, nulla può impedire che il Signore, nella sua condiscendenza e tolleranza, attraverso i suoi servi a cui talora dona dei carismi di conoscenza o di profezia (cf.1Cor.14,39)voglia RICORDARCI la Sua Parola o
     metterci in guardia su pericoli imminenti, anche attraverso apparizioni e rivelazioni, senza che questo intacchi il deposito di Fede già completo, anzi sottolineandone gli aspetti dimenticati e indicando proprio la stessa direzione.

    Naturalmente queste comunicazioni non devono contraddire le verità già rivelate, nè le dottrine fermamente professate dalla Chiesa, altrimenti già questo indicherebbe  che le comunicazioni non sono di origine divina. 
    I vescovi, preposti alla guida nella verità di fede (cf Atti 20,28), hanno il diritto e il dovere di fare il dovuto discernimento, nell'ambito delle diocesi ad essi assegnati, per segnalare eventuali errori o abusi. 
    E coloro che sono ad essi affidati devono seguirne le indicazioni con sincero atteggiamento di  umiltà e carità, per non rischiare di andare fuori strada. Un atteggiamento di superbia e di insubordinazione verso i propri preposti, non depone a favore di un fenomeno autentico.
    E talora si possono rilevare  in alcuni messaggi e rivelazioni private, significativi scostamenti dalla verità professata ed insegnata  dalla Chiesa, che non tutti sono in grado di riconoscere ed è per questo che occorre il discernimento del Vescovo di competenza.
    Non bisogna dimenticare infatti che s.Paolo metteva in guardia:  ... "...anche satana si maschera da angelo di luce " (2Cor.11,14) 

    In merito dunque  a queste  rivelazioni, (quando non contraddicono la Fede Cattolica), occorre mantenere un atteggiamento di sano equilibrio: non bisogna essere nè creduloni, nè increduloni.

    Il numero di questi messaggi nel mondo è diventato tanto rilevante che la Chiesa, non potendo analizzare ogni cosa, dovendo attendere i frutti di tali rivelazioni private, ha ritenuto di consentire  la possibilità di renderle note pur senza un esplicito riconoscimento della loro origine divina,  con la seguente dichiarazione:
     
    Si fa presente che in forza del decreto della Sacra Congregazione per la dottrina della Fede, pubblicato in << Acta Apostolicae Sedis n°58/16 del 29 Dicembre 1966 >> approvato da Paolo VI in data 14 ottobre 1966, con il quale Sua Santità Stessa acconsentì alla divulgazione senza l’Imprimatur per scritti riguardanti nuove apparizioni , rivelazioni , visioni , profezie e miracoli .

    Tale dichiarazione non è un tacito riconoscimento di ogni rivelazione privata, ma solo la concessione a pubblicare messaggi riservandosi poi di valutarne il contenuto a tempo debito prendendo le decisioni del caso.


    Tutti i post che inseriremo, contenenti dei messaggi, pur essendo, a un primo esame,  conformi alla dottrina cattolica, non sono garantiti nella loro autenticità soprannaturale, fino a quando la Chiesa non emetterà un suo giudizio in merito.
    E tutte le volte che nei messaggi che seguono, vengono menzionati Gesù o la Madonna, quali latori di tali comunicazioni celesti, occorre sempre ricordare che si tratta di una attribuzione probabile ma non ancora certificata dalla Chiesa.
    In ogni caso, a prescindere se sono di origine divina o meno, possono essere considerati come semplici richiami, esortazioni, consigli.

    [Edited by Credente. 9/11/2019 11:26 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/13/2010 6:50 PM
    Messaggio della Madonna del 4 agosto 2010, dato a Borg in-Nadur Malta

    Miei cari figli, e figli del mio cuore! Questo è per Padre. Hayden e Padre. David da trasmettere alla gente.
    Figli miei, quante sono le sofferenze del mondo! Quanti in tutto il mondo sono vittime di ingiustizia a causa dell'iniqua distribuzione! Avete smesso di riflettere su questo fatto? Ovvero, sono io che ve li ricordo!
    Quando sedete a tavola e state mangiando, vi siete mai chiesti quante persone come voi stanno morendo di fame? Avete mai pensato che ci sono persone che non possono nemmeno mangiare un po' di pane perché non ne hanno? Non vi ferisce il vedere queste cose? Non vi fa male? E' possibile tutto questo?
    Pensate un po', figli miei, quanti vi sono vicini, o non troppo lontani da voi, e soffrono. Nel vostro paese ci sono quelli che voi chiamate clandestini. Sapete cosa hanno passato alcuni di loro per raggiungere il vostro paese? Siete a conoscenza della situazione in cui vivono? Sapete cosa hanno lasciato nel loro paese per venire qui? Figli miei, vi auguro di iniziare ad avere compassione per queste persone che sono qui tra voi. Ripeto ancora una volta oggi, figli miei: il tempo è sempre più vicino! Il tempo per cui mio Figlio Gesù mi ha mandato è vicino. In effetti, figli miei, presto qui verrà creata la sorgente d'acqua; formerà da sé il percorso attraverso il quale fluirà e troverà il suo bacino. In effetti, quest'acqua continuerà a uscire per un certo tempo, come avevo già detto; si fermerà e quindi uscirà ancora. Davvero per mezzo di essa molti cominceranno a guarire e l'acqua non diventerà mai infetta. Vi ammonisco, figli miei: quest'acqua non deve essere venduta! Altrimenti smetterà di fluire; sarà distribuita gratuitamente. Ognuno sia libero di prenderla. La guarigione avverrà quando le persone toccheranno l'acqua con le mani.
    Questa è la mia promessa. Però dovete avere grande fede e speranza.
    Usate questa collina di Borg in-Nadur per la preghiera del rosario. Verrete durante la settimana e porterete altri, con l'intenzione della conversione del mondo e di Malta. Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.

    Messaggio del 26 giugno 2010, dato a Borg in-Nadur
    (Fin dall'inizio dell'apparizione, la Madonna è venuta con in mano una spessa corda annodata)
    Miei cari figli, e figli del mio cuore! Questo è per P. Hayden, da trasmettere alla gente e al mondo.
    Sì, figli miei, oggi - Angelik mi ha visto e ha notato - sono venuta ancora una volta con una corda annodata tra le mani e sto cercando di scioglierne i nodi; ne ho già allentati molti, figli miei.
    E tuttavia, figli miei, oggi ho voluto parlarvi di alcuni paesi non lontani da voi e che con voi sono collegati. Questi paesi hanno messo mio Figlio Gesù in disparte, figli miei, lo hanno messo totalmente da parte; hanno tirato una riga tra il mondo e il cielo, lo hanno separato dalla loro vita, sono totalmente disinteressati a lui. Credono di essere autosufficienti; ahimè, questi paesi stanno per affrontare un grande fiasco, figli miei, hanno già cominciato a sentirlo, stanno già sentendo il collasso della loro economia. Se hanno intenzione di proseguire su questa strada, figli miei, il disastro incombe sull'Europa, un disastro finanziario. E' semplice: se si toglie un pesce dall'acqua, cosa accade ad esso? Morirebbe. Se questi paesi continuano ad allontanare mio Figlio Gesù, che cosa succederà?
    Voi, figli miei, dovete essere quelli che trasmettono questo messaggio, e per di più con urgenza. Trasmettetelo al mondo intero, per mezzo dei giornali, su Internet, in modo che tutti sappiano cosa sto dicendo per mezzo di Angelik, e perché possiate essere miei messaggeri.
    In Europa è arrivato il divorzio, è arrivato l'aborto, tutto si è rovinato, figli miei. Non vedete dove batte il polso dell'Europa? Destatevi dunque e proclamate ogni cosa. Non abbiate paura, figli miei, perché io sono con voi.
    Stasera anch'io vi prometto che sarò qui e avrò cura di voi. Offrite la corona del rosario di stasera e di domani, offritele per coloro che hanno messo mio Figlio Gesù in disparte, affinché possano capire il loro errore; perché mio Figlio Gesù mi manda qui per voi e anche per loro, che io possa aprirvi gli occhi.
    Grazie per aver ascoltato la mia chiamata
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/13/2010 7:20 PM
    Messaggio della Madonna del 26 luglio 2010, dato a Borg in-Nadur Malta

    Miei cari figli, e figli del mio cuore! Questo messaggio è per P. Hayden e P. David, da trasmettere al mondo.
    Mio Figlio Gesù mi manda qui proprio come un arcobaleno per tempi tempestosi, figli miei, e non per Malta e Gozo solo, ma per tutto il mondo. Mi manda in vari luoghi portando gli stessi messaggi, lo stesso grido, la stessa preghiera: la preghiera del rosario e l'urgente conversione del mondo.
    Figli miei, ascoltate questi messaggi, prestate attenzione ad essi! Fate in modo che il cielo non si oscuri, che non si senta il rumore della terra che si scuote! Non aspettate che il mare cambi colore per capire che è mio Figlio Gesù a mandarmi qui. Ascoltate in anticipo, agite in anticipo e non all'ultimo momento perché, ripeto ancora una volta, poi sarà troppo tardi, poi sarà pianto senza giovamento. Infatti il pianto sarà inutile, figli miei, perché l'ora sarebbe giunta, e questo perché avrete quello che avete voluto, perché altri avranno prevalso nel farvi fare la loro volontà, come divorzio, aborto, eutanasia, guerra, violenza; e scacciare i fratelli dal vostro cuore, e non solo, ma anche per aver detto a mio Figlio Gesù che non lo conoscete!
    Non pensate, figli miei, che una volta che vi sarete resi conto, sarà troppo tardi? Ripeto ancora una volta: Lui mi manda appositamente per voi, mi manda per illuminare il mondo in anticipo. Aprite bene gli occhi e ascoltate tutto quello che comunico a voi per mezzo di Angelik.
    Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.

    [Edited by Credente. 9/11/2019 7:21 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/13/2010 7:23 PM
    [Edited by Credente. 9/11/2019 7:21 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/13/2010 7:26 PM
    [Edited by Credente. 9/11/2019 7:22 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/13/2010 7:37 PM


    Il 2 Agosto 2010 la Madonna ha dato a Mirjana il seguente messaggio:
    "Cari figli,oggi vi invito a cominciare insieme a me nei vostri cuori a costruire il Regno dei Cieli, a dimenticare ciò che è personale e, guidati dall'esempio di mio Figlio, a pensare a ciò
    che è di Dio. Che cosa Lui desidera da voi? Non permettete a satana di aprirvi le strade della felicità terrena, strade in cui non c'è mio Figlio. Figli miei, sono false e durano poco. Mio
    Figlio esiste. Io vi offro la felicità eterna e la pace, l'unità con mio Figlio, con Dio, vi offro il Regno di Dio.Vi ringrazio."
    www.medju.net
    [Edited by Credente. 9/11/2019 7:23 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/16/2010 1:41 PM
    Cavarzere 28 Luglio 2010

    …Gesù.

    Lode a Dio e pace voi figli! Nella serenità e nella Mia pace vi porterò; non allarmatevi. Sono Dio di Misericordia, Dio di pace e serenità. Vi prego siate molto forti nello Spirito perché Io vi ho dato lo Spirito Santo. Il Padre Santo l’ha dato a Me e io l’ho dato a voi. Siate forti in questo e nella fede che vi ho trasmesso. Unitevi tutti e siate miti e umili perché bisogna portare avanti questa nave che è la chiesa. Bisogna trascinarla con le braccia, con il cuore. Io, il Re, sono pronto a tutto, Io che ho perdonato i Miei crocifissori. Anche oggi mi stanno crocifiggendo, anzi di più. Vedo tanti fratelli in perdizione eterna, ma voi con la preghiera e l’amore che avete dentro il cuore vostro, aiutateli a salvarsi. Non siate arroganti, Io vi porterò nella Mia città celeste, lì vi attende il Padre Celeste. Tutti verrete a salvezza se fate quello che vi detto Io nel cuore e nella mente. Capite le parole, mettetele in preghiera. Inginocchiatevi ovunque siate, senza vergogna e dite:
    “ Padre Mio, sia fatta la tua volontà su di me, sulla mia famiglia e su tutte le persone che sono su questa terra, liberaci dai demoni!” Ecco, Io lo farò perché mi siete cari. Io ho perdonato tutti, vi ho dato la vita eterna, col Mio corpo, il Mio sangue; il Mio cuore è stato trafitto. Nessuno vi toccherà. Adesso dovete pregare sempre di più perché il cuore di tutta l’umanità non pensa altro: solo a tragedie, lussuria… Io sono il Dio della pace e della misericordia, Io solo posso darvi la pace, nessun altro figli Miei!! Figli diletti a Me e diletti a Mio Padre, voi amate questa statua; la gente, le persone che passano di qua, quelli che sono nella fede, si fanno il segno della croce. Altri, sbagliando, dicono: “guardali, ah pregano una statua!” Prendete il Vangelo in mano e pregate, qualunque sia la parola che trovate è la vostra! Aiutate i poveri, non vi lamentate che non siete ricchi, scartate queste parole perché sono le parole di satana che vi mette in subbuglio il cuore e la mente. Siete carne della Mia carne, non siete dello spirito del male, voi siete della Mia carne, siete i figli dell’Immacolata, la Mia e vostra Madre. Veneratela ogni momento, in tutti gli angoli della terra. Fate che entri quella luce folgorante che vi ha dato Mio Padre. Prendete le vie strette che vi portano in paradiso. Non fate i ribelli su questa terra: perché quello e questo? Perché io no? Voi andate in chiesa si, ma come? Pregate con il cuore? No! Conosco ogni cosa del vostro cuore, ogni vena della vostra vita, conosco tutti i vostri pensieri, tutte le vostre cattiverie e tutte le vostre gioie. Io vi darò di più figli Miei, amate Dio perché è Mio e vostro Padre. Quando avete un dispiacere dite: “Signore grazie che sto penando con Te per le eresie dell’umanità!” Pregate, abbiamo bisogno di preghiere. Tutti i santi e le anime del Purgatorio, quelle che sono salite nel paradiso, pregano tutti insieme per l’umanità perché abbandoni le vie perverse. Non parlate male dei Miei fratelli, i sacerdoti. Satana ha fatto strage Non dovete giudicare voi, no, Io come fratello non li giudico, Io li ho già perdonati, ma voi dovete pregare, pregare per loro, tante preghiere e perdonate anche voi. Non dite: “guarda i preti cosa fanno! Chi ci va in chiesa?” Non dite questo, la dannazione sarà vostra. Voi pensate per la vostra anima, per le anime dei Miei fratelli sacerdoti ci pensa il Giudice della corte celeste. Non dovete giudicare voi perché fate doppio peccato, dovete dire: perdonali Signore, perdoniamo anche noi! Anzi dovete andare di più in chiesa, aiutate questi fratelli Miei, al Mio cuore tanto cari. Non è bello, ma si precipita nel baratro, si capita nelle cose brutte, voi non potete capirlo; quanto è grande la gioia, la luce e il paradiso, tanto è grande il male figli Miei! E chi ci casca non viene più fuori. Il perdono è l’arma con l’amore di Dio; l’arma potente è l’amore di Dio perché Dio è amore, é la pace. Donate grande preghiera detta con amore nel cuore, col cuore puro e limpido, senza mormorazione. Pregate e tacete! E vi raccomando quel figlio santo, quel figlio santo, del Papa sto parlando. Pregate tanto per il Papa! Offrite preghiera e sofferenza. Ecco, questa è la storia del cristiano; il cristiano deve soffrire, patire su questa terra perché questa terra è bruciata dalle male voglie, dalla cattiveria, dalla perdizione umana, dai demoni (e ce ne sono tanti in questo periodo!) Aiutate i giovani, pregate per i giovani, creature esposte alle trame di satana. Fratelli Miei, mettiamocela tutta! Vedrete come cambierà il mondo fra non molto! Tutte le cattiverie vengono fuori, tutti i subbugli che arrivano: tempeste, rivoltamenti di aria, ma voi qui siete tutti uniti, avete la pace nel cuore; Io vi ho benedetto, siete benedetti dal cielo, dagli angeli. Su questo posto è aperto il cielo, Io benedico tutto questo paese. Un grazie a questi Miei fratelli! Fratelli Miei, comportatevi con amore verso tutti i cristiani, fratelli che vengono a chiedere benedizione e parole giuste e sante. Vi ripeto figli, Io vi amo, fate questo per il vostro Gesù! Promettete di essere sempre buoni e caritatevoli. Il vero sacerdote deve essere povero, non deve comprarsi case, non deve cercare allori! Ecco, deve essere umile e dolce. Io vi aiuterò su tutto, fate le Mie opere con tenerezza, con saggezza e con umiltà. Prendete il Mio giogo, siate umile e dolci, Io vi ristorerò. Siate sempre pronti a rispondere alle Mie domande perché io vi parlo nella preghiera. Voi rispondete con un cenno: “ Si Padre Mio, sia fatta la tua volontà!” La fede è fiducia in Me, in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo e nella Mia Mamma


    Celeste che fa da Mediatrice in tutti i posti del mondo. Ci sono tante apparizioni e nessuno crede. Perdonate e pregate per i peccatori, pregate per tutte le anime, pregate per tutti i sacerdoti Miei fratelli e vostri, pregate e non
    giudicate così che non sarete giudicati quando verrete da Me. Credete alla vita eterna!!! Non dite:”ma è vero? Non è vero ? E’ vero! La vita eterna c’è, chi poi vuole morire, morirà per sempre, con i suoi averi e divertimenti se non ama nessuno in questo mondo. Amatevi gli uni e gli altri, Io sono il corpo vivente che scende nel vostro cuore. Siate forti come Me, se mi volete come vostro alleato. Fratelli Miei, vi prego e vi dico con grande amore: amatevi e beneditevi gli uni gli altri, pregate e beneditevi sempre fra voi, in famiglia e fra fratelli e conoscenti. Io sono in mezzo a voi. Adesso sto passando in mezzo a voi con grande amore, Io e la Mia dolce Mamma che non mi lascia un istante. Vi metterò la mano sulla testa, vi benedirò, dopo il resto lo faranno i Miei fratelli sacerdoti. Rispettate, rispettatemi e sarete rispettati, benedetti per l’eternità. In nome di Dio Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Benedetti per l’eternità. Vi ristorerò col Mio amore. Pace, amen!
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/16/2010 1:45 PM
    Cavarzere 4 Luglio 2010
    “Richiami materni della Mamma Celeste”

    Ciao figli Miei, dolcezze del Mio cuore! Pace a voi figli e lode all’Eterno Padre, al Figlio e allo Spirito Santo! Quanto amore figli ho per voi!! Sono la Vergine Immacolata, il titolo che mi date è bellissimo. Qualunque nome che date, sono Io: la Vergine Santissima, l’Immacolata Concezione, l’Addolorata! Addolorata per voi, per tutta l’umanità. Il Mio dolce cuore è trafitto perché il mondo si è spezzato in tutti gli angoli. Bisogna rattoppare questo manto che hanno fatto a pezzi, il Mio e quello di Mio Figlio, il Salvatore, che vi ha portato la vita eterna. Non preoccupatevi: Lui vi salverà; siate umili nei confronti dei fratelli. Se siete umili nei confronti dei fratelli, siete umili verso Mio Figlio, il Padre e la vostra cara Mamma. Ecco nell’amore vi ho generato e nella perdizione siete andati, ma non siete stati voi figli Miei. Troppo è il fare, il dire, troppa attenzione verso le cose superflue. Vedete figli, si ripete sempre la stessa storia, bisogna “equilibrare” il mondo. L’universo non è degli immondi, è dell’Eterno Padre, è di Dio. Gli dei sono marmo, Dio è spirito, è persona e ha partorito l’universo da millenni e millenni. Non sapete voi da quanto esiste il mondo! E’ Dio che l’ha creato e ogni tanto ve lo rammenta. Voi scegliete sempre la cattiva sorte, le vie tortuose non il bello, non volete soffrire, ma solo divertimenti. Orge in tutto il mondo, tutte le cose che non potreste fare, voi le state facendo! Figli Miei prediletti, state saldi nella preghiera. C’è qualcuno che è scettico; tu ti convertirai, bambino Mio. Credi al Dio che ti ha voluto e credi alla tua Mamma che ti ha partorito perché senza Dio Padre, tu non nascevi, figlio Mio! Dovete capire che Dio è quello che guida i vostri cuori; Lui è buono! Fate la dolce preghiera che vi ha dettato Mio Figlio anche se non sapete altre preghiere, quella è una preghiera profonda. Fate il rosario intero, salvate e convertite tante anime, guarite tanti ammalati. Ecco, stasera Io voglio guarire i malati e portarli nelle Mie braccia con amore davanti all’Eterno Padre. Convertitevi figli Miei, credete sempre nel fratello che vi parla di preghiera e amore a Gesù, il Mio amore. Non credete a quelli che sempre vogliono mettere il dito come Tommaso: ma Tommaso era santo! Voi no! Non potete capire cosa l’Eterno Padre ha in mente e nel cuore; Lui è amore e dolcezza, Lui vi fa nascere e vi porta via, fa, disfa e rifà tutto il mondo ancora; è questo il punto cruciale. Per Dio non ci sono uomini o donne qualunque! Anzi quelli che sono persi, quelli all’ultimo momento verranno convertiti, saranno anche santi. Lo sapete che per uno che si converte c’è una festa grande in cielo? E’ come se mille persone si convertissero; ecco, figli Miei, perché nel cuore di questi convertiti c’è tutta la gioia del paradiso, di Me, di Gesù e dell’Eterno Padre. L’eterno Padre! Ecco la via che porta nel cielo. Questa figlia l’ha vista prima, una via grande, piena di luce; e così siete voi in questa luce, in questa via. Ma fate i cristiani perfetti! Nessuno vi toglierà niente, voi dovete crescere, gioire, fare tutte le cose che bisogna avere nelle famiglie tutte, nessuno vi toglierà niente, ma siate vicino a Dio, vicino all’Eterno Padre, vicino a Gesù vostro Fratello. Non mormorate figli Miei, non abbiate rancore nel cuore perché il rancore nel cuore, i puntigli, quello fa parte dei demoni. L’avete capito? Loro aspettano questo per farvi cascare nella rete, ma Io non lo permetterò perché lo so che soffrite per tante cose. La testa del serpente verrà schiacciata sotto i Miei piedi ancora una volta. Lui fa quello che vuole, ma schiaccerò la sua testa! Vi raccomando, bambini Miei, figli Miei adorati. Io vi ripagherò nella vita eterna, non soffrite! Voi che amate Dio, non soffrite, pensate che siete vicini a Dio, vicino a Me, vicino al Santo Salvatore. Vi ha salvato una volta e vi salverà ancora; per questo vi chiedo preghiere! Per quelli che non credono; i peccatori, i traditori, per quelli che approfittano anche di danaro, no, questo no, quelli verranno…. I buoni verranno presi con gli angeli. Sono ormai pochi i giorni, figli, in mezzo ai tormenti perché il mondo deve essere cambiato. Siate pieni di luce e d’amore verso i fratelli. Non preoccupatevi! Siate umili nel parlare, dite solo: sì e no, e fate la carità, figli Miei! La carità, non il superfluo! La prima cosa è sempre del fratello, il piatto più buono è per lui, cioè per dirvi: è il cuore, la


    carità, l’umanità, la preghiera per il fratello, l’aiutarlo moralmente; questo per Dio è Santo. Pregate per i Miei figli sacerdoti, i fratelli di Gesù; pregate per il Santo Padre, pregate che passi presto questo tempo malvagio. Non preoccupatevi perché Dio ha già fatto tutto e già sa quello che viene e vi dice: non preoccupatevi perché l’amore di Dio vi salverà. Bisogna amare i fratelli che non hanno niente, bisogna amare i peccatori, bisogna amare quelli che non credono, pregate per loro. Queste cose le ripeto sempre; credete al Vangelo, Figli Miei. Gesù, il Mio dolce Figlio, il dolce Fratello vi purifica l’anima e vi porta con sé alla vita eterna. Sù, figli Miei, se Dio vi ha messo su questa terra vi farà anche rinascere nelle cose belle. Io vi guiderò nella vita di luce e pace, nella pace di Dio, nell’amore del Figlio di Dio. Quante cose vorrei dirvi ancora; qui parlo, parlo perché vi amo e perché questo posto per Me è molto “forte”. Qui c’è tutto il paradiso, l’Eterno Padre ha messo un sigillo e voi lo sapete. Qui c’è una figlia cara al Mio cuore, ti amo figlia e amo tutti gli altri. Chiedete alla vostra Mamma Addolorata dicendo:
    “Mamma, aiutami!” Io e il Mio dolce Gesù, non facciamo altro, solo per voi perché preghiamo per voi perché l’umanità ci appartiene, siamo in voi, se volete averci in voi, tutto vi diamo. Adesso vi lascio figli, con la speranza che diate tante cose belle ai fratelli perché ve le ha date Gesù. Quello che fate ai fratelli lo fate a Dio, a Cristo. Adesso passiamo Io e Mio Figlio in mezzo a voi. Tranquilli, vi metterò le mani sulla testa, Io e Mio Figlio, chiedete quello che volete, ma con grande umiltà.


    (Parla Gesù. Pace a voi fratelli Miei, sono il vostro Gesù, il Dio della Misericordia, il Dio della pace, dell’umiltà; pace, vi dò il Mio cuore. Prendetelo e amatelo come Io amo voi)
    .
    Figli Miei, avete sentito le parole di Mio Figlio. Le Mie sono uguali, benedetti figli adorati! Vi metto sotto il Mio manto tutti, tutto il mondo e vi benedico: in nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. La pace nelle famiglie, siate umili. L’umiltà vi fa santi. Pregate e credete al Vangelo figli, convertitevi. Pregate figli! Ciao!
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/19/2010 9:47 PM
    UNA DOVEROSA ROFLESSIONE SUI FATTI DI MEDJUGORIE

    Quei dialoghi con la Madonna. Il dilemma di Medjugorje
    di Vittorio Messori

    Erano i primi anni Ottanta, le autostrade erano cosa da Paese capitalista, per attraversare l'Istria e poi scendere verso Sud, lungo la riviera dalmata, non c'era che la vecchia strada federale, angusta e pericolosa. Quando stavo finalmente per giungere alla meta, incappai nel posto di blocco della Milizia comunista: domande sospettose, perquisizioni, sequestro della Bibbia che avevo con me, ammonimenti a non fare «proselitismo». Ero tra i primi a giungere in quel luogo aspro e remoto, dal nome significativo: Medjugorje, in mezzo ai monti. Dal passaparola più che dai media, che davano solo poche e imprecise notizie, avevo saputo che un gruppo di giovanissimi affermava di «vedere la Gospa», la Signora, la Madonna. E che la cosa stava coinvolgendo folle crescenti nella Jugoslavia orfana di Tito da un anno e dove la religione era ancora una sorvegliata speciale. Partii, dunque, più che da devoto, da giornalista e da studioso del fenomeno delle apparizioni mariane, da amico e discepolo dell'abbé Laurentin, il maggiore storico di Lourdes e divenuto poi il più autorevole autore su Medjugorje.

    Così, grazie alla tempestività del viaggio, fui tra i pochi che ebbero un privilegio invidiato poi dai milioni di pellegrini che seguirono. Quello che chiamavano «l'Incontro» avveniva all'imbrunire nella sagrestia della moderna e strana chiesa del luogo: strana perché enorme, in mezzo a una sorta di deserto stepposo e pietroso, un gigantesco edificio per una parrocchia povera e minuscola, come per l'intuizione che lì sarebbero accorse delle folle. La sagrestia era stipata da gente in piedi, ma tra i francescani qualcuno aveva letto la traduzione di qualche mio libro e mi concessero di pormi in prima fila. Dovetti sgomitare per mantenere la posizione, cui non volevo rinunciare: per la prima volta potevo assistere a un fenomeno che avevo conosciuto solo su libri e documenti polverosi. Arrivarono i sei giovanissimi, dai 6 ai 16 anni, cominciarono a pregare ad alta voce, anch'essi in piedi. Non avevano davanti una statua o una immagine, guardavano verso l'alto. Ad un tratto, la preghiera si interruppe e, in sincronia, si lasciarono cadere sulle ginocchia, a corpo morto, con un tale tonfo che pensai a rotule fratturate. Invece, sul volto dei ragazzi, comparvero i segni di una enigmatica trasformazione: si illuminarono, tutti, con un sorriso e, alternandosi, cominciarono un dialogo che si intuiva dalle labbra che si muovevano, senza che noi spettatori udissimo alcun suono. Ero lì come osservatore doverosamente critico, non cedetti all'aura di misticismo che impregnava il piccolo locale sovraffollato, scrutavo il volto dei giovani, a un paio di metri di distanza. Erano, lo dicevo, in sei, inginocchiati uno accanto all'altro: la visione doveva muoversi, perché la seguivano con lo sguardo. Fissai l'attenzione sugli occhi, constatando che tutti si muovevano in sincronia e nella stessa direzione: eppure, in quella posizione, l'uno non poteva vedere l'altro, era evidente che seguivano «qualcosa» che tutti vedevano e che si spostava nell'aria, davanti a loro. Eguale sincronia nell'alternarsi dei sorrisi e delle espressioni addolorate: nel colloquio la Gospa, se davvero di Lei si trattava, alternava parole amorevoli ad avvertimenti inquietanti e i ragazzi reagivano all'unisono. Ma, lo dicevo, vista la posizione, non era possibile che si spiassero e si imitassero a vicenda. In perfetta contemporaneità fu anche la fine, dopo circa un quarto d'ora. I sei riebbero il volto di sempre, non più trasfigurato, ritrovarono la voce udibile anche da noi per una preghiera, si alzarono e si allontanarono. Raggiungevano il francescano, loro padre spirituale, che li attendeva nella casa parrocchiale e a lui davano relazione dell'incontro e comunicavano il «messaggio». Non conoscendo il croato, per giunta nella particolare forma dialettale parlata in Erzegovina, non fui in grado di constatare di persona quanto mi avevano assicurato quei religiosi. I ragazzi, cioè, venivano interrogati subito e separatamente: la coincidenza dei loro resoconti si aggiungeva alla coincidenza dei loro sguardi e delle loro mimiche facciali durante «l'Incontro».
    Trent'anni sono passati da quel giugno 1981 in cui tutto ebbe inizio, non sono più tornato in quei luoghi, ma non ho cessato di informarmi e, soprattutto, di imbattermi in chi vi era stato: gente di ogni età, condizione, livello culturale. Eppure protagonisti, tutti, di un'esperienza che considerano importante e non pochi addirittura decisiva. Ho visto vite cambiate, vocazioni religiose sbocciate, pratiche religiose riscoperte. Sulla «verità» di Medjugorje non si potrebbero avere dubbi, se le si applicasse il criterio enunciato da Gesù stesso: «Non vi è albero buono che produca un frutto cattivo... Ogni albero si riconosce dal suo frutto...» (Lc 6,43). Tre decenni di esperienza mostrano quanto sia stato e sia spiritualmente abbondante e eccellente il raccolto prodotto da quell'albero cresciuto inaspettatamente nei Balcani.

    Ma, per Medjugorje, è avvenuto il contrario che per Lourdes o per Fatima, dove la negazione è giunta da atei, laicisti, anticlericali. Qui, entrambi i due vescovi succedutisi alla guida della diocesi hanno assunto un atteggiamento sempre più negativo, sino a parlare di «una delle maggiori truffe nella storia della Chiesa». Altrove, poi, la difesa delle apparizioni ha caratterizzato i cattolici tradizionalisti, mentre quelli cosiddetti «aperti» esprimevano dubbi. Anche qui, le posizioni sono invertite: sono i seguaci di mons. Lefebvre che negano polemicamente che possa essere «vera» una Madonna nei cui messaggi ravvisano quelle che chiamano «deviazioni eretiche conciliari». Credenti pubblicano dossier dal titolo Medjugorje: è tutto vero. Ma altri credenti replicano con instant book: «Medjugorje: è tutto falso». Lo stesso episcopato è diviso: vi è il vescovo (magari il cardinale, come quello di Vienna) che si reca di persona in pellegrinaggio e chi fa rispettare puntigliosamente ai suoi preti il divieto di Roma di guidare ufficialmente dei gruppi.

    Per la Santa Sede, Medjugorje è un dilemma tormentoso. Da un lato si riconosce con gratitudine l'abbondanza dei frutti spirituali, dall'altro lato non si dimentica il vulnus al diritto canonico, con un tale movimento mondiale combattuto dagli ordinari del luogo, cui spetta il discernimento. Al punto in cui si è giunti, una sconfessione ufficiale della verità dei fatti da parte di Roma sarebbe una catastrofe sul piano pastorale. Ma catastrofico sarebbe anche il contrario: una smentita ufficiale, cioè, della posizione di due vescovi che negano senza esitazione la soprannaturalità e parlano non di miracoli, ma di truffe e inganni. Questo avrebbe effetti inediti e imprevedibili sul diritto ecclesiale. Non c'è da invidiare, davvero, il cardinal Ruini, responsabile della commissione ufficiale d'inchiesta: è possibile che neanche la sua lunga esperienza e la riconosciuta prudenza riusciranno a chiarire questa sorta di «mistero» del rosario che sembra, al contempo, «gaudioso» e «doloroso».
    [Edited by Credente. 3/26/2012 11:03 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/24/2010 7:27 PM
    [Edited by Credente. 9/11/2019 7:25 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    8/28/2010 7:12 PM
    Altri messaggi e locuzioni interiori attribuiti a Gesù si trovano riportati nel seguente sito:
    http://www.messaggidelsacrocuore.it/Home

    Tali messaggi sono stati analizzati dalla competente autorità ecclesiastica e ritenuti conformi alla fede cattolica.
    Anche se non fossero di origine divina, questi messaggi
    possono essere ritenuti anche come semplici riflessioni personali o come utili esortazioni.
    [Edited by Coordinatrice 9/2/2010 8:50 AM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    9/2/2010 8:41 AM
    “Dovete sapere che satana esiste. Egli un giorno si è presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il permesso di tentare la Chiesa per un certo periodo con l'intenzione di distruggerla. Dio ha permesso a satana di mettere la Chiesa alla prova per un secolo ma ha aggiunto: Non la distruggerai! Questo secolo in cui vivete è sotto il potere di satana ma, quando saranno realizzati i segreti che vi sono stati affidati, il suo potere verrà distrutto. Già ora egli comincia a perdere il suo potere e perciò è diventato ancora più aggressivo: distrugge i matrimoni, solleva discordie anche tra le anime consacrate, causa ossessioni, provoca omicidi. Proteggetevi dunque con il digiuno e la preghiera, soprattutto con la preghiera comunitaria. Portate addosso oggetti benedetti e poneteli anche nelle vostre case. E riprendete l'uso dell'acqua benedetta!” (Medjugorje 14 aprile 1982 –). 
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    9/7/2010 4:40 PM
    Nel passaggio dal secondo al terzo millennio il Papa Giovanni Paolo II ha deciso di rendere pubblico il testo della terza parte del «segreto di Fatima».
    Così scrive Suor Lucia:

    J.M.J.

    La terza parte del segreto rivelato il 13 luglio 1917 nella Cova di Iria-Fatima.
    Scrivo in atto di obbedienza a Voi mio Dio, che me lo comandate per mezzo di sua Ecc.za Rev.ma il Signor Vescovo di Leiria e della Vostra e mia Santissima Madre.
    Dopo le due parti che già ho esposto, abbiamo visto al lato sinistro di Nostra Signora un poco più in alto un Angelo con una spada di fuoco nella mano sinistra; scintillando emetteva fiamme che sembrava dovessero incendiare il mondo; ma si spegnevano al contatto dello splendore che Nostra Signora emanava dalla sua mano destra verso di lui: l'Angelo indicando la terra con la mano destra, con voce forte disse: Penitenza, Penitenza, Penitenza! E vedemmo in una luce immensa che è Dio: “qualcosa di simile a come si vedono le persone in uno specchio quando vi passano davanti” un Vescovo vestito di Bianco “abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre”. Vari altri Vescovi, Sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i Vescovi Sacerdoti, religiosi e religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni. Sotto i due bracci della Croce c'erano due Angeli ognuno con un innaffiatoio di cristallo nella mano, nei quali raccoglievano il sangue dei Martiri e con esso irrigavano le anime che si avvicinavano a Dio.

    Tuy-3-1-1944.5
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    9/7/2010 11:01 PM

    martedì, settembre 07, 2010

    Messaggio a Ivan del 6 Settembre 2010 alla Croce blu alle ore 22:00

    Apparizione avuta da Ivan ieri sera, 6 Settembre 2010, alla Croce blu alle ore 22:00. Ecco le parole di Ivan:

    «Ecco ciò che è più importante stasera dell'incontro con la Madonna, descritto con quelle parole che io ho. Anche stasera la Madonna è venuta molto gioiosa e felice e all'inizio, come sempre, ci ha salutato tutti col suo materno saluto: "Sia lodato Gesù, cari figli miei!"
    Poi subito la Madonna ha detto:
    "Cari figli, anche oggi la Madre con gioia vi invita: accogliete i miei messaggi, rinnovate i miei messaggi. Cari figli, desidero ancora guidarvi, ma desidero invitarvi oggi a vivere ciò che vi do, perché possa darvi nuovi messaggi e attraverso questi messaggi guidarvi, guidarvi a mio Figlio e alla pace. Sappiate, cari figli, che la Madre prega con voi ed intercede presso suo Figlio per tutti voi. Anche oggi desidero dirvi: grazie per avermi accolto, per aver accolto i miei messaggi e perché vivete i miei messaggi".

    Poi la Madonna ha pregato un tempo su di noi qui con le mani distese, ha pregato su voi malati presenti e poi ci ha benedetto tutti con la sua benedizione materna ed ha benedetto tutto quello che avete portato per la benedizione. Ho anche raccomandato tutti voi, tutti i vostri bisogni, intenzioni, le vostre famiglie ed in particolare i malati.

    Poi la Madonna ha continuato a pregare su tutti noi con le mani distese e in questa preghiera se n'è andata nel segno della luce e della croce col saluto: "Andate in pace, cari figli miei!"».

    Fonte: Radio Maria
  • OFFLINE
    Credente.
    9/16/2010 11:19 PM
    [Edited by Credente. 9/11/2019 7:25 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    9/18/2010 10:17 AM
    Domenica 19 è l'anniversario dell'apparizione della Madonna a La Salette. Le parole accorate della Santa Vergine sono di grande attualità:

    " Se il mio popolo non vuole sottomettersi, sono costretta a lasciare libero il braccio di mio Figlio. Esso è così forte e così pesante che non posso più sostenerlo.

    Da quanto tempo soffro per voi! Se voglio che mio Figlio non vi abbandoni, mi è stato affidato il compito di pregarlo continuamente per voi; voi non ci fate caso. Per quanto pregherete e farete, mai potreste compensare la pena che mi sono presa per voi.

    Vi ho dato sei giorni per lavorare, mi sono riservato il settimo e non me lo volente concedere. E' questo che appesantisce tanto il braccio di mio Figlio.

    Coloro che guidano i carri non sanno imprecare senza usare il nome di mio Figlio. Queste sono le due cose che appresantiscono il braccio di mio Figlio".
  • OFFLINE
    AmarDio
    10/9/2010 1:25 PM


    [Edited by Credente. 9/11/2019 7:28 PM]
  • OFFLINE
    Credente.
    10/9/2010 11:25 PM
    Messaggio del 6 ottobre 2010, dato a Borg in-Nadur

    Proprio mentre Angelik stava scendendo verso il Giardino della Pace per salire a Borg in-Nadur, all'improvviso vedeva una banda di diavoli e aveva paura di andare avanti. Si univa quindi a P. Hayden nella recita del rosario e camminando insieme passavano illesi attraverso il gruppo di diavoli. Al Giardino della Pace sono apparse ad Angelik dodici suore; erano vestite con ampi abiti bianchi e portavano il velo; hanno detto ad Angelik di tirare fuori la croce di San Benedetto che teneva in tasca e di essere suore domenicane. Accanto a loro, Angelik ha visto poi dodici uomini in lunghi abiti di color marrone chiaro che hanno detto di essere frati cappuccini. Arrivati a metà strada su per la collina, ha visto altri dodici uomini vestiti in lunghi abiti bianchi, questi hanno detto di essere sacerdoti gesuiti. Arrivati in cima alla collina, Angelik è andato dritto fino a dove si trova la croce per attendere l'arrivo della Madonna. Proprio all'inizio delle apparizioni, la Madonna gli ha chiesto di dare uno sguardo dietro: nel voltarsi ha visto questi tre gruppi di dodici, riuniti lì insieme, e tutti tenevano in mano spade. La Madonna ha detto ad Angelik che queste erano le anime mandate dal cielo per proteggere la Chiesa e il mondo da Satana e dai demoni.


    Miei cari figli e figli del mio cuore! Questo è per P. Hayden e P. David da trasmettere alla gente.
    Figli miei, ancora una volta questa sera voglio parlarvi del divorzio. In verità, figli miei, il mio cuore e il cuore di mio Figlio Gesù sono profondamente feriti dal modo in cui alcuni di voi si esprimono in questa situazione. Figli miei, prendete la situazione sul serio, una volta che il divorzio viene legalizzato nel vostro paese, ciò che è accaduto all'estero succederà anche da voi: il risultato sarà molto brutto, figli miei. Tornate indietro, figli miei, tornate a mio Figlio Gesù. Dimostrategli che desiderate venire a Lui, fate un passo avanti. Non fate caso e non prestate attenzione a ciò che la maggioranza della popolazione va dicendo: vogliono il divorzio, figli miei. E non è la soluzione per riparare la famiglia, è l'inganno del diavolo, questo il diavolo sta facendo. Non vi rendete conto che sta giocando le sua partita con voi? Moltissimi sono stati ingannati da lui e lui li sta prendendo in giro. Figli miei, vi dico ancora una volta: abbandonate la strada sbagliata che avete preso. Tornate indietro a Gesù, poiché questo è il motivo per cui mio Figlio mi manda qui: è per voi.
    Perciò, figli miei, venite insieme in uno sforzo comune, venite in gran numero a questa collina di Borg in-Nadur. Pregate il rosario per le esigenze di queste famiglie, ditelo, figli miei. Ripeto: venite così a questa collina, portate con voi gli altri per la preghiera semplice, per la preghiera del rosario. Davvero, figli miei, voglio vedere questa collina piena di persone di solida fede. Dite alla gente di venire qui in gran numero e io verrò a pregare con voi.
    Non tiratevi indietro per paura di diffondere agli altri tutto quello che sto dicendo per portare alla conversione. Venite in questo luogo, non venite da soli, portate qui con voi gli altri. Infatti oggi, ancora una volta, vi prometto che nel prossimo futuro l'acqua inizierà a uscire da sotto quest'albero e guarirò la gente. Anche questa persona è un segno per voi e per la Chiesa. State per vedere il segno di questa persona con i vostri occhi e toccarla con le vostre mani. Avvicinatevi a mio Figlio Gesù, figli miei. Soffro nel mio cuore per voi: avvicinatevi a Lui perché vi ama veramente.
    Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.
  • OFFLINE
    AmarDio
    10/13/2010 12:18 AM
    Testimonianza di Angela Volpini a IL SENSO DELLA VITA

    [Edited by Credente. 9/11/2019 7:30 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    10/16/2010 2:24 PM
    Dalle apparizioni della Madonna nel 1970 a Veronica Lueken a Bayside Hills, un quartiere di New York.

    «Ecco il Cuore di mio Figlio straziato dalle offese degli uomini! La mia mano è stanca di trattenere le tenebre. Io ho percorso il mondo intero supplicando che si facesse riparazione. I miei richiami sono caduti in orecchi che non vogliono intendere, perché molti si sono lasciati accecare dai piaceri e dalla ricerca delle ricchezze terrene.

    Penitenza, riparazione, sacrificio ho chiesto ed ho pianto... Io ho scelto di restare sulla terra come Mediatrice tra Dio e l'uomo.

    Le nostre lacrime sono per i giovani, vittime del cattivo esempio dei più grandi.

    Errore e menzogna sono sulla terra! Molti si perdono perché la società è basata sull'umanesimo, sul modernismo e sul satanismo.

    L'accecamento del cuore e l'orgoglio dell'intelligenza hanno posto molti Sacerdoti sul cammino della dannazione. Il loro esempio trascinerà molti verso il male. Ma anche essi possono salvarsi se si allontanano dalle abitudini mondane e ritornano alla preghiera, cacciando dai loro corpi i demoni che vi sono entrati.

    L'uomo deve smettere di fare ragionamenti per scusare i suoi peccati, perché peccato significa dannazione. Non vi sarà scusa.

    Come sono pazzi quelli che scelgono il “cammino facile”, il cammino che conduce alle tenebre. Com'è triste vedere scambiare una vita di bellezza nel Regno con il tormento della dannazione nell'inferno con Lucifero.

    Vi chiedete ancora perché vi ammoniamo, figli miei? Per prepararvi a ciò che vi attende. Il mondo sarà purificato dalla prova!

    Vi saranno numerosi avvertimenti prima del castigo.

    Il castigo e la purificazione saranno estesi a due parti del mondo».
  • OFFLINE
    Credente.
    11/3/2010 2:29 PM

     

    Messaggio della Madonna a Medjugorje del 2 novembre 2010

    Cari figli, con perseveranza e amore materni vi porto la luce della vita, affinché distrugga in voi la tenebra della morte. Non rifiutatemi, figli miei. Fermatevi e guardate in voi stessi e vedete quanto siete peccatori. Riconoscete i vostri peccati e pregate per il perdono. Figli miei, non volete accettare di essere deboli e piccoli, ma potete anche essere forti e grandi compiendo la volontà di Dio. Datemi i vostri cuori purificati, perché possa illuminarli con la luce della vita, mio Figlio. Vi ringrazio.

  • OFFLINE
    Coordinatrice
    11/21/2010 10:12 PM

    Voi siete il tempio di Dio


    “Vi benedico, miei cari figli, figli tanto amati e preziosi. Siete davvero preziosi, e amati dal Padre mio. Ciascuno di voi è stato creato per essere uno scrigno prezioso, nel quale sono custoditi immensi tesori; e siete così in pochi a comprenderlo!

    Siete fatti di spirito, di anima e di corpo. Nel vostro spirito vive lo Spirito Santo, l’Ospite divino che vi comunica l’amore di Dio ed il suo pensiero. Lo spirito è racchiuso nella vostra anima. È il centro del vostro essere. È fatto per conoscere Dio e comunicare con lui; nel vostro spirito potete incontrare Dio, perché è lì che egli si manifesta a voi.

    L’anima racchiude lo spirito e comunica con esso, e dallo spirito riceve la vita che poi trasmette al corpo. Così spirito, anima e corpo formano un insieme meraviglioso che fa di ciascuno di voi il tempio di Dio. Vi chiedo allora: come mai non vi mostrate per quello che siete? Perché permettete allo spirito del mondo di formarvi a sua immagine, facendo sbiadire l’immagine e la presenza di Dio che portate in voi? Eppure siete stati creati per diffondere il profumo divino della vita, siete stati modellati come vasi preziosi che racchiudono la soave fragranza del mio Spirito.

    Ho dato la vita per voi, per rialzare le mura del vostro tempio, rovinate a causa del peccato dei vostri progenitori; ho adornato queste mura con pietre preziose che sono le virtù, perché il vostro splendore attirasse i pellegrini stanchi che attraversano le vie del mondo. Ho illuminato il vostro tempio con la luce dell’intelligenza, ne ho rese salde le fondamenta con la mia forza che costantemente vi dono, l’ho provvisto delle porte robuste della libertà, che solo voi potete aprire e chiudere.

    Figli miei, con dolore vi osservo mentre sciupate il dono immenso della vita, cercando il bene in qualcosa che sta al di fuori di voi, mentre è dentro di voi, nel vostro spirito. Voi cercate qualche maestro che vi aiuti a dare un senso alla vita e che vi parli di Dio, e Dio sta in voi. Cercate segni e miracoli a conferma della vostra debole fede, e non vedete il segno più grande, quello della presenza di Dio che abita in voi. Quanti cattivi maestri seguite, che vi confondono con le loro teorie, i loro sistemi, le parole vuote e talvolta menzognere, che vi lasciano tristi e senza amore!

    Prendete contatto con la vita divina che è in voi! Così non avrete più bisogno di proiettarvi al di fuori del vostro essere per cercare la forza per vivere e la soluzione ai vostri problemi.  Cercate di scoprire lo spazio profondo del vostro spirito! Pregate lo Spirito Santo affinché vi faccia sentire la sua presenza e vi comunichi la sua potenza. Egli lo farà e vi guiderà verso di me, vi svelerà il mio volto e vi comunicherà il mio pensiero. Io vi avvolgerò con il mio amore e vi donerò al Padre mio, che vi accoglierà e vi amerà. Allora sarete davvero felici, perché godrete della presenza costante di Dio nella vostra vita, e sarete in ogni momento a faccia a faccia con lui. Potrete così discernere ciò che è buono, e con naturalezza vi orienterete verso le leggi di Dio, per vivere in armonia con lui; vivrete nella pace perché Dio sarà la vostra pace.

    Non temete se quello che vi dico vi sembra difficile. Voi commettete spesso l’errore di pensare che la trasformazione del vostro essere dipenda da voi, dalle vostre forze, dalle devozioni religiose, dalla moralità, dal vostro attivismo. Non è così. Tutti i vostri sforzi umani non possono cambiarvi. È giusto pregare ed impegnarsi ad essere migliori, ma tutto questo da solo non basta. Nessuno sforzo umano, per quanto nobile, porta in sé la potenza di trasformare la vita. Occorre una decisione di fondo: quella cioè di permettere che Dio viva e operi in voi. Allora sarà Dio a compiere il miracolo più grande che né voi né alcun altro può compiere: far risorgere la vostra vita. Questo è il miracolo che Dio può fare per voi, con la sua potenza che non conosce ostacoli, poiché nulla è impossibile a Dio.

    La vostra vita cambia quando la donate a me; allora io riempio il vostro spirito con il mio Spirito, e guido la vostra intelligenza verso la comprensione del vero bene. Allora le vostre preghiere diventano potenti, e i vostri sforzi affiancano la potenza di Dio, accellerando la vostra trasformazione. E senza neppure accorgervene, giorno dopo giorno, vedrete la trasformazione del vostro pensiero, delle vostre azioni, capirete quello che fino a ieri non comprendevate, vedrete a poco a poco morire le vostre paure e le vostre ansie, vi sentirete più forti, più vivi, uomini nuovi. Questo perché sarà il mio amore ad agire in voi, per sollevarvi, consolarvi, riprendervi con dolcezza, rimettervi sulla giusta strada. Io vi amo e vorrei vedervi felici e uniti a me.

    Perciò vi chiedo di compiere insieme a me un pellegrinaggio interiore, che vi porti al centro del vostro essere, fino al tabernacolo santo del vostro spirito. Qui conoscerete la vita di Dio e finalmente la vivrete. È un viaggio santo che potete compiere solo se vi abbandonate a me, se mettete tutta la vostra vita nelle mie mani, affinché io possa guidarvi interiormente.

    Consegnate a me tutto, anche il vostro dolore. Permettete che sia io a risolvere i vostri problemi e a guarire le vostre ferite. Permettetemi di liberarvi dai pesi che vi opprimono, dalle vostre convinzioni che vi soffocano. Lasciate a me il compito di sciogliervi dai lacci del mondo, dalle sue mode, dalle sue nevrosi, dalla sua tristezza, dalla sua bassezza, dalla sua perenne noia. Questo è ciò che il mondo vi offre; sotto le sue luci scintillanti e artificiali, ci sono solo il buio e la fredda solitudine della notte. Non pensate di meritare qualcosa di più di tutto questo? Siete figli di Dio; perché volete vivere da schiavi?

    Io vi condurrò a scoprire i tesori racchiusi in voi. Arriveremo là dove non avreste mai pensato di arrivare. E quando toccherete la potenza di Dio dentro di voi, e sarete finalmente consapevoli della vostra dignità, non cercherete altro che Dio e la sua vita. Saprete cosa fare e come fare in ogni circostanza. Avrete la forza per vincere ogni battaglia contro il male. Saprete discernere e smascherare i cattivi maestri che vi allontanano da me anche se vi parlano di me; i lupi travestiti da agnelli non vi inganneranno più.

    Desidero che siate liberi e che sappiate stare a faccia a faccia con Dio nel vostro spirito. Ho bisogno che siate templi vivi del mio Spirito, nei quali il vostro prossimo possa percepire la mia  presenza, e attraverso i quali sia edificato il mio Regno. Desidero che siate dei forzieri ricolmi di tesori, e non scatole di cartone, piene di cianfrusaglie senza valore. Perciò, sollevate il vostro sguardo dalla terra e volgetevi a me! Io sono l’unico Maestro, e sono l’unica Via per arrivare al Padre. Se avrete fiducia in me e mi donerete voi stessi, sarete uniti a me, ed io vi condurrò al Padre mio nella potenza dello Spirito Santo.

    Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

  • OFFLINE
    Coordinatrice
    11/30/2010 10:27 PM
    Messaggio del 26 novembre 2010, dato a Borg in-Nadur


    Miei cari figli e figli del mio cuore! Questo è per P. Hayden da trasmettere alla gente e al mondo intero.


    C'è qualcuno qui stasera che è tutto ozioso o passa il suo tempo a festeggiare da solo, mentre il denaro gli entra senza fatica? Figli miei, ci sono molte persone del genere al mondo, persone che vivono sugli altri e diventano ricche a spese di quelli che hanno intrappolato nella loro rete.
    Sì, figli miei, intendo i grandi trafficanti di droga. Essi sono ben nascosti, vivono nel lusso, sono viziosi. Però, figli miei, sono preoccupata anche per quei miei figli che cadono nella loro trappola. Infatti stasera voglio gridare: Volgetevi a me e a mio Figlio Gesù! Non siate stupidi e ciechi con ciò che non ha alcun valore. Giovane uomo, giovane donna, non entrare più in questa rete. Stanno distruggendo la tua vita, si sta rovinando la tua vita. Anche tu sei mio figlio, figlia. Sono preoccupata anche per te. Non lasciare che gli altri si arricchiscano, mentre tu diventi cieco!
    Non sto parlando questa sera solo dei giovani. Ci sono anche gli adulti. Non rovinate la vostra vita. Siate forti, figli miei, imparate come vivere e ad apprezzare la vita. Venite ad apprezzare quanto è bella la vita e anche il valore della bellezza che mio Figlio Gesù ed io siamo in grado di darvi.
    E' una maledizione per tutto il mondo. Si tratta di una maledizione che rompe anche le famiglie, che rovina giovani e adulti. Siate forti e rifiutate. Siate forti, figli miei. Non tentate di riempire il vuoto della vostra vita con queste cose. Venite da noi, figli miei, perché vi amiamo. E ripeto ancora una volta: Recitate il Rosario e fate recitare il rosario.
    Grazie per aver ascoltato la mia chiamata.
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    12/8/2010 9:13 PM
    pubblicata da GesùMaria Apparizioni il giorno domenica 21 novembre 2010 alle ore 11.15

    GIAMPILIERI MARINA 17/10/2006

    MESSAGGIO DELLA MADONNA

    Figli miei,

    vi invito ad accettare con amore le prove che Dio vi manda, esse servono a fortificare la vostra fede.

    Alle tribolazioni, rispondete con la preghiera e il silenzio.

    Ancora una volta vi domando di aprire il vostro cuore al mio amore materno. Lasciate che io entri nella vostra vita, io vi porterò a Gesù, che è principio e fine di tutte le cose. Non lasciatevi sedurre dal male, pregate, vegliate, fate digiuni in riparazione degli oltraggi che ogni giorno si compiono. Nel cammino della penitenza, pregate; dilatate il vostro cuore alla carità, non sprecate il tempo che Dio vi dona. Molte sono le grazie che ricevete eppure non ve ne accorgete.

    Pregate per gli ammalati, raccomandateli a me, affinché io interceda sempre presso Dio per voi. 

    Figli miei, vi invito ad amare Dio costantemente, quotidianamente. Pregate Gesù, figli cari, la fede e la speranza è una fiamma che deve essere mantenuta sempre viva nel vostro cuore, alimentata dalla preghiera, sostenuta dalla fede, dalla pace. Non è giusto pensare di vivere una vita cristiana basandovi solamente sulla preghiera, quando è possibile o ne avete voglia sulla partecipazione domenicale alla Santa Messa, compiendo il vostro dovere morale e cristiano, chiudendovi egoisticamente nelle vostre comodità, inseguendo le vostre ambizioni, correndo dietro le illusioni, percorrendo cioè la via larga, la via più comoda, quella più facile per giungere con minori sacrifici alla fine dei vostri giorni felicemente appagati. Se la vita fosse stata pensata da Dio per voi in questo modo, voi non vi trovereste in una valle di lacrime, ma già in un giardino fiorito di pace e amore. 

    Quante grazie il Signore vi dona ogni istante della vostra vita! Quante volte ve ne rendete conto? Quante volte lo avete ringraziato? Cominciando dal dono della salute, in pochi rendete grazie a Dio per avervela data e perché vi permetta di conservarla. Di solito si corre il rischio, quando si sta bene, di non pensarci affatto perché pensate alla salute come un dovere di Dio, un diritto assoluto.

    Figli miei, pregate Gesù con il cuore sincero, com’è sincero lui con voi.

    Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

     

  • OFFLINE
    Coordinatrice
    12/27/2010 2:27 PM
    Ora è certo, la Madonna è apparsa negli Stati Uniti | Stampa |
    Valutazione utente: / 0
    ScarsoOttimo 
     
    Il decreto di approvazione – letto dal vescovo diocesano nella data molto significativa dell’8 dicembre 2010 – delle apparizioni della Madonna a Champion, nel Wisconsin, avvenute nel 1859, costituisce un evento storico: si tratta della prima apparizione mariana che l’autorità ecclesiastica riconosce negli Stati Uniti, dove ce ne sono state decine che la Chiesa non ha approvato o su cui mantiene riserve.
    di Massimo Introvigne

    Il gesto di monsignor David Ricken, vescovo di Green Bay – una cittadina, di cui Champion è un sobborgo, nota a tutti gli americani soprattutto per la sua leggendaria e pluriscudettata squadra di football, i Green Bay Packers – s’inquadra in un clima diverso da quello di venti o trent’anni fa. Oggi le apparizioni mariane non solo sono oggetto di studi accademici rispettosi anche da parte di studiosi non cattolici ma sono state commentate dal Papa, nei suoi viaggi a Lourdes e a Fatima, con un’esegesi minuta dei testi e delle parole di solito riservata ai testi biblici. Anche la Chiesa americana è molto cambiata: dopo l’ubriacatura progressista e la crisi dei preti pedofili – che hanno portato molti ad abbandonare il cattolicesimo –, chi è rimasto si è spesso stretto intorno al Papa e al suo insegnamento, anche in materia di apparizioni mariane. Il vescovo di Green Bay ci assicura dunque che sì, la Madonna è stata in America.

    È successo nel 1859, una data molto significativa perché segue di un anno le apparizioni di Lourdes. La veggente, come a Lourdes, è una ragazza povera, Adele Brise (1831-1896), nata in Belgio a Dion-le-Val, nel Brabante, figlia di immigrati e priva di un occhio che aveva perso in un incidente da bambina. A suor Pauline LaPlante (1846-1926), l’amica del cuore che darà vita con lei alla famiglia religiosa delle Bay Settlement Sisters, dove anche Adele diventerà suora dedicandosi all’educazione dei bambini di lingua francese fino alla morte, la giovane immigrata belga racconterà più volte i fatti.

    Adele vide la Madonna, un’apparizione splendente vestita di bianco, due volte nella stessa settimana, la seconda la domenica 9 ottobre 1859, mentre attraversava una zona boschiva per recarsi alla Messa. Entrambe le volte si spaventò e scappò via, senza avere il coraggio di parlare all’apparizione. Dopo la Messa, il suo confessore la incoraggiò a chiedere alla signora vestita di bianco chi fosse. Così – sempre il 9 ottobre 1859 – tornando a casa, quando nello stesso posto le apparve di nuovo – per la terza volta – la signora, Adele trovò il coraggio d’iniziare un dialogo. La signora rivelò allora la sua identità: «Sono la Regina del Cielo che prega per la conversione dei peccatori, e desidero che tu faccia lo stesso. Hai ricevuto la Santa Comunione questa mattina e questo va bene, ma devi fare di più. Fai una confessione generale e offri la Comunione per la conversione dei peccatori. Se non si convertono e non fanno penitenza, mio Figlio si vedrà costretto a punirli».

    A una ragazza che accompagnava Adele e che affermava di non vedere la signora, la Madonna rispose con le parole di Gesù all’apostolo Tommaso: «Beati coloro che credono senza vedere», aggiungendo: «Che fai qui in ozio mentre le tue compagne lavorano nella vigna di mio Figlio?». L’allusione era alle parrocchiane dell’area di Green Bay che iniziavano a riunirsi per insegnare il catechismo ai bambini, nucleo della futura famiglia religiosa. Ad Adele la Madonna raccomanda l’educazione: «Riunisci i figli di questo Paese selvaggio e insegna loro quello che dovrebbero sapere per salvarsi. Insegna loro il catechismo, come fare il segno della croce e come avvicinarsi ai sacramenti; è questo che voglio che tu faccia».

    Le parole della Madonna a Champion s’inseriscono nella linea delle altre apparizioni mariane riconosciute dalla Chiesa, che formano un insieme coerente. Come a La Salette, la Madonna accenna a punizioni divine cui «mio Figlio si vedrà costretto» se i peccatori «non si convertono e non fanno penitenza». Come a Fatima, chiede le preghiere anzitutto degli umili e dei semplici per la conversione dei peccatori. Come nelle apparizioni in Belgio a Beauraing e a Banneux – e anche a Champion la Vergine appare a una ragazza belga – Maria proclama la sua regalità.

    Ma il tema specifico delle apparizioni di Champion è l’educazione, anzitutto quella cattolica. La Madonna invita ripetutamente Adele e le sue compagne a educare «i figli di questo Paese selvaggio». È stato uno dei grandi temi del viaggio di Benedetto XVI negli Stati Uniti nel 2008. La nazione nuova – in questo senso «selvaggia» – degli Stati Uniti ha potuto costruirsi solo con l’educazione, cui i cattolici hanno dato un decisivo contributo. E potrà sopravvivere solo con l’educazione. Purché, ha detto il Papa – ma non altro è il messaggio a Champion della Madonna – l’educazione cattolica sia davvero cattolica e abbia al centro il catechismo, la fede, i sacramenti. Tutto il resto è «ozio».
  • OFFLINE
    Credente.
    1/6/2011 12:17 AM
    Antonio Socci spiega come la fede non sia messa in discussione dalle apparizioni vere o presunte. Se sono vere non possono cambiare la fede ma solo confermarla. Se sono false, il credente ha il diritto dovere di indagare ed eventualmente smascherarle, senza che questo scalfisca la fede.

    [Edited by Credente. 9/11/2019 7:35 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    1/12/2011 10:55 PM

    Appelli della Vergine tramite Salvatore Caputa   


                 MESSAGGIO DEL 9 GENNAIO  2011     

         Sia lodato Gesù Cristo.

    Cari Figli pregate, sono accanto a voi all'inizio di questo anno. Abbiate fiducia nel Mio Cuore Immacolato.

             Figli miei, nel Mio Cuore è racchiuso il disegno dell'amore misericordioso di Mio Figlio Gesù, che vuole ricondurre il mondo al Padre per la perfetta glorificazione di Dio.

             Figli miei ancora i peccati ricoprono la terra; odio e violenza esplodono da ogni parte; i più grandi delitti gridano ogni giorno vendetta al cospetto di Dio.

             Figli miei, iniziate un anno in cui da tutti sarà particolarmente avvertita la potente mano di Dio, che si piegherà sul mondo per soccorrerlo con la forza irresistibile del Suo Amore Misericordioso.

    Non temete, abbiate fiducia. Affidatevi a Me, figli miei, con estremo abbandono e con la più grande fiducia nella vostra Mamma Immacolata.

    Sull'altare del Mio Cuore Immacolato siete da Me offerti a Dio.

    Diffondete attorno a voi la luce della verità, contenuta nel Vangelo che è la stessa luce di Mio Figlio Gesù.

             Cari figli, pregate. Lo Spirito del Signore riempirà la terra e cambierà il mondo.

    Lo Spirito del Signore preparerà l'umanita ad accogliere il Regno glorioso di Cristo perchè il Padre possa essere da tutti amato e glorificato.

             Figli miei, moltiplicate i cenacoli di preghiera.

    Gesù vi ha portato alla pace con Dio e così vi ha aperto il cammino della vostra salvezza e della vera felicità.

    Gesù vi ha portato alla pace con tutti e vi ha tracciato la via verso la vera fraternità.

             Vi domando, figli miei, di vivere tutti in una vera comunione di fraternità e di amore scambievole senza distinzione di razza, di lingua e di religione. Se vivete nella grazia di Dio vivete nella pace del cuore.

             Figli miei pregate. Convertitevi e tornate al Signore sulla via della preghiera e della penitenza, della mortificazione dei sensi e del digiuno.

    Gesù ha voluto dare Sua Madre alla umanità redenta dal Suo immenso e sanguinoso patire.

    Siate fedeli a Gesù ed al Suo Vangelo. Siate fedeli al Papa e alla Chiesa.

    Gesù presente nell'Eucaristia, Gesù è realmente presente fra voi.

    Vi benedico con amore e con gioia. 

    Pregate, pregate, pregate.

    Vi invito alla prossima chiamata il 13 marzo 2011 ore 16.00. Sia lodato Gesù Cristo.

    La Madonna era vestita con veste bianca, manto azzurro ed era accompagnata da 8 angel

    dal sito:
    http://mmdg.altervista.org/

  • OFFLINE
    Credente.
    2/23/2011 5:55 PM

    Messaggio del 2 febbraio 2011 (a Mirjana: Medjugorje)

    Cari figli, vi radunate intorno a me, cercate la vostra strada, cercate, cercate la verità, ma dimenticate la cosa più importante: dimenticate di pregare correttamente. Le vostre labbra pronunciano parole senza numero, ma il vostro spirito non prova nulla. Vagando nelle tenebre, immaginate anche Dio stesso secondo il vostro modo di pensare e non quale è veramente nel suo Amore. Cari figli, la vera preghiera proviene dalla profondità del vostro cuore, dalla vostra sofferenza, dalla vostra gioia, dalla vostra richiesta di perdono dei peccati. Questa è la via per la conoscenza del vero Dio e con ciò stesso anche di sé stessi, perché siete creati a Sua immagine. La preghiera vi condurrà al compimento del mio desiderio, della mia missione qui con voi, l’unità nella famiglia di Dio. Vi ringrazio.

  • OFFLINE
    Credente.
    2/23/2011 10:00 PM

    Il male e la sofferenza


    Carissimi lettori, il messaggio di Gesù che vi propongo questo mese, tocca il tema del male e della sofferenza, un tema delicato e così presente nella nostra vita. Mi auguro che queste parole vi siano di conforto e vi comunichino la speranza, in un tempo così difficile per la nostra umanità. Vi saluto e vi auguro ogni bene.

    Messaggio di Gesù dell’11 febbraio 2011

    Vi benedico, miei amati figli, con tutta la potenza del mio amore. Desidero parlarvi oggi del rapporto fra il male e la sofferenza.natura

    ll male è una radice velenosa presente in voi, e che è entrata a far parte della vostra natura, a seguito del peccato originale, commesso dai vostri progenitori. Prima del peccato originale, il male era una realtà al di fuori dell’uomo; peccando ed alleandosi con Satana, i vostri progenitori hanno accolto in se stessi il male, che è diventato una realtà non più presente solo al di fuori, ma anche nelle profondità dell’uomo. Da quel momento, il male preme dall’esterno e dall’interno di ciascuno di voi, stringendovi in una morsa terribile. Le conseguenze le potete osservare in voi e attorno a voi. Il peccato originale ha aperto le porte alla corruzione, il cui culmine è la morte che, dai progenitori, è passata alle generazioni seguenti. Dal ceppo malato sono spuntati virgulti malati e sofferenti.

    Da qui ha origine la sofferenza, cioè quella condizione nella quale l’uomo è dominato dagli eventi e dalla materia, poiché non è in grado di conoscere le leggi divine della vita, né di uniformarsi ad esse, a causa della corruzione che porta in sé. Essa gli impedisce di conoscere pienamente Dio, il sommo Bene; dall’ignoranza di Dio nasce ogni sofferenza. A questo vi ha portato la ribellione al Creatore, una ribellione che si rinnova ogni giorno e in ogni tempo, nella condotta di molti uomini della Terra.

    Il male vi stacca dal pensiero di Dio, alberga in voi e, dall’esterno, si insinua nella vostra coscienza. Vi spinge ad agire guidati dal vostro pensiero, che è umano e perciò limitato ed incapace di abbracciare il mistero, di cui è permeata l’intera creazione e che sorregge la vostra stessa vita. Sì, figli, la vita è un mistero grandioso che potete conoscere solo in Dio, offrendo a lui la vostra vita. La vostra donazione sincera a Dio, attraverso il Cuore Immacolato di mia Madre, fa sì che la vita e le sue leggi, diventino un libro che il Signore apre davanti ai vostri occhi, affinché possiate leggervi il suo amore e la sua potenza. Allora lo Spirito Santo vi riempie e vi comunica il mio pensiero, ed io posso guidare la vostra vita e presentarvi al Padre mio, affinché egli rinnovi in ciascuno di voi il sigillo della vita, quel sigillo col quale foste segnati fin dal vostro concepimento.

    imagesSe, al contrario, rimanete ostinatamente lontani da Dio, se rifiutate il suo amore ed il suo aiuto, allora il male riaffiora in voi con tutte le sue tragiche conseguenze, e non solo. Vi colpisce anche dall’esterno: il nemico vi attacca, pone di fronte a voi il vostro limite, il limite degli altri, la cattiveria del mondo; così rimanete chiusi in un cerchio senza uscita, che vi fa soffrire nello spirito e nel corpo. Le vostre depressioni, le vostre malattie, i vostri conflitti, il disagio nel quale si muove la vostra esistenza, derivano dalla non conoscenza delle leggi di Dio o, peggio ancora, dal rifiuto di tali leggi che vi fa ammalare e non vi permette di vedere le soluzioni che Dio avrebbe per voi. Quanti uomini e donne oggi sulla Terra vivono in contrasto con le leggi della vita! Sono molti, soffrono e causano sofferenze a loro volta.

    Dio vi ha dato una legge, l’ha scritta nei vostri cuori. La legge di Dio non è una raccolta di comandi e di divieti, simile a quelle dei vostri legislatori, ma è frutto della sua bontà e vi porta alla vita integra e felice. Essa è fondata sull’amore: l’amore verso Dio e l’amore verso il prossimo.

    Amare Dio, prima di tutto e al di sopra di tutto; questo amore sta alla base del vostro esistere. Adorarlo in voi stessi, servire lui e non gli uomini, che si credono potenti e non sono nulla. Sì, vi dico: è inutile adorare i potenti, sottomettersi a loro, vendendo la vostra dignità in cambio di una qualche ricompensa. Se non amate Dio e non lo adorate, vi ponete al di fuori della vita, e finite per scontrarvi con la morte. E non parlo solo della morte fisica, perché esiste una forma di morte altrettanto devastante: la morte esistenziale, il vuoto, il non senso. DIO È COLUI CHE È e se vi staccate da lui, VOI NON SIETE, perché vi private dell’essenza vitale che dà senso ad ogni cosa. Vivete senza esistere, osservate senza capire, camminate senza méta; così si trascinano i giorni di tanti miei poveri figli che hanno scelto di starmi lontano.

    Amare il prossimo come voi stessi; questo amore sta alla base del vostro agire. Non uccidere, non rubare, non commettere adulterio, onorare il padre e la madre, non parlare falsamente, non derubare il prossimo della sua dignità e dei suoi beni onestamente conseguiti, aiutare i vostri fratelli a crescere nella conoscenza di Dio e delle sue leggi. Se farete questo sarete felici, l’afosità della materia non potrà dominarvi, nonostante gli ostacoli che Satana, il nemico, semina senza sosta sul vostro cammino, perché è omicida fin dall’inizio (Cfr. Gv 8, 44).

    Come pensate di osservare questa legge? Con i vostri sforzi umani? Con i formalismi e le apparenze? No, potete vivere secondo la legge di Dio solo se la amate, e potete amarla solo se amate Colui dal quale essa proviene. Torniamo al punto di partenza, cari figlioli: la via maestra per amare Dio è offrire a lui la vostra vita, attraverso il Cuore Immacolato di Maria. Solo così mi permettete di agire pienamente in voi, e solo così la mia legge opera in voi e porta frutto, un frutto di pace, di gioia e di giustizia.3images

    Il male, dunque, produce sofferenza, causa malattie fisiche e spirituali. Chi odia Dio e le leggi della vita, contamina se stesso e l’intera umanità. La condotta perversa di molti, troppi uomini, si abbatte come una falce su tutti voi. Spesso vi domandate perché gli innocenti debbano pagare le colpe di altri e di questo addossate la responsabilità a Dio: Dio permette, Dio non impedisce, ecc. ecc. Vi rispondo che non è da Dio che proviene il male, perché Dio è solo bene, luce e bontà. Il male viene da Satana e dall’alleanza stipulata con lui dai vostri progenitori, ma che si è rinnovata e si rinnova costantemente lungo i secoli nelle generazioni. Con profondo dolore constato che la gran parte dell’umanità di questa Terra desidera compiacere se stessa e non Dio; alla legge dello Spirito antepone la legge dell’egoismo che porta  alla morte. Da qui si sprigiona la violenza del male che si abbatte indistintamente su tutti voi, e che è davvero grande, perché oggi sulla Terra sono più numerosi gli egoisti che i veri figli di Dio.

    Non c’è dunque rimedio per voi? Forse che Dio vi ha abbandonati? No, figli, voi non siete abbandonati. Il Padre vostro vi ha dato la possibilità di uscire una volta per tutte dalla morsa terribile del male che produce sofferenza. Come? Attraverso di me.

    Io sono venuto sulla Terra per annullare il potere del male, affrontando direttamente Satana. Assumendo su di me la morte e annientandola con la mia risurrezione, non solo ho vinto il male, ma ho fatto molto di più: ho santificato la sofferenza rendendola salvifica. Così ora, se siete uniti a me, se mi amate e se unite le vostre sofferenze a quelle della mia passione, ogni vostro dolore diventa salvifico. Ogni dolore unito alla mia croce, ha il potere di annientare il male, e torna come un boomerang al nemico. Satana pensava di uccidere Dio sulla croce, ma ha annientato se stesso.

    Dopo la mia morte e risurrezione, la sofferenza è stata sublimata. Essa non è più solo la tremenda conseguenza del peccato ma è anche vittoria sul nemico. Infatti, i miei figli, soffrendo come me e per me, non sono più sopraffatti dal male ma lo annientano, proprio come ho fatto io. Sulla croce ho sofferto ma ho vinto il male. Uniti a me, anche voi, sulle vostre croci, soffrite ma vincete il male. Così la vostra sofferenza, offerta a me, diventa un balsamo sulle ferite dell’umanità, ma anche una spada che colpisce il nemico.

    Sappiate che la sofferenza di tanti innocenti oggi sulla Terra è intimamente unita al mio Sacrificio; è un’arma così potente contro il male che la Terra ne è rigenerata, nonostante la cattiveria di una moltitudine di uomini, che perversamente schiacciano i poveri e i piccoli. Ma io offro al Padre il sangue degli innocenti che mi amano, lo unisco al mio sangue. Gli ultimi della Terra, coloro che sono scartati dall’umanità, considerati un nulla, sono degni di stare al fianco del Redentore, degni di salire con lui sulla sua croce. Così, ancora una volta Satana annienta se stesso, laddove credeva di aver vinto, laddove pensava di aver tolto di mezzo quei piccoli che tanto detesta perché gli ricordano la purezza che ha perduto.

    Solo io ho il potere di rendere salvifico il vostro dolore perché sono il Salvatore. Il dolore salvifico redime voi stessi e l’intera umanità. Posso trasformare la vostra sofferenza in vittoria solo se mi donate la vostra vita e le vostre croci, perché ho rispetto della vostra libertà; perciò desidero che partecipiate alla mia opera di redenzione liberamente, consapevolmente. L’umanità ha bisogno dei figli di Dio, ora più che mai; ha bisogno di persone capaci di trasformare il male in bene con la potenza dell’amore divino che opera in loro. Perciò, coraggio cari figli! E se vi accade di soffrire, sappiate che io vi sono al fianco, pronto a trasformare ogni croce in risurrezione; mi basta un sincero atto di fede in me, mi basta che doniate il vostro dolore. È un tesoro prezioso il vostro dolore offerto a me! È il dolore dei santi che, come un fuoco ardente, purifica l’intera umanità e sconfigge il male.

    La sofferenza non regnerà per sempre sulla Terra e neppure la morte. Io tornerò per mettere definitivamente da parte il male e la corruzione, e per decretare la vittoria finale del mio popolo su Satana e i suoi seguaci. Risorgeranno immense schiere di martiri sconosciuti, vittoriosi sul male e sulla morte; saranno al mio fianco nel giorno della vittoria. I loro passi calpesteranno ogni superbia del nemico. L’umanità non conoscerà più la sofferenza ma solo l’infinita beatitudine dei buoni, dei miti, dei veri adoratori del Padre.  Non è una favola, è la promessa di Dio.

    Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

  • OFFLINE
    Coordinatrice
    3/12/2011 6:59 PM


    Messaggi di Anguera che contengono riferimenti al Giappone: http://www.messaggidianguera.net/     

    28.04.2005
    Cari figli, la terra è piena di malvagità e i miei poveri figli camminano come ciechi spiritualmente. Gli uomini hanno sfidato il Creatore e per questo saranno puniti severamente. Il Signore pulirà la terra e i suoi fedeli vivranno felici. L’umanità sperimenterà grandi sofferenze. Il Giappone soffrirà per un mega-sisma di dimensioni mai viste in tutta la sua storia.

    02.08.2005
    Il Giappone vivrà momenti di angoscia, ma il peggio dovrà ancora venire.

    31.12.2005
    Il Giappone berrà il calice amaro della sofferenza.

    04/03/2006
    Il Giappone berrà il calice amaro del dolore.

    5 febbraio 2010
    Accadrà in Giappone e si ripeterà nel Paraíba. Ovunque si udranno grida di disperazione.

    20 marzo 2010
    Un mega-sisma scuoterà il Giappone e i miei poveri figli piangeranno e si lamenteranno.

    17 aprile 2010
    Una grande distruzione si verificherà in Giappone. Pregate. Pregate. Pregate.

    29 maggio 2010
    Il Giappone soffrirà e il dolore sarà grande per i miei poveri figli.

    28 ottobre 2010
    La morte passerà per il Giappone e per l’India, lasciando una grande scia di distruzione.


    TUTTI  I MESSAGGI si possono visionare o scaricare dai seguenti collegamenti:

    PDF                                                                                                             WORD

    1987  -  1988  -  1989  -  1990  -  1991  -  1992
                                            
    1987  -  1988  -  1989  -  1990  1991  -  1992

    1993  -  1994  -  1995  -  1996  -  1997  -  1998                                        
    1993  -  1994  -  1995  -  1996  -  1997  -  1998

    1999  -  2000  -  2001  -  2002  -  2003  -  2004                                        
    1999  -  2000  -  2001  -  2002  -  2003  -  2004

    2005  -  2006  -  2007  -  2008  -  2009  -  2010                                        
    2005  -  2006  -  2007  -  2008  -  2009  -  2010

    2011

    I messaggi dei primi dieci anni (1987-1996) sono stati tradotti a partire dalla versione inglese scaricabile dal sito ufficiale, in quanto la versione originale in portoghese non è ancora disponibile online. In alcuni casi la traduzione inglese lascia un po’ a desiderare: di conseguenza, anche se abbiamo cercato di tradurre nel miglior modo possibile, può essere che anche la versione italiana contenga qualche errore. Provvederemo ad aggiornarla non appena avremo i testi originali.

    Le parti profetiche sono volutamente tradotte nel modo più letterale possibile per evitare di dare involontarie interpretazioni.

    [Edited by Coordinatrice 3/12/2011 7:18 PM]