00 11/6/2017 2:10 PM
Ci sono due categorie di credenti, coloro che si innalzano e coloro che si abbassano, in altre parole i superbi e gli umili.

I primi fanno di tutto per essere osservati, per raggiungere posti di conduzione in seno alla Chiesa (quando non hanno le caratteristiche necessarie) ricorrendo anche alla menzogna e alla violenza, quello che fanno lo fanno solo per essere osservati dagli altri, non importa se fanno un offerta o se evangelizzano o se fanno qualcosa altro di giusto. Costoro hanno poi la caratteristica che sono attirati dalle cose alte, macchine di grossa cilindrata, vestiti firmati, case di lusso, e quant'altro possa innalzarli sopra gli altri. Quando parlano la superbia li cinge a guisa di collana, la bocca pare che ce l'abbiano in cielo e non sulla terra. Costoro saranno abbassati da Dio perché è scritto che "chiunque si innalza sarà abbassato" (Luca 14:11).

I secondi invece non cercano la gloria degli uomini ma solo la gloria di Dio, sono discreti e riservati, quello che fanno lo fanno solo per la gloria di Dio e con una buona coscienza, non importa di che si tratta. Il loro desiderio è quello di piacere a Dio anziché agli uomini. Non hanno l'animo alle cose alte ma si lasciano attirare dalle cose umili; non cercano di mettersi in mostra ed anche se hanno ricevuto da Dio dei doni non si vantano e non si innalzano sopra gli altri. Costoro vengono innalzati da Dio secondo che è scritto: "Chi si abbassa sarà innalzato" (Luca 14:11).

Nessuno si illuda pensando che innalzandosi si possa avere grazia da Dio perché Dio resiste ai superbi e da invece grazia agli umili (cfr. 1 Piet. 5:5).

Quando uno si innalza pare che Dio non ci faccia caso anzi che lo appoggi e lo confermi, in altre parole pare proprio che Dio sia con i superbi di cuore, ma questo non è affatto vero perché Dio consente al superbo di innalzarsi, di ricevere la gloria degli uomini, per poi avvilirlo e abbassarlo a suo tempo. La stessa cosa - al contrario però - si deve dire a proposito di colui che si abbassa, spesso pare che gli umili non abbiano affatto il favore di Dio, che Dio sia persino contro di loro, ma anche questo non è affatto vero, perché a suo tempo Dio innalza gli umili. Oh, quanto è meraviglioso essere innalzati da Dio! Se c'è una cosa bella da sperimentare nella vita è proprio l'innalzamento compiuto verso noi da Dio. Ma attenzione, una volta innalzati, a non insuperbirci in cuore nostro altrimenti quello che ci aspetta è l'umiliazione inflitta sempre da Dio.