Freeforumzone mobile

CURIOSITA'

  • Posts
  • OFFLINE
    Credente.
    00 1/8/2010 10:09 PM
    Curiosando si possono scoprire che alcune frasi generano degli anagrammi assai interessanti


    Attraverso i secoli = sola verità è Cristo
    Bendazzi, 1951

    E' la religione di Cristo = il gran tesoro dei cieli Dott. Morfina

    I fioretti di Santo Francesco = son dei canti offerti a Cristo Ser Lucco

    Il sermone de la montagna = dà l'insegnamento morale Bendazzi, 1951

    Il Cireneo scortava = la Veronica e Cristo Spada di Sparta

    L'aldilà misterioso = assillo dei mortali Il Longobardo

    L'umile orto di Getsemani = meritò il lamento di Gesù Spada di Sparta

    Mistica notte di Natale = atta a dolci sentimenti Bendazzi, 1951

    Giuda Iscariota = à guidato sicari

    Una per Anam:

    Canto, Trieste, sol l'augurio nostro = tornato il tricolore è su San Giusto!

  • OFFLINE
    Credente.
    00 1/8/2010 10:11 PM
    Per poter ricordare i libri della Bibbia

    I libri della Bibbia sono divisi in quattro gruppi: il Pentateuco, i Libri Storici, i Libri Poetici e Sapienziali, i Libri Profetici. Ecco in dettaglio i nomi dei libri
     

     
    Pentateuco (5)
    Genesi
    Esodo
    Levitico
    Numeri
    Deuteronomio

    Libri Storici (16)
    Giosuè
    Giudici
    Rut
    I Samuele
    II Samuele
    I Re
    II Re
    I Cronache
    II Cronache
    Esdra
    Neemia
    Tobia
    Giuditta
    Ester
    IMaccabei
    II Maccabei

    Libri Poetici e Sapienziali (7)
    Giobbe
    Salmi
    Proverbi
    Qoelet 
    Cantico dei cantici
    Sapienza
    Siracide 
     

    Libri Profetici (6+12)
    Isaia 
    Geremia
    Lamentazioni
    Baruc
    Ezechiele
    Daniele
    Profeti minori 

    (Osea Gioele Amos Abdia
    Giona Michea Naum 
    Abacuc Sofonia Aggeo 
    Zaccaria Malachia)

    Memorizzazione dei quattro gruppi.

    Dio invita due amici a prendere il tè con i pasticcini. Così erano in cinque (Dio vale 3) (PENTA+TE COn i pasticcini= PENTATEUCO). Nel tè c’era della camomilla, e i due amici vogliono dormire, ma prima vogliono che Dio gli racconti una STORIA. Dio racconta: "C’era una volta, Pietro si volta, Pietro si gira, cade una lira". Un amico dice: "Che POESIA! Potresti prendere la laurea ad honorem all’università della SAPIENZA!" E l’altro: "Tu farai strada, tutti ti acclameranno come un dio, dammi retta, io me ne intendo, sono un PROFETA". Dopo che ognuno ha parlato, si addormentano.

    Memorizzazione del Pentateuco.

    All’inizio (GENESI) Dio non sapeva se creare l’uovo o la gallina, allora creò l’uovo SODO (ESODO). Dall’uovo nacque un pulcino aon i jeans LEVIs, decisamente antipaTICO (LEVITICO). Sull’etichetta dei jeans c’erano i NUMERI, ma erano numeri astronomici, allora Dia creò gli astri e l’astronomia, poi la terra e la terronomia. Siccome però la terra gli venne doppia (la luna), creò la DUE-TERRONOMIA (DEUTERONOMIO). Poi si riposò.

    Memorizzazione dei libri storici.

    Dio, DICCI (16) una STORIA! La storia comincia con "Cera una volta, Pietro si volta". Che poesia, degna di GIOSUÈ Carducci. Ma chi è meglio, Dio o Carducci? Ci vogliono dei GIUDICI. I giudici non apprezzano nessuno e fanno un brutto verso (RUT). Avevano appena fatto colazione e la bocca SA di MUESLI (SAMUELE). I muesli erano solo DUE pezzi di uvetta, rimasti incastrati tra i denti, uno a sinistra e uno a destra. I denti si traformano in due corone, corone di RE (DUE anche loro); i re aprono il giornale per vedere se parlano di loro nelle pagine della CRONACA (pagina destra e pagina sinistra, quindi DUE). Ma il giornale è in forma digitale, al computer, e appare una CLESSIDRA, a cui manca il primo pezzo (ESDRA). Il taglio ha provocato una fuoriuscita di sangue, e la clessidra soffre di ANEMIA (NEEMIA). Il sangue è rosso (Red) e il suo amico si chiama TOBY (TOBIA). Toby cerca di fermare il sangue-sabbia della clessidra, tappandola con un dito, ma Red gli dice "GIÙ le DITA!" (GIUDITTA) Allora lui, offeso, se ne va all’ESTERO (ESTER) a fare il turista. Visita dei bei monumenti e dice "MA CHE BEI monumenti! (MACCABEI). Appena lo dice crollano, ma li ricostruiscono subito, allora lui dice MA CHE BEI munumenti e crollano definitivamente.

    Memorizzazione dei libri poetici e sapienziali.

    All’università della SAPIENZA, facoltà di POESIA, iscriversi costa un OCCHIO (7) e per laurarsi ci vogliono mille anni. Ci vuole quindi una pazienza di GIOBBE. Mentre aspetto, per sgranchirmi le gambe, faccio una corsetta, e vado sempre più veloce, alla fine corro come una lepre e mi fanno in SALMÌ (SALMI). Aveva ragione la mamma che diceva "Chi va piano va sano e va lontano (PROVERBI)". Per andare lontano potevo prendere l’autobus della linea Q, meglio se ELETTRICO così non inquina (QOELET). Sull’autobus, che sembra un pullmann da gita scolastica, ci sono i sette nani che CANTANO dei CANTI da minatori (CANTICO DEI CANTICI). Alla guida è Dotto, il più SAPIENTE (SAPIENZA), che però guida da spericolato perché deve portare un chilo di mele a Biancaneve: vuole arrivare prima di SERA, se no diventano ACIDE (SIRACIDE). Il pullmann ha un incidente e finisce la storia.

    Memorizzazione dei libri profetici.

    CIAO DONNA! (6-12). Entra la strega con la sfera di cristallo per leggere il futuro. La strega ride sinistramente, ride, ride così tanto che cresce una RISAIA (ISAIA). Le mondine stanno litigando: di chi è questa foto di Richard GERE? MIA! (GEREMIA), no mia, no mia... Vengono alle mani e si LAMENTANO per il dolore (LAMENTAZIONI. Arriva il padrone e cerca di farle spaventare, ma loro non hanno soggezione perché sanno che lui porta la PARRUCCA (BARUC). Improvvisamente scappano. Il padrone crede di averle intimorite, ma in realtà loro sono scappate perché è comparso un LUPO (EZECHIELE). Le mondine tentano di sfuggirgli arrampicandosi su degli alberi di mele, e provocano DANNI all MELE (DANIELE). Gravati dal loro peso, i meli si accorciano e diventano MINORI.
     

  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 1/20/2010 10:26 PM
    16/07/2009

    La tunica di Cristo


    I soldati fecero in quattro pezzi “la veste”, o “il mantello” (ta imatia), cioè l’indumento esteriore di Gesú, non la tunica, il chiton, che era l’indumento intimo, portato a diretto contatto con il corpo
    ...I soldati poi, quando ebbero crocifisso Gesù, presero le sue vesti e ne fecero quattro parti, una per ciascun soldato, e la tunica. Ora quella tunica era senza cuciture, tessuta tutta d'un pezzo da cima a fondo. Perciò dissero tra loro: Non stracciamola, ma tiriamo a sorte a chi tocca. Così si adempiva la Scrittura: Si sono divise tra loro le mie vesti e sulla mia tunica hanno gettato la sorte” (Gv 19,
    23-24)


    La Tunica Reliquia considerata il vestito senza cuciture di Cristo
    .

    Gli indumenti che costituivano l’abbigliamento di base di un ebreo nel I secolo erano almeno tre e la tunica, - chiton - era l’indumento intimo, portato a diretto contatto con il corpo.
    Per la tunica citata nel vangelo (quella che i soldati si giocarono a dadi ai piedi della croce), i due esemplari più famosi si trovano in una chiesa di Argenteuil presso Parigi, e a Treviri – Germania- (meta di pellegrinaggi.)
    Il professor André Marion, ricercatore presso il Centro National de la Recherche Scientifique - CNRS (Parigi) studioso della Sacra Sindone, utilizzando le più avanzate attrezzature della scienza moderna ha riscontrato che la distribuzione delle macchie di sangue che si trovano sulla tunica conservata ad Argenteuil corrispondono perfettamente alle lesioni provocate dal trasporto della croce e sono sovrapponibili con i segni delle ferite riscontrati sulla Sacra Sindone. Anche in questo caso il sangue appartiene al gruppo AB.
    La datazione al carbonio la colloca nel 700 d.C., ma la datazione al radiocarbonio può risultare alterato da molte circostanze ambientali e per effetto di altre situazioni non sempre verificabili.

    [Edited by Credente. 3/7/2010 7:38 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 1/25/2010 7:11 PM
    Anni fa la Sindone fu datata col sistema del Radiocarbonio C14.
    Ma forse non tutti sanno che tale radiodatazione presenta i seguenti elementi di dubbio:
    Le variazioni della concentrazione di 14C nell'atmosfera del passato sono state studiate principalmente tramite la dendrocronologia: misurando la concentrazione di 14C in resti di alberi di età nota si è ottenuta una curva di calibrazione, usando la quale l'età radiocarbonica di un campione (cioè l'età calcolata in base al suo contenuto di 14C) viene corretta per ottenere la presunta età effettiva. L'applicazione di questa calibrazione comporta generalmente la determinazione di più età differenti, ciascuna con una diversa probabilità ed un differente margine di errore. Organismi che assumono carbonio di diversa provenienza, per esempio fossile (nel qual caso si ottiene una datazione più antica) restituiscono datazioni completamente sbagliate.
    Anche le già citate variazioni di breve e lungo periodo della concentrazione di 14C nell'atmosfera influenzano la datazione, che richiede quindi di essere calibrata tramite il confronto con la dendrocronologia.
    Può accadere in archeologia, che la radiodatazione di un campione dia un risultato in disaccordo con la stratigrafia del sito nel quale esso è stato dissotterrato, o con la sua datazione determinata con metodi differenti.
    In genere vanno considerate le condizioni ambientali e le caratteristiche del sito da cui si preleva il campione. Tuttavia a volte anche campioni trattati con la massima cautela danno datazioni anomale a causa di variazioni del 14C le cui cause spesso rimangono ignote non potendo ricostruire in modo assoluto le "vicissitudini biologiche" del reperto.
    Willi Wölfli, direttore del laboratorio AMS del Politecnico di Zurigo uno dei massimi specialisti mondiali del campo, ha riportato che per 64 campioni prelevati in siti archeologici egiziani, l'età radiocarbonica differiva da quella determinata in base alla cronologia comunemente accettata della storia egizia in media di 400 anni, e per alcuni campioni fino a 800-1200 anni sia in eccesso che in difetto.

    La Sindone ha avuto vicissitudini molto complesse che possono avere alterato le condizioni originarie del telo, tra cui le esposizioni frequenti ai ceri fumiganti, i due incendi, la formazione di miscrospore ed altri condizionamenti che nei primi mille anni della sua storia non ci è possibile sapere, ma che certamente hanno potuto influire sullo stato del tessuto originario.

    Perciò la datazione con quel metodo risulta inattendibile.
  • OFFLINE
    AmarDio
    00 1/26/2010 12:35 PM
    Secondo una recente ricerca svolta dal professor Robin Dunbar, insigne antropologo dell'Università di Oxford, il numero massimo di amicizie (o per meglio dire: di "relazioni umane") gestibili tramite un social network sarebbe pari a 150.

    A parere del cattedratico, gli individui su Facebook, come anche nella vita di tutti i giorni, non sarebbero in grado di gestire un numero di relazioni superiore a causa di limiti intrinseci alla psicologia umana e alla capacità di organizzazione dei rapporti amicali messa a disposizione dal nostro cervello.

    Mediamente su Facebook ad ogni profilo corrispondono 130 contatti, un numero molto vicino a quello calcolato da Dunbar, cosa che sembrerebbe confermare la teoria formulata dall'antropologo.. a meno che non si tratti di una semplice coincidenza...

    Quindi, almeno per quanto riguarda il parere di Dumbar, "vantare" migliaia di "amicizie virtuali" sui social network sarebbe alquanto inutile e dover gestire oltre un limitato numero di contatti si trasformerebbe presto in una semplice perdita di tempo.
  • OFFLINE
    Credente.
    00 2/9/2010 4:12 PM

    Nel Nuovo Testamento, il termine  "CREDENTI"  ricorre  32 volte, come di seguito indicato:



    Giov 7,39 Questo egli disse riferendosi allo Spirito che avrebbero ricevuto i credenti in lui: infatti non c'era ancora lo Spirito, perché Gesù non era stato ancora glorificato.

    At 2,44 Tutti coloro che erano diventati credenti stavano insieme e tenevano ogni cosa in comune;

    At 9,41 Egli le diede la mano e la fece alzare, poi chiamò i credenti e le vedove, e la presentò loro viva.

    At 13,43 Sciolta poi l'assemblea, molti Giudei e proseliti credenti in Dio seguirono Paolo e Barnaba ed essi, intrattenendosi con loro, li esortavano a perseverare nella grazia di Dio.

    At 14,1 Anche ad Icònio essi entrarono nella sinagoga dei Giudei e vi parlarono in modo tale che un gran numero di Giudei e di Greci divennero credenti.

    At 15,5 Ma si alzarono alcuni della setta dei farisei, che erano diventati credenti, affermando: è necessario circonciderli e ordinar loro di osservare la legge di Mosè.

    At 17,4 Alcuni di loro furono convinti e aderirono a Paolo e a Sila, come anche un buon numero di Greci credenti in Dio e non poche donne della nobiltà.

    At 17,17 Discuteva frattanto nella sinagoga con i Giudei e i pagani credenti in Dio e ogni giorno sulla piazza principale con quelli che incontrava.

    At 17,34 Ma alcuni aderirono a lui e divennero credenti, fra questi anche Dionigi membro dell'Areòpago, una donna di nome Dàmaris e altri con loro.

    At 18,27 Poiché egli desiderava passare nell'Acaia, i fratelli lo incoraggiarono e scrissero ai discepoli di fargli buona accoglienza. Giunto colà, fu molto utile a quelli che per opera della grazia erano divenuti credenti;

    Ro 8,27 e colui che scruta i cuori sa quali sono i desideri dello Spirito, poiché egli intercede per i credenti secondo i disegni di Dio.

    Ro 13,11 Questo voi farete, consapevoli del momento: è ormai tempo di svegliarvi dal sonno, perché la nostra salvezza è più vicina ora di quando diventammo credenti.

    Ro 16,2 ricevetela nel Signore, come si conviene ai credenti, e assistetela in qualunque cosa abbia bisogno; anch'essa infatti ha protetto molti, e anche me stesso.

    Ro 16,15 Salutate Filòlogo e Giulia, Nèreo e sua sorella e Olimpas e tutti i credenti che sono con loro.

    1Co 1,21 Poiché, infatti, nel disegno sapiente di Dio il mondo, con tutta la sua sapienza, non ha conosciuto Dio, è piaciuto a Dio di salvare i credenti con la stoltezza della predicazione.

    1Co 11,19 È necessario infatti che avvengano divisioni tra voi, perché si manifestino quelli che sono i veri credenti in mezzo a voi.

    1Co 14,22 Quindi le lingue non sono un segno per i credenti ma per i non credenti, mentre la profezia non è per i non credenti ma per i credenti.

    1Co 14,23 Se, per esempio, quando si raduna tutta la comunità, tutti parlassero con il dono delle lingue e sopraggiungessero dei non iniziati o non credenti, non direbbero forse che siete pazzi?

    Ga 3,22 la Scrittura invece ha rinchiuso ogni cosa sotto il peccato, perché ai credenti la promessa venisse data in virtù della fede in Gesù Cristo.

    Ef 1,1 Paolo, apostolo di Gesù Cristo per volontà di Dio, ai santi che sono in Efeso, credenti in Cristo Gesù:

    Ef 1,19 e qual è la straordinaria grandezza della sua potenza verso di noi credenti secondo l'efficacia della sua forza

    1Te 1,7 così da diventare modello a tutti i credenti che sono nella Macedonia e nell'Acaia.

    1Te 2,10 Voi siete testimoni, e Dio stesso è testimone, come è stato santo, giusto, irreprensibile il nostro comportamento verso di voi credenti;

    1Ti 6,2 Quelli poi che hanno padroni credenti, non manchino loro di riguardo perché sono fratelli, ma li servano ancora meglio, proprio perché sono credenti e amati coloro che ricevono i loro servizi. Questo devi insegnare e raccomandare.

    Tit 1,6 il candidato deve essere irreprensibile, sposato una sola volta, con figli credenti e che non possano essere accusati di dissolutezza o siano insubordinati.

    Tit 2,3 Ugualmente le donne anziane si comportino in maniera degna dei credenti; non siano maldicenti né schiave di molto vino; sappiano piuttosto insegnare il bene,

    File 7 La tua carità è stata per me motivo di grande gioia e consolazione, fratello, poiché il cuore dei credenti è stato confortato per opera tua.

    Giuda 3 Carissimi, avevo un gran desiderio di scrivervi riguardo alla nostra salvezza, ma sono stato costretto a farlo per esortarvi a combattere per la fede, che fu trasmessa ai credenti una volta per tutte.

    La maggior parte delle volte, il termine "credenti" identifica i CREDENTI IN CRISTO.

    Qualche volta identifica, in senso largo, tutti i credenti in Dio

    [Edited by Credente. 2/9/2010 4:13 PM]
  • OFFLINE
    AmarDio
    00 2/10/2010 1:41 PM
    Oscar è un gatto a chiazze bianco e grigio, la mascotte dell'ospedale Steere House in Rhode Island, negli States. Sembra un micio normale anche un po' sovrappeso, ma ha una particolarità. Gira di stanza in stanza, si guarda intorno, ma non si ferma con tutti. Solo in compagnia dei pazienti più gravi. Quelli a cui restano poche ore di vita. E' diventato famoso nel 2007 quando il dottor David Dosa ha scritto un articolo sulla sua 'capacità divinatoria' sul Giornale di Medicina del New England. Ai tempi il gattone aveva 'detto addio' a venticinque pazienti. Adesso siamo sulla cinquantina. Da allora ha fatto strada. Ha anche la sua pagina su Facebook con fan e detrattori. Accanto a chi ne celebra le qualità, c'è chi ipotizza - scherzando - che sia lui ad accelerare la fine dei pazienti.

    A raccontare la vicenda un libro che s'intitola, 'Il regalo straordinario di un gatto ordinario' che, si legge sul popolare social network. L'autore è il medico che l'ha scoperto. Una fonte autorevole. Non solo è geriatra, ma anche docente universitario alla Brown University, che cura i pazienti con demenza senile alla clinica. "Per loro è un conforto - ha detto - viene menzionato spesso anche nei loro testamenti". Il dottor Dosa non riesce a dare una spiegazione scientifica di quanto sta succedendo nel suo libro, ma ipotizza che il micione possa riconoscere l'odore particolare di chi sta per morire.
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 2/14/2010 9:17 AM
    Secondo i non credenti l'universo si sarebbe formato tutto per caso secondo un processo di lenta formazione.
    Ma facciamo solo un conto:
    Secondo gli esperti di matematica, le probabilità che si formi per caso una singola molecola proteica sono 10 elevato a 243 .
    Ma si deve considerare che una singola cellula è composta da milioni di molecole proteiche. Per non parlare poi di quante singole cellule, ORGANIZZATE TRA LORO occorrono per formare un singolo organo, e senza considerare infine quante ne occorrono e come devono essere fatte le cellule affinchè possa essere strutturato e  funzionante un intero corpo vivente, oltretutto complementare al corpo di sesso opposto!
    Già solo questo ci dovrebbe portare a concludere senza alcun dubbio, di Qualcuno che ha creato quantomeno le premesse iniziali, affinchè tutto questo si potesse sviluppare.
    [Edited by Credente. 3/27/2010 12:41 PM]
  • OFFLINE
    Credente.
    00 2/28/2010 6:10 AM
    [SM=g27987] [SM=g27988] [SM=g27990] [SM=g27985] [SM=g27985] [SM=g27985] [SM=g27985] [SM=g27985]

    Eccovi dieci motivi per sorridere: 1) Sorridere è contagioso
    Quando qualcuno sorride illumina la stanza, cambia l'umore degli altri e rende
    le cose più belle. Una persona sorridente porta la felicità con sé.2) Sorridere
    vi fa sembrare persone di successo
    La gente sorridente sembra più sicura, è più probabile che sia appoggiata dagli
    altri. Provate a sorridere mentre siete in una riunione o ad un appuntamento e
    le persone si comporteranno con voi in maniera diversa. 3) Sorridere vi rende
    attraenti
    Siamo attratti dalla gente che sorride. Il sorriso infatti è un fattore di
    attrazione. Desideriamo conoscere una persona sorridente e capire perché sta
    così bene. 4) Sorridere cambia il nostro umore
    La volta prossima che vi sentite giù, provate a sorridere. C'è una buona
    probabilità che il vostro umore cambierà in meglio. Sorridere può fare in modo
    che il vostro corpo aiuti la mente a sentirsi meglio. 5) Sorridere tira la pelle
    del viso e ci fa sembrare più giovani... Altro
    I muscoli che usiamo per sorridere sollevano la pelle del viso e ciò vi farà
    sembrare più giovani. 6) Sorridere elimina lo stress
    Lo stress si mostra attraverso il volto. Sorridere contribuisce ad evitare di
    sembrare stanchi, sopraffati, distrutti. Quando siete stressati provate
    sorridere e lo stress svanirà. 7) Il sorriso fa rilasciare nel corpo le
    Endorfine, rimedio naturale al dolore e al cattivo umore.
    Sorridere è una droga naturale.8) Sorridere rinforza il sistema immunitario.
    Sorridere aiuta il sistema immunitario a funzionare meglio. Non vi prenderete
    mai più il raffreddore e l'influenza! 9) Sorridere abbassa pressione sanguigna
    Quando si sorride si ha una riduzione misurabile della pressione sanguigna. Se
    avete un casa un apparecchio per misurare la pressione fate questo esperimento:
    misuratela, poi sedetevi e sorridete per un minuto leggendo qualcosa di
    simpatico, rimisurate la pressione e rimarrete sorpresi (con i miei pazienti
    funziona)! 10) Sorridere vi fa essere positivi
    Provate questo test: sorridete. Ora provate a pensare a qualcosa di negativo
    senza smettere di sorridere. È difficile! Quando sorridiamo il nostro corpo sta
    trasmettendo al resto di noi il messaggio che "la vita è bella". Tenete lontani
    la depressione, lo stress e i pensieri tristi con un sorriso.

  • OFFLINE
    Credente.
    00 3/4/2010 9:22 PM
    ■ Nel Corano attuale si legge che Gesù non morì ma che fu sostituito da un'altro;
    tuttavia nel Corano esistente in Senegal sta scritto che morì e risuscitò;

    ora è noto, o meglio non è noto, perché nessuno ne parla, che
    Othmàn ibn `Affàn, il califfo «ortodosso»  (574-656), ordinò che tutte le copie del Corano fossero a lui portate, ne bruciò alcune, ne modificò altre; e secondo un libro, apparso negli USA un paio d’anni fa, il suo intervento principale fu nel togliere il riferimento alla morte e risurrezione di Gesù, introducendo quindi la divergenza fondamentale con il cristianesimo.

      In effetti, ciò che oggi si trova nel Corano corrisponde più o meno a idee gnostiche giudaiche del Medio Oriente (Ebioniti, Nazareni, ecc.).
  • OFFLINE
    Credente.
    00 3/7/2010 7:34 PM
    [SM=g27997] [SM=g27990] [SM=g28000] [SM=g28001] [SM=g27994]

    Gli atei sono più intelligenti dei credenti?

    I risultati degli studi compiuti sulla relazione tra l’intelligenza e la religiosità individuali compiuti negli ultimi anni hanno evidenziato, come ha scritto Richard Dawkins nell’Illusione di Dio (pp. 103-106 dell’edizione italiana), quozienti d’intelligenza più alti tra chi è meno religioso. Il valore da attribuire a tale quoziente non è da enfatizzare (e anche su questa materia sono in corso discussioni da anni): ciononostante i risultati delle inchieste continuano a riscuotere molto interesse. L’ultima ricerca è stata compiuta da Satoshi Kanazawa, della London School of Economics and Political Science: sarà pubblicata sul numero di marzo del Social Psychology Quarterly. Ne ha dato un’anticipazione Elizabeth Landau sul sito della CNN: già il titolo è a effetto, perché evidenzia che liberal e atei hanno quozienti d’intelligenza più alti. In realtà la differenza non è enorme: tra atei e credenti ci sono 6 punti di differenza. Abbastanza da sollevare le critiche veementi non di un leader religioso, bensì di PZ Myers, gestore di Pharyngula, forse il godless blog più seguito al mondo.

    -------------
    Sarà forse per questo motivo che Gesù ebbe a lamentarsi che "i figli delle tenebre sono più astuti dei figli della luce". (Luca 16,8)
  • OFFLINE
    Credente.
    00 3/27/2010 12:38 PM
    Ecco una dimostrazione dell'infondatezza della tesi più diffusa dall'ateismo: fede=soppressione della ragione: la offre inaspettatamente proprio Odifreddi (non certo annoverabile fra i nemici della scienza e fra gli amici della fede) quando parla di come la scienza spieghi l'origine del cosmo ricorrendo al cosidetto "modello Big Bang".
    Egli afferma: "Che l'Universo abbia avuto un'origine è però più una verità di fede che una deduzione necessaria dai dati sperimentali".(da: Il vangelo secondo la scienza, Einaudi, Torino 1999, pag. 49).
    In sintesi: tutta la cosmologia scientifica contemporanea sarebbe fondata su un irrazionalissmo atto di fede.
    Questo dimostra che la fede non è affatto irrazionale poichè la stessa scienza si basa, per progredire e per conoscere, su atti di fede.
    Prima si parla della fede come atto irrazionale e due righe più sotto si afferma, giustamente, che la scienza sostanzialmente si basa su continui atti di fede...abbinando poi incredibilmente il termine verità a quello di fede.

    [Edited by Credente. 8/14/2020 6:50 PM]
  • OFFLINE
    Credente.
    00 3/29/2010 1:23 PM

    Con il credere che il puro caso possa produrre disegni perfetti, gli evoluzionisti oltrepassano i confini della ragione e della scienza. Una delle indiscusse autorità in questo campo è il famoso zoologo francese Pierre Grassé, l'ex presidente dell'Accademia Francese delle Scienze. Sebbene sia un materialista, Grassé riconosce tuttavia l'incapacità della teoria darvinista di spiegare la vita e scrive riguardo alla logica della "coincidenza", vera essenza del darvinismo:

    L'opportuna apparizione di mutazioni che permettono agli animali e alle piante di soddisfare le loro necessità è difficile da credere. La teoria darvinista, nondimeno, è anche più esigente nel domandare: una singola pianta, un singolo animale richiederebbero migliaia e migliaia di eventi appropriati e fortunati. Così i miracoli diventerebbero la norma: eventi con una infinitesimale probabilità non mancherebbero di accadere... Non esiste una legge che vieti di sognare a occhi aperti, ma la scienza non può indulgervi.
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 3/30/2010 6:29 PM
    A differenza di quanto si dice e si crede, Galilei non ebbe i suoi problemi per la teoria eliocentrica (la Terra ruota intorno al Sole), per il semplice fatto che questa teoria non metteva in discussione la Chiesa. Già quattro secoli prima di Galilei, san Tommaso d'Aquino (1225-1274) disse che la concezione tolemaica, proprio perché non suffragata da prove, non poteva considerarsi definitiva. Copernico (1473-1543), astronomo polacco e perfino sacerdote cattolico, morto ventuno anni prima di Galilei, aveva sostenuto la concezione eliocentrica ; e molti contemporanei, perfino esponenti della gerarchia ecclesiastica (tra questi anche pontefici come Leone X e Clemente VII) si mostrarono aperti alle sue tesi.

    Nella celebre Università di Salamanca, proprio negli anni di Galilei, si studiava e si insegnava anche la concezione copernicana. Lo stesso Galilei era a conoscenza del fatto che la Chiesa non aveva nulla da ridire sull'ipotesi di Copernico.
    Galileo fu ritenuto in difetto solo perchè pretendeva di aver portato la dimostrazione della teoria eliocentrica, attraverso le sue osservazioni del moto delle maree. La qual cosa era del tutto errata.
    La vera dimostrazione quindi non fu mai portata da Galileo, ma venne sono molto tempo dopo.
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 4/5/2010 12:08 AM

    Padre Cantalamessa ha fatto notare a coloro che leggono gli slogan dei non credenti, sugli autobus di Londra e di altre città:

    “Io cerco di immaginare la loro reazione nel leggere le parole: 'Probabilmente Dio non c’è: goditi dunque la vita!'

    E con che?”, ha chiesto.

    Questa, ad ogni modo, “non è la sola incongruenza di quella trovata pubblicitaria”.

    I non credenti scrivono:

    “'Dio probabilmente non esiste':

    dunque, potrebbe anche esistere, non si può escludere del tutto che esista.

    Ma, caro fratello non credente, se Dio non esiste, io non ho perso niente; se invece esiste, tu hai perso tutto!”.

  • OFFLINE
    AmarDio
    00 4/9/2010 10:26 PM

    Il fenomeno dei buchi misteriosi in Russia

    TAGS:
    buchi-russiaIl fenomeno dei buchi misteriosi negli ultimi decenni sta diventando pericolosamente frequente, tanto da aver mobilitato l’interesse di non pochi studiosi. I buchi misteriosi altro non sono che delle voragini del terreno che compaiono senza alcuna spiegazione logica. Si manifestano in luoghi difficilmente praticabili dagli uomini, di impossibile accesso per macchine escavatrici, e anche quando si vengono a formare in campagna aperta sul perimetro che circonda le fosse non compaiono tracce umane ne di macchinari.
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 4/13/2010 11:20 PM

    QUANTI SONO I LIBRI DELLA BIBBIA ?

    ( GIOV. 2/19-22 ) " DISFATE QUESTO TEMPIO ", DISSE GESÙ'. I GIUDEI RISPOSERO CITANDO UN... " 46 ", CON RIFERIMENTO ALL'ANTICO TEMPIO, ALL'ANTICA STRUTTURA.

    GESÙ' RISPOSE CON UN 3 ( TRÉ GIORNI ); MA SI RIFERIVA AD ALTRO, E A UNA COSA NUOVA. TRÉ GIORNI DI 24 ORE FANNO UN TOTALE DI 72. I TRÉ NUMERI A DISPOSIZIONE SONO : 72 , 46 , E 3. SE FACCIAMO 72 -46 ABBIAMO 26. IL 72 E' NUMERO BIBLICO ( PER ESEMPIO I 72 DISCEPOLI DI GESÙ' ). IL 72 DUNQUE, RACCOGLIE L'INTERA DISPENSAZIONE.

    MA IL 46 E' DEL VECCHIO; IL 72 , DEL VECCHIO + IL NUOVO. 26 E' IL N° LIBRI DEL NUOVO ( OGGI 27 ); MA FINO ALL'ANNO 175 IL LIBRO DEGLI ATTI ERA UN TUTTUNO COL VANGELO DI LUCA.

    I LIBRI PERTANTO SAREBBERO 72 " DISCEPOLI ", O " TESTIMONI ",  AGLI ORDINI DEL MAESTRO !


    MA C'È' SOLO GIOVANNI 2/19-22 A VENIRCI INCONTRO ? FORSE NO. LA BIBBIA E' PAROLA DI DIO; E GESÙ' E' PAROLA DI DIO. GESÙ E' ANCHE TEMPIO DI DIO. COME TEMPIO DI DIO VISSE QUAGGIÙ' 33 ANNI. POI MORI* ( APOC. 1/18 ); E RESTO' MORTO PER CIRCA 40 ORE. POI RISUSCITO'. QUEL " TEMPIO " DUNQUE VISSE E SI COMPLETO' IN UN 33+40. QUALCUNO DIRA' : MA DA DOVE VIENE FUORI IL 33 ? INTANTO 33 PIÙ' 40 FA 73. E I CONTI GIÀ' TORNEREBBERO; MA ANDIAMO PER ORDINE. UNA COSA PRIMA DI VENIRE ALLA LUCE E' COME IN UN SEPOLCRO. IL CONCEPIMENTO AVVIENE AL BUIO. LA " COSTRUZIONE " E' NASCOSTA; POI APPARE; POI E' CONSACRATA ALL'USO PER CUI FU IDEATA. IL " TEMPIO " GESÙ', RISORSE DOPO 40 ORE DI " CONCEPIMENTO " ; MA ESSO ESISTEVA GIÀ'; DISSE : " DISFATE QUESTO TEMPIO ". ERA GIÀ' TEMPIO; MA PER " RIEDIFICARLO " CI VOLLERO 40 ORE. EGLI ERA IL NUOVO TEMPIO. IL PRIMO TEMPIO DI GERUSALEMME, COSTRUITO DA SALOMONE, FU COSTRUITO IN UN TEMPO ABBASTANZA BREVE ( PERCHE FURONO TANTISSIMI I LAVORATORI IMPIEGATI ). FU FATTO IN 7 ANNI. ABBIAMO COSI', PER I DUE TEMPLI, DUE NUMERI A DISPOSIZIONE : 7 ( ANNI ) E 40 ( ORE ). LE ORE SONO PIÙ' BREVI, PERCHE' NEL NUOVO TESTAMENTO IL TEMPO SI E' "FATTO BREVE" . ORA DAL NUOVO TOGLIAMO IL VECCHIO. CHE FU SOLO PER UN TEMPO, E ABBI AMO :

    40-7=33 : L'ETÀ' MATURA DEL CORPO DI CRISTO; L'ETÀ' CHE EGLI VISSE REALMENTE SULLA TERRA.

    Ma se non si vuole ricorrere alle 40 ore in cui presumibilmente Gesù rimase nel sepolcro, si può anche tener presente che Egli rimase 40 giorni dopo la resurrezione, insieme agli apostoli, prima di ascendere al cielo.

     


    [Edited by Coordinatrice 4/13/2010 11:23 PM]
  • OFFLINE
    Credente.
    00 4/18/2010 9:48 PM
    Senza pesci il lago del miracolo

    Tiberiade, è stop alle reti

    Il governo dello Stato di Israele autorizza un piano di mergenza per ripopolare le acque in cui, secondo il Vangelo, Gesù riempì le reti dei pescatori. Per i prossimi due anni, nessun prelievo. E dai menu scompareil popolarissimo pesce San Pietro


    OAS_RICH('Left');
    Senza pesci il lago del miracolo Tiberiade, è stop alle reti

    Il lago di Tiberiade

    GERUSALEMME - E' il luogo che il Vangelo ricorda come quello in cui Gesù visse e predicò e soprattutto fece il miracolo di colmare, con una straordinaria quantità di pesci, le reti degli apostoli. Ma ora il lago di Tiberiade rischia di rimanere senza fauna ittica. E' allarme in Israele, e il governo corre ai ripari autorizzando un piano di emergenza che vieta la pesca per i prossimi due anni, durante i quali la popolazione ittica sarà ricostituita sia con la crescita naturale, sia riversando nel lago pesci provenienti da altre località.

    Nel lago, il più grande specchio d'acqua dolce dello Stato di Israele, a metà strada verso le alture del Golan, vivono ventitrè tipi di pesci. E la pesca è stata interdetta anche nel tratto nord del fiume Giordano, che si riversa nel lago prima di proseguire verso sud, e nei suoi affluenti. Il ministro dell'Agricoltura, Shalom Simhon, ha detto che il piano è una necessità "imperativa" perché nell'ultimo decennio la quantità di fauna è andata continuamente diminuendo e soprattutto negli ultimi due anni è scesa annualmente di decine di punti percentuali. Di questo passo, perciò, il lago avrebbe perso i suoi abitanti, con ripercussioni negative sull'equilibrio ecologico e sulla qualità stessa dell'acqua.

    Il lago, che è lungo circa 22 chilometri (da nord a sud) e largo 13 chilometri e mezzo (da ovest a est), è il principale serbatoio di acqua dolce di Israele. Un eccesso di pesca e una insufficiente quantità di piogge da diversi anni hanno turbato seriamente l'equilibrio ecologico, anche con preoccupanti fenomeni di inquinamento. La situazione è stata ritenuta così grave da richiedere perciò l'intervento stesso del governo, che si è impegnato a indennizzare i pescatori del lago per i danni economici che subiranno.

    Il depauperamento delle risorse ittiche del lago, ha detto oggi il premier Benyamin Netanyahu, "mi preoccupa. Io mi ricordo che da ragazzo pescavo nel lago e la pesca era abbondante e che i pesci erano squisiti. E' importante assicurare al Paese ottimi pesci e acqua di qualità". La decisione del governo, per gli israeliani come anche per pellegrini e turisti, significa che per i prossimi due anni almeno sparirà dai menu dei ristoranti il popolarissimo pesce che porta il nome di San Pietro.
  • OFFLINE
    Credente.
    00 4/19/2010 12:15 AM
    Pavel Florenskij è considerato oggi uno dei teologi che più profondamente ha penetrato il mistero della Santissima Trinità. A ciò arrivò attraverso una particolare conversione personale. Infatti, inizialmente ateo e geniale matematico, si avvicinò al cristianesimo attraverso la matematica.
    L’Osservatore romano riporta che l’oggetto degli studi matematici non sono i numeri in sé ma i loro rapporti. Ma quali possono essere i rapporti tra cose senza vita? I rapporti veri esistono solo tra persone e, se vogliono essere rapporti eternamente validi, anche queste persone devono essere eterne, e eterne sono solo le tre persone divine comprese nel Dio unico. Lo scienziato e filosofo russo disse: “In tutto ciò che incontriamo osserviamo delle contraddizioni irrisolvibili. Per risolvere questi problemi non abbiamo altra possibilità che la seguente: scegliere ciò che ci offre la Santissima Trinità oppure la morte nella pazzia”.. Uno studio sulla sua biografia è anche riportato nel sito Internet DISF – Documentazione interdisclipinare tra scienza e fede.
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 4/26/2010 6:06 PM
    Country↓ Belief in a god↓ Belief in a spirit
    or life force↓ Belief in neither a spirit,

    Turkey Turkey 95% 2% 1%
    Malta Malta 95% 3% 1%
    Cyprus Cyprus 90% 7% 2%
    Romania Romania 90% 8% 1%
    Greece Greece 81% 16% 3%
    Portugal Portugal 81% 12% 6%
    Poland Poland 80% 15% 1%
    Italy Italy 74% 16% 6%
    Republic of Ireland Ireland 73% 22% 4%
    Croatia Croatia 67% 25% 7%
    Slovakia Slovakia 61% 26% 11%
    Spain Spain 59% 21% 18%
    Austria Austria 54% 34% 8%
    Lithuania Lithuania 49% 36% 12%
    Switzerland Switzerland 48% 39% 9%
    Germany Germany 47% 25% 25%
    Luxembourg Luxembourg 44% 28% 22%
    Hungary Hungary 44% 31% 19%
    Belgium Belgium 43% 29% 27%
    Finland Finland 41% 41% 16%
    Bulgaria Bulgaria 40% 40% 13%
    Iceland Iceland 38% 48% 11%
    United Kingdom United Kingdom 38% 40% 20%
    Latvia Latvia 37% 49% 10%
    Slovenia Slovenia 37% 46% 16%
    France France 34% 27% 33%
    Netherlands Netherlands 34% 37% 27%
    Norway Norway 32% 47% 17%
    Denmark Denmark 31% 49% 19%
    Sweden Sweden 23% 53% 23%
    Czech Republic Czech Republic 19% 50% 30%
    Estonia Estonia 16% 54% 26%
  • OFFLINE
    Credente.
    00 5/11/2010 4:04 PM
    Auto ad aria: tra sogno e realtà
    Airpod
    Ingrandisci la foto
    Un colpetto al joystick e via! (© foto MDI)
    Questa volta ci siamo, o almeno così sembra: l'auto ad aria sta per arrivare sulle nostre strade. Le consegne delle prima pre-serie sono previste per il prossimo mese. Ecco tecnologia, costi, prestazioni e punti oscuri di un'auto che potrebbe essere davvero rivoluzionaria. (Franco Severo, 20 maggio 2009)

    Come anticipato da Focus.it lo scorso gennaio, dopo quasi 20 anni di progetti, rinvii e sospetti di bufala, l'auto ad aria compressa sembra essere finalmente pronta. MDI, l'azienda francese che le produce, ci ha confermato che le prime vetture saranno consegnate entro qualche settimana alla compagnia aerea KML e sostituiranno una vecchia flotta di cart elettrici attualmente in servizio all'aeroporto di Amsterdam. La prima prova ufficiale di questo veicolo apparentemente super ecologico è stata effettuata qualche giorno fa da un giornalista del quotidiano britannico The Guardian che nel suo resoconto dà un giudizio complessivamente positivo sul rivoluzionario mezzo.
    Sulle ali del vento. Il motore della Airpod è un bicilindrico da 5,5 cavalli di potenza alimentato da un flusso di aria ad altissa pressione stivata in una bombola-serbatoio: l'uscita dell'aria compressa aziona due pistoni che fanno girare l'albero motore. Esternamente la vettura assomiglia a una specie di uovo con tre ruote, si guida con un joystick ed è realizzata interamente in fibra di vetro per contenere al massimo il peso. Sviluppata per usi esclusivamente urbani, può ospitare fino tre persone, ha un'autonomia di 200 km e una velocità massima di 70 km/h. Il pieno d'aria si fa durante la notte grazie a uno speciale compressore elettrico ma è già pronto un dispositivo ad alta pressione che permetterà di riempire le bombole in meno di un minuto.


    EMISSIONI? QUASI ZERO
         
     
    La Airpod in breve

    Motore: bicilindrico
    Alimentazione: aria compressa
    Potenza: 5,5 cv
    Velocità massima: 70 km/h
    Autonomia: 200 km
    Posti: 3
    Emissioni di CO2: 10-15 gr/km
    Prezzo: 4.500 euro

     
         
    L'utilizzo di Airpod non comporta alcuna emissione diretta di CO2 nè di altre sostanze inquinanti, ma che dire della corrente elettrica utilizzata per alimentare i sistemi di ricarica dell'aria? Se il compressore fosse collegato a una sorgente pulita come il solare o l'eolico la vettura sarebbe realmente a emissioni zero. Ma in Italia l'energia elettrica è prodotta utilizzando un mix di fonti che comprendono anche centrali a carbone, a olio combustibile, a gas e secondo l'APAT (Agenzia per la protezione dell'ambiente e per i servizi tecnici del Ministero dell’Ambiente) ogni kWh di corrente distribuita nel nostro paese comporta l’emissione di 473 grammi di C02. Ciò significa che l'utilizzo di Airpod genera un'emissione indiretta di anidride carbonica quantificabile in circa 10-15 grammi al chilometro: quasi il 90% in meno rispetto all'auto a benzina più pulita attualmente in commercio. E una ricarica completa costa poco più di un euro in corrente. Nessun problema anche per i viaggi più lunghi: l'azienda di Guy Nègre ha dichiarato di essere pronta a lanciare nuovi modelli alimentati da un motore ibrido termico-aria adatti alle famiglie e ai lunghi viaggi.
    La volta buona? Airpod costerà attorno ai 4500 euro e sarà sul mercato entro tre anni. A rafforzare la convizione che questa volta volta l'auto ad aria potrebbe arrivare sul serio c'è anche un contratto da 40 milioni di euro siglato nel 2007 tra tra MDI e il colosso indiano dell'auto TATA per la fornitura di questa tecnologia. Non mancano comunque gli scettici: secondo alcuni esperti la ricarica dei serbatoi è molto dispendiosa e inefficiente dal punto di vista energetico e non è ancora chiaro come i progettisti abbiano risolto il problema del congelamento del motore. Nei vecchi prototipi l'aria compressa, uscendo dai serbatoi ad altissima pressione, causava infatti la formazione di veri e propri blocchi di ghiaccio sulle parti meccaniche della vettura. Non resta quindi che attendere, ancora una volta fiduciosi e carichi di aspettative.
  • OFFLINE
    Credente.
    00 5/11/2010 4:09 PM
    Auto ad aria compressa senza l'utilizzo di benzina o metano


    [Edited by Credente. 8/14/2020 6:55 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 5/22/2010 12:28 AM
    NSA.it > Scienza e medicina > News

    Sindone:Enea la riproduce in laboratorio

    Finora l'immagine era ritenuta impossibile da replicare

    Sindone:Enea la riproduce in laboratorio (ANSA) - ROMA, 4 MAG - I ricercatori dell'Enea di Frascati sono riusciti a riprodurre in laboratorio una colorazione simile a quella della Sindone di Torino. Grazie a speciali laser a eccimeri hanno prodotto un'immagine che al momento e' l'unica con la stessa caratteristica di superficialita' dell'originale.

    Fino ad ora l'immagine della Sindone era ritenuta impossibile da replicare. La Sindone di Torino e' l'esempio piu' famoso di immagine acheropita, cioe' ritenuta non fatta da mano umano.
    showImage()
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 5/27/2010 9:35 AM
    [Edited by Credente. 4/16/2020 12:02 PM]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    00 6/11/2010 10:05 AM
    nel 2008 la Nasa ha pubblicato uno studio dettagliato di 144 pagine sui potenziali effetti catastrofici di una tempesta magnetica estremamente forte. Secondo la Nasa: "L’impatto della tempesta potrebbe ricadere su strutture interconnesse, con effetti devastanti: la distribuzione dell’acqua potabile in tilt in poche ore, cibi e medicine deperibili persi nel giro di 12-24 ore, interruzione immediata o potenziale del riscaldamento o del condizionamento dell’aria, dello smaltimento delle acque nere, dei servizi telefonici, dei trasporti, dei rifornimenti di carburante e così via".
    Non solo! Rispetto all'evento di Carrington, assicurano i tecnici della Nasa: "una replica attuale di quell’evento potrebbe causare una devastazione economica e sociale significativamente più ampia e potenzialmente catastrofica".

    Immaginiamo il blocco totale delle telecomunicazioni: telefoni spenti, internet spento, satelliti silenziati, centrali elettriche fuori uso... Sarà come ritornare nel medioevo, con la differenza che mentre allora sapevano coltivare la terra e la produzione era diretta, l'industrializzazione globalizzata della modernità comporterà un drammatico arretramento, una confusione sociale drastica che, sempre secondo la Nasa, sarebbe ripristinabile solo dopo 20 anni, con gravi conseguenze sull'assetto geopolitico e sociale.
  • OFFLINE
    Credente.
    00 6/26/2010 11:01 AM
    Conquistato da Maria,  conquista i Protestanti !
    - Eco di Medjugorje nr.82


         Per molti amici di Medjugorje soprattutto da quelli di lingua inglese, è ben noto, ascoltato e letto il giornalista americano Wagne Weible, convertitosi dalla religione luterana a quella cattolica. Egli ha vissuto una profonda conversione vedendo un ... Mostra tuttofilm sulla Regina della Pace. Proprio allora — racconta egli stesso — udì una voce che gli diceva: “Tu sei mio figlio e tu continuerai l'opera di mio Figlio”! Non capì subito di che cosa si trattasse, ma in seguito, man mano che penetrava nei messaggi, eli cominciava ad essere “un testimone” eccezionale non solo per i cattolici, ma anche per molti fratelli aderenti ad altre Chiese cristiane. Ormai lo chiamano da molte parti del mondo perché venga a testimoniare la sua esperienza di Fede. Scrisse un libro: “Il messaggio di Medjugorje”, dove descrive la propria esperienza di fede vissuta attraverso la Regina della Pace. E, cosa particolarmente interessante, è che il suo libro è il più venduto nelle librerie protestanti, in America. Ed è la prima volta, dalla Riforma del XVI secolo, che un libro con l'immagine della Madonna in copertina, sia venduto nelle librerie protestanti, anzi sia il più venduto. Molti sono quelli che lo leggono e intanto cresce sempre più il numero dei cristiani di altre Chiese che vengono a Medjugorje. Ricordiamo, per chi non lo sa, che in chiese cristiane come quella protestante, anglicana ed altre, la Vergine Santa non solo non è venerata, ma è addirittura combattuta. Il ruolo di Maria nella Chiesa è uno dei punti più difficili nel dialogo ecumenico. Eppure esso è possibile!
    [Edited by Credente. 6/26/2010 11:02 AM]
  • OFFLINE
    Credente.
    00 6/27/2010 10:51 PM
    Kurt Godel nacque a Brno nel 1906, ed è una delle più grandi menti del Novecento. Nel 1940 emigrò dall'Austria negli Stati Uniti, dove trovò una collocazione all'Institute for Advanced Study.

    E' considerato uno dei più grandi logici di tutti i tempi.

    La cosa che mi ha meravigliato molto, recentemente, è scoprire che un suo famoso libretto, scritto nel 1941, è attualmente uno dei libri più venduti in Italia, grazie alla casa editrice Bollati che lo ha rieditato.

    Il libretto in questione è il famoso: La prova matematica dell'Esistenza di Dio.

    Dove Godel fornisce - incredibile dictu - la dimostrazione logica dell'esistenza di DIo in termini matematici. 

    E mi incuriosisce davvero molto pensare a cosa trarranno i tantissimi lettori che si affrettano a comprare questo libro, considerato che la dimostrazione in questione è assolutamente ardua per chi - come me - sia una capra in scienza matematica.

    Il libretto, per lo più, è curato da Piergiorgio Odifreddi, e la cosa è piuttosto curiosa. Odifreddi è un ottimo matematico. Ma è uno dei personaggi più lontani dall'ottica di Dio. Ateo convinto, e acerrimo anti-metafisico.    Che senso ha fargli curare un libro che parte da una pretesa invece dimostrativa in senso metafisico?

    Ed è così inevitabile che Odifreddi, nel suo commento si lanci in interpretazioni assai arbitrarie, come quando scrive a pag. 77: " Nel febbraio del 1970 Godel mostrò la versione definitiva del suo lavoro al logico Dana Scott, e dichiarò di esserne soddisfatto, ma di non volerla pubblicare: temeva infatti di dare l'impressione di avere interessi teologici, in particolare di essere scambiato per un credente."

    Odifreddi sa cosa si nascondeva nel cuore di Godel ? Che cosa muoveva la sua spasmodica ricerca di una dimostrazione logica della esistenza di Dio ?

    Godel - anche se questo può dispiacere a Odifreddi - non era affatto ateo.

    Nel 1975(tre anni prima di morire) rispondendo ad un questionario alla domanda sulla religione, Godel rispose: Religione: Battista Luterano, ma senza appartenere ad alcuna congregazione. Il mio credo è teista e non panteista, nel solco di Leibniz più che di Spinoza.

    E nel 1961, in quattro lettere alla madre, parlò diffusamente delle ragioni valide per credere in un'altra vita dopo la morte. In un passo di queste meravigliose lettere, scrisse:

    La parte più consistente e soddisfacente dell'apprendimento avverrà nella prossima vita, facendo tesoro dei ricordi - memorie latenti - e comprendendo davvero per la prima volta il senso delle nostre esperienze. L'essenza umana deve esistere in qualche modo, o esisterà. Non si capisce altrimenti perchè Dio non abbia fatto le persone in modo che esse comprendessero nel modo giusto la loro condizione fin dall'inizio.

    Parole ben strane per un ateo, per un non credente...

  • OFFLINE
    Credente.
    00 7/6/2010 6:48 PM
    Secondo un recente studio del Natural Resources Defense Council ci sono ancora 31.535 bombe atomiche sparse nel mondo, e il numero è da ritenersi sicuramente sottostimato in quanto considera solo gli Stati che hanno ammesso ufficialmente di possedere armi nucleari, cioè USA (10.500 bombe), Russia (20.000), Gran Bretagna (185), Francia (450), Cina (400)”.

    Molto più dello stretto indispensabile per distruggere il mondo.
  • OFFLINE
    AmarDio
    00 7/10/2010 2:23 PM

    Ecco qua il Tutto. O, meglio, tutto quel che c’è da vedere. Perché l’universo visibile è solo una piccola porzione della totalità, e molto di più si trova al di là del confine osservabile. Tuttavia solo fin lì può spingersi lo sguardo dell’uomo… anzi dei suoi strumenti, come Planck. E già è tanto, se pensi a chi sei.

  • OFFLINE
    AmarDio
    00 7/17/2010 12:20 AM

    Certamente si tratta di una coincidenza e non voglio accreditare letture mistico-religiose di questo fatto, però è veramente sorprendente come una immagine tratta da Google Maps possa essere così somigliante alla tradizionale iconografia di Gesù.

    Il luogo ha le coordinate di +47° 20' 49.39", +21° 6' 54.28" e si trova nei pressi di Puspokladany (Ungheria). La notizia si trova in Homepage di The Sun e l'immagine si può vedere in un terreno adibito all'agricoltura

    immagine-gesù

    E' chiaro che l'immagine muterà quando ci sarà il cambio di stagione visto che si tratta di un terreno coltivato ma comunque la vicenda è sorprendente e sicuramente meritevole di essere riportata

    immagine-gesù-2