6/10/2013 11:39 AM
Papa Francesco al RnS in piazza del Duomo a Milano - 10 Piazze per 10 Comandamenti 
«Sono bravi questi del Rinnovamento nello Spirito Santo. Complimenti!».
10 Piazze per 10 Comandamenti a Milano - Clicca per ingrandire...

È ripartita l'8 giugno da Milano la maratona di evangelizzazione 10 Piazze per 10 Comandamenti promossa dal Rinnovamento nello Spirito in collaborazione con il Pontificio consiglio per la Nuova evangelizzazione e sotto l'egida della Cei. Una piazza del Duomo gremita - migliaia i presenti - ha accolto con entusiasmo la rilettura del terzo Comandamento - "Ricordati di santificare le feste" - attraverso il coinvolgimento del mondo della cultura, del teatro, dello sport, della musica, dell'imprenditoria e del sindacato.

L'evento di festa, spettacolo, testimonianze, patrocinato da Expo 2015, ha avuto inizio alle 20.30 ed è stato condotto da Massimo Giletti. Al centro, l'intervento sul tema del Comandamento dell'arcivescovo di Milano Angelo Scola, e il videomessaggio di Papa Francesco, proiettato in anteprima in piazza del Duomo. «Lasciamoci guidare da queste Dieci Parole che illuminano e orientano chi cerca pace, giustizia e dignità - ha esortato il Pontefice esprimendo gratitudine al RnS per la lodevole iniziativa. Card.+Scola+in+Piazza+del+Duomo+-+Dieci+Piazze+per+Dieci+ComandamentiDiciamo sì a queste Dieci vie d'amore perfezionate da Cristo per difendere l'uomo e guidarlo alla vera libertà». Grande gioia hanno suscitato nei presenti le espressioni rivolte con spontaneità e convinzione da Papa Francesco agli organizzatori del Progetto: «Sono bravi questi del Rinnovamento nello Spirito Santo. Complimenti!».

Sul senso biblico del Comandamento si è soffermato il cardinale Scola, che ha ricordato come la santificazione della festa sia strettamente legata al riposo, alle relazioni umane, e al rapporto con Dio: «Di fronte alla pretesa di onnipotenza, il Signore ci comanda di riposare. La sua Parola è piena di cura per noi».

Il tempo del lavoro e il tempo della festa in una Milano che si fonda sul lavoro e che pure è attraversata dalla crisi, economica e antropologica. Molte le attualissime implicazioni laiche scaturite dal dialogo sul Comandamento. A parlarne, sul palco, gli ospiti: il sindaco della città ambrosiana Giuliano Pisapia, l'ad Expo 2015 Giuseppe Sala, il direttore del Corriere della sera Ferruccio De Bortoli, il segretario Cisl Il+presidente+Martinez+in+Piazza+del+Duomo+-+Dieci+Piazze+per+Dieci+ComandamentiRaffaele Bonanni, il sociologo Francesco Alberoni, la campionessa olimpica Sara Simeoni. E ancora, gli attori Paola Quattrini e Pippo Franco, il musicista Paolo Jannacci e la cantante Tosca. Ha dato il suo contributo musicale, anche la bandDieciperDieci RnS.

A concludere la serata - durante la quale è stato proiettato un videomessaggio di mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio consiglio per la Nuova evangelizzazione - il presidente RnS Salvatore Martinez: «Abbiamo iniziato parlando del verbo "ricordare". Ci congediamo da questa meravigliosa piazza con un altro verbo: "riscattare". Ripartiamo dalla domenica ricreando il senso del riposo, della festa. Perché il riposo è creato da Dio ma deve essere custodito dall'uomo. La nostra fede - ha concluso  Martinez - non solo umanizza l'uomo ma lo divinizza, come sa fare l'amore. Se è in recessione il paese, non può essere in recessione la nostra capacità di ridare cittadinanza all'amore». Con questo rinnovato impegno e una preghiera finale tratta dagli scritti di Ambrogio e Carlo Borromeo, si è conclusa la tappa di Milano. Prossimo appuntamento, sabato 15 giugno a Bari: andrà in scena il Comandamento "Non commettere atti impuri".

Lucia Romiti