Freeforumzone mobile

la new age a confronto

  • Posts
  • OFFLINE
    ulisseitaca
    9/2/2013 4:49 PM

    La New Age a confronto con la Bibbia

     

    Il movimento anticristiano della New Age (Nuova Era) usa termini cristiani per confondere le idee riguardo ai suoi scopi. La New Age dà significati nuovi a queste parole, che sono lontani da quelli biblici e sovente marcati da contenuti induistici.
    La seguente tabella vuol essere un aiuto per discernere lo spirito che si nasconde dietro il movimento.
    Testi biblici importanti: 1 Giovanni 4:1; Matteo 24:24; 2 Corinzi 11:13-15; 1 Corinzi 12:10.

    Articolo tratto dalla rivista "Herold Seines Kommens", Francoforte, 1995 o 96, tradotto e adattato da Sandro Ribi.

    TEMAAFFERMAZIONE NEW AGEAFFERMAZIONE 
    BIBLICA
    RIFERIMENTI
    DioDio è una forza o un’energia cosmica impersonale (Brahman, il Divino, il Tutto, Madre Terra, Divinità Materna, eccetera).Dio è un essere personale, con sentimenti di amore, giustizia, gioia, misericordia, sofferenza. Egli non è il Cosmo, né un'Energia, ma è il Creatore personale dell'universo.
    Esodo  3:15; 33:11
    Romani  8:15
    Genesi  1:1+
    Salmo  115:3
    Il mondo e l'uomoIl mondo e l’uomo sono "emanazioni" del divino. La loro essenza più intima è divina e buona.Il mondo e l’uomo sono stati creati da Dio. Per natura non sono divini, ma sono separati da Dio a causa del peccato.
    Genesi  1-3
    Romani  8:181
    Giovanni  2:15
    Genesi  8:21
    Il peccato e il maleIl peccato e il male sono degli stati di "non illuminazione", cioè stati in cui non si è in grado di discernere la "divinità" del mondo e dell’uomo.Il peccato e il male sono separati da Dio e dal bene. Essi sono apparsi perché l’uomo voleva essere "illuminato", voleva conoscere e divenire lui stesso Dio. Così si è separato da Dio. Ogni uomo è colpevole davanti a Dio.
    Matteo  19:17
    Genesi  3:5
    Romani  3:9-11
    LuciferoLucifero è il portatore di luce che porta l’uomo alla sua coscienza cosmica e all’illuminazione riguardo alla sua divinità.Lucifero (chiamato anche Satana) è l’avversario di Dio e nemico dell’uomo. Egli si presenta come "angelo di luce" per ingannare l’uomo e portarlo lontano da Dio, alla distruzione.
    2  Corinzi  11:14
    1  Pietro  5:8
    La redenzioneSi tratta di autoredenzione, nel senso di illuminazione induista: l’uomo deve liberare e discernere la sua natura divina mediante la meditazione, l’ ampliamento della presa di coscienza, miglioramento del karma nel corso delle sue reincarnazioni, eccetera).La redenzione dal peccato, dalla morte e da Satana, è stata compiuta una volta per sempre tramite il sacrificio di Gesù Cristo sulla croce del Golgota.
    Giovanni  19:30
    Ebrei  9:12; 10:11-13
    Gesù CristoGesù Cristo era un uomo particolarmente illuminato: uno yogi, un guru, eccetera, un maestro e fondatore di religione accanto ad altri. Egli ritorna sulla terra come "Maestro dei mondi" o "Lord Maitreya" (la quinta incarnazione di Buddha) per risolvere i problemi del mondo (teosofia). Cristo era il "Sole spirituale" cosmico, che dimorava nel corpo di Gesù per rendere possibile all’umanità l’autoredenzione mediante la chiaroveggenza (antroposofia).Gesù Cristo è il Figlio del Dio vivente, ed è il Messia, l'inviato di Dio.

    Gesù è l’unica via per andare a Dio Padre. È l’unico mediatore. Egli è al tempo stesso vero Dio e vero uomo. Egli verrà nella gloria sulle nuvole per giudicare il mondo e costruire il nuovo Regno di Dio.

    Il "Cristo" della New Age è per contro un falso Cristo mandato dal "padre della menzogna" (Satana) per sedurne molti. I suoi tratti essenziali corrispondono a quelli dell’Anticristo descritti dai profeti della Bibbia.

    Giovanni  14:6
    Atti  4:12
    Romani  1:3-4
    Matteo  24:23-25
    Apocalisse  19
    Matteo  24:24
    Giovanni  8:44
    1  Giovanni  2:22; 4:2-3
    Apocalisse  13  e  17
    La fedeLa fede è "non sapere", "non essere illuminati". Dunque si tratta di uno stadio inferiore rispetto alla conoscenza esoterica.Nell’insegnamento del "pensiero positivo", la fede è un atteggiamento di pensiero utile a raggiungere delle mete autocostruite ("credere alla fede" ® la magia del pensiero).La fede è fiducia semplice e infantile in un Dio personale. La fede è un dono di Dio che salva. Non è autocostruita, ma generata dall’azione dello Spirito santo. Essa rappresenta l’unica via d’accesso a Dio Padre, tramite Cristo. Se invece vogliamo "vedere" e "conoscere di più" con la nostra sapienza umana, ci impediamo di arrivare a Dio.
    Luca  18:17
    Atti  16:31 
    Romani  3:28
    Genesi  3
    Giovanni  20:29
    La preghieraLa preghiera è meditazione nel senso induista: l’uomo cerca di raggiungere uno stato soprannaturale, estatico, mediante il quale entra in contatto con l’Energia cosmica ("Dio") per renderla utile ai suoi fini ("sia fatta la mia volontà").La preghiera è il parlare del credente con Dio, il Padre celeste. Questo è possibile per mezzo di Gesù Cristo, Figlio di Dio. Il credente non vuole forzare Dio, ma cerca la Sua volontà ed è aperto alla Sua guida: "Sia fatta la Tua volontà."
    Matteo  6:6
    Giovanni  14:13
    Matteo  6:10
    La croceNelle sue varie forme la croce è un simbolo di meditazione per sviluppare capacità soprannaturali.La croce del Golgota è il luogo dove Gesù Cristo morì per noi e dove grazie al Suo sacrificio noi siamo liberati dal peccato, dalla morte e da Satana.
    Efesini  2:16
    Colossesi  1:20
    La nuova nascitaLa nuova nascita avviene nella "carne": è la reincarnazione (dopo la morte) oppure un’esperienza della terapia di rinascita nella dinamica di gruppo.La nuova nascita avviene tramite "acqua e Spirito" in questa vita: il credente sperimenta una completa ri-creazione del suo essere. Da un essere destinato alla perdizione diventa un figlio di Dio, salvato per grazia. La rinascita nella "carne" viene invece rifiutata chiaramente da Gesù.
    Giovanni  3:5 
    Romani  8:14-16 
    2  Corinzi  5:17 
    Giovanni  3:3
    L'arcobalenoL’arcobaleno è un simbolo che rappresenta il passaggio dall’umano verso il super-uomo divino. Sul ponte dell’arcobaleno (nel senso induista: Antahkarana) avviene l’unione di Atman e Brahman, dell’uomo singolo e dell’Energia cosmica (-> "Dio").L’arcobaleno è il segno del patto che Dio fece con le Sue creature: per amore Egli decise che non avrebbe più distrutto la terra – a causa del peccato dell’uomo – mediante l’acqua.
    Genesi  9:8
    La morteLa morte è il presupposto necessario alla reincarnazione e al proseguimento dell’evoluzione verso stadi sempre più elevati.La morte è il "salario del peccato" e il nemico dell’uomo. La morte avviene una sola volta ed è definitiva. Per colui che non segue e non appartiene a Gesù la morte significa perdizione eterna.
    Romani  6:23 
    Genesi  2:17; 3:19 
    Ebrei  9:27 
    Matteo  25:41 
    Apocalisse  20:12-14 
    L'unitàL’unità è raggiungibile attraverso una sintesi, un’armonia e una tolleranza globale fra le diverse filosofie, ideologie e religioni. Così la pace sarà possibile.Unità è l’essere uno dei credenti tra loro e con Dio, per mezzo di Gesù Cristo, la Verità. Gesù Cristo è la nostra pace. Egli è l’unica via per ottenere pace con Dio e pace fra gli uomini. L’unità e la pace della New Age invece si basano sull’unione delle religioni, ossia sul sincretismo. In questo caso viene trasgredito il primo comandamento e viene preparata la religione mondiale dell’Anticristo. Le conseguenze saranno persecuzioni contro i cristiani, guerre, e giudizi divini sul mondo.
    Giovanni  17:20 
    Efesini  2:14 
    Romani  5:1 
    Isaia  48:22 
    Esodo  20:3 
    2  Tessalonicesi  2:10-12 
    Apocalisse  13  e  17 
    Matteo  24
    La veritàLe diverse religioni possiedono una parte di verità, ma soltanto in modo relativo. Non esiste verità assoluta, e tantomeno la certezza della salvezza.Gesù disse: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.»
    Giovanni  14:6
    L'amoreL’amore è un principio cosmico che relativizza tutte le differenze, unisce estremi opposti e rende possibile un’armonia generale e una fratellanza mondiale.L’amore è Dio in persona. L’amore è dunque unito intimamente alla verità apparta in Gesù Cristo, Figlio di Dio. Amore e verità sono inseparabili. L’amore di Dio si dimostra nel sacrificio di Suo figlio per noi e nella Sua volontà che gli uomini "siano salvati e giungano a conoscenza della verità".
    1  Giovanni  4:16 
    Giovanni  14:6 2  
    Tessalonicesi  2:10 
    Giovanni  3:16 1  
    Timoteo  2:4
  • OFFLINE
    Credente.
    9/2/2013 9:59 PM
    Un quadro di confronto molto utile che permette di comprendere in maniera rapida e visiva le principali differenze tra cristianesimo e new age.
    Ho riportato questa tabella anche nella sezione dedicata alle questioni dottrinali.
    Grazie Ulisse [SM=g3228777]
  • OFFLINE
    ulisseitaca
    9/2/2013 10:27 PM
    se ritieni opportuno e più mirato puoi anche lasciarlo solo li