Freeforumzone mobile

Indebolimento spirituale

  • Posts
  • OFFLINE
    Mattiabc
    8/23/2016 7:36 PM
    Ciao a tutti.
    Ultimamente mi riesce difficile comportarmi da buon cristiano, nel senso che credo di aver perso quel grande stimolo che avevo fino a poco tempo fa per la preghiera, con perdita della volontà di andare a Messa (ci vado di forza) e penso perdita di carità.
    Bah non so proprio, forse troppi peccati o troppa pigrizia, ma fatto sta che non riesco a riprendermi.
    Potrebbe essere dovuto anche al fatto che sentendo vari rumori strani quando sono solo in chiesa, ora ne ho paura, ed evito di andarci quando la chiesa stessa potrebbe essere vuota.
    So bene che Cristo ha fatto tanto per me morendo in croce, ma purtroppo non riesco a riprendere il ritmo di prima.
    Cosa potrei fare per riaccendere "la scintilla"?

    Grazie a tutti.

    La Vergine Maria sia la nostra forza [SM=g3228773]
  • OFFLINE
    Credente.
    8/25/2016 2:40 PM
    Caro Mattia,
    la situazione del tuo stato interiore che hai voluto condividere presenta diverse possibili "diagnosi" e una possibile " cura".
    Alcune diagnosi le hai ipotezzate tu stesso.
    Nella vita spirituale vi possono essere infatti molte variabili che possono modificare il cammino a seconda di quanto facciamo noi stessi, ma anche di quanto il Signore stesso vuole fare in noi.
    Oltre i possibili motivi della tua attuale aridità da te presentati, vi potrebbe anche essere quello che Dio permette e che comunemente viene chiamato "deserto interiore".
    Tu saprai che tanti credenti hanno dovuto superare prove di transitorie o lunghe e grandi aridità, prima di entrare in una più intensa comunione con Dio.
    Uno dei criteri per poter discernere in se stessi se si tratta di nostre negligenze, (dovute generalmente a peccati reiterati che purtroppo affievoliscono lo slancio della carità verso Dio e il prossimo, o anche la trascuratezza nella preghiera o il mettere al primo posto nella vita altri interessi), oppure se si tratta di una situazione di purificazione che Dio vuole farci attraversare, (per mettere alla prova il nostro amore per Lui), è quello di analizzare se tale "DESERTO", ci fa pensare alle cose di Dio in modo da addolorarci per il fatto di non sentirlo più nella nostra la vita, oppure se stiamo diventando indifferenti senza provare alcun dolore per tale perdita o insensibilità.
    Nel primo caso, vuol dire che possiamo essere fiduciosi e relativamente tranquilli adottando per quanto ci è possibile gli accorgimenti dovuti. Nel secondo caso dovremmo invece preoccuparci.
    (Tale criterio l'ho letto da uno degli scritti di s. Giovanni della Croce e penso sia applicabile anche al tuo problema).

    In entrambi i casi la cura raccomandabile può essere identica: cercare di evitare i peccati conosciuti, mantenere la regolarità della preghiera e della lettura della Bibbia, sia pure di pochi minuti, frequenza dei sacramenti e della Messa, mantenere i contatti con altre persone che fanno un cammino di fede. (Se nel tuo caso non ti senti di andare in chiesa quando non c'è nessuno, non fartene un problema perchè non è indispensabile che tu vada).

    Sono queste i principali e irrinunciabili elementi che alimentano, rafforzano e sostengono la nostra fede, sia quando ci sentiamo volenterosi sia quando ci sentiamo fiacchi e desolati interiormente.
    E' proprio durante la nostra fiacchezza che il Signore può manifestare la sua potenza come diceva s.Paolo: 2Cor 12,10 ... quando sono debole, è allora che sono forte.
    2Cor 12,9 Ed egli mi ha detto: «Ti basta la mia grazia; la mia potenza infatti si manifesta pienamente nella debolezza». Mi vanterò quindi ben volentieri delle mie debolezze, perché dimori in me la potenza di Cristo.

    Anch'io ho fatto e faccio esperienza di questo stato che ti ho descritto. Non scoraggiamoci quindi, ma cerchiamo di combattere la nostra buona battaglia confidando nel fatto che il Signore è fedele e non abbandona noi suoi figli, per i quali ha mandato il suo unico Figlio.
    [Edited by Credente. 8/25/2016 6:23 PM]
  • OFFLINE
    Mattiabc
    11/18/2016 12:41 PM
    Naturalmente tutto è andato per il meglio anche grazie alle Vostre preghiere. Infatti è un mesetto che sperimento una gran comunione con il Signore Gesù, e soprattutto mi sento molto "amato" da Maria Santissima.
    Trovo anzi impressionante come nella quotidianità normale di una vita laica, si possa sperimentare un gran senso di pace e appagamento come io stesso sto provando in questo periodo.
    Una cosa incredibile la vedo soprattutto nell’apertura della mente alle cosiddette “cose celesti” o “misteri della Fede”, nata da un occhio che inizia a scrutare in modo più profondo le Sacre Scritture.
    Che dire?! Continuate a pregare per me! Chissà che un giorno possa sentirmi dire anch’io ciò che disse la madre di San Giovanni Bosco al figlio in tenera età, relativamente al sogno principale da cui fu chiara ad ella la Vocazione del santo: “E se si dovesse fare prete?”.

    La Regina della Pace sia la nostra forza [SM=g3228773]
  • OFFLINE
    Coordinatrice
    11/19/2016 10:43 AM
    Caro Mattia,
    Sono felice che sperimenti questo stato di pace interiore.
    E il fatto che la tua mente si apra alla considerazione del senso ultimo delle cose, e' segno
    che lo Spirito Santo ti sta donando alcuni frutti spirituali importanti per la tua crescita.
    Non impensierirti se questo stato si alternasse con periodi di aridità.
    E' così generalmente che maturiamo nella comunione con Dio.
    Preghiamo affinché il Signore ti faccia anche comprendere il Suo disegno su di te.
    Fraternamente. [SM=g3228777]
  • OFFLINE
    Credente.
    11/19/2016 9:19 PM
    Mi unisco nella preghiera per te e soprattutto perchè il Signore ti sia sempre vicino
    e ti doni la consapevolezza necessaria per poter aderire alla sua chiamata, qualunque essa sia.

    Manda o Signore operai nella tua messe, che è molta, mentre sono pochi gli operai.

    Con stima e amicizia nel Signore
  • OFFLINE
    Mattiabc
    11/20/2016 12:51 AM
    La cosa per cui ringrazio maggiormente il Signore é di aver trovato Voi, un ottimo progetto come forum, e una grande sorpresa come persone.
    Credevo di essere unico ad avere un po' d'amore sincero per Gesù e Maria in mezzo a tanti cattolici tiepidi, invece mi devo ricredere.
    Spero che la Madre del Signore possa concedervi mille grazie e il Signore darvi la sua benedizione e una vita felice e serena. Prego per Voi.

    La Regina della Pace sia la nostra forza [SM=g3228773]
  • OFFLINE
    Credente.
    11/20/2016 11:40 AM
    Anch'io a volte resto sorpreso nel vedere quante persone si sforzano di conoscere il SIgnore
    e fanno tanto per Lui. Sono molti quelli che io conosco personalmente o che mi è possibile
    conoscere attraverso gli strumenti di cui oggi disponiamo.

    Ringraziamo insieme il Signore perchè continua a chiamare e ad attirare a se' le anime
    dall'alto di quel trono regale che è la sua Croce.

    Facci sapere ogni tanto di te e delle tue esperienze.
    Possono essere utili per la crescita anche di altre persone
    che le leggeranno.
    [SM=g3228775]