New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page
Facebook  

Testi ed interventi di Salvatore Martinez, presidente del RnS

Last Update: 10/9/2019 12:30 PM
Author
Print | Email Notification    
7/15/2019 10:40 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

<header>

Convegno don Sturzo: Martinez (RnS), “nuova cittadinanza all’umanesimo ordinato secondo lo spirito cristiano”


</header>
“Rileggere insieme l’Appello ai Liberi e Forti indica già un impegno, come un primo frutto di questo Centenario: la volontà nostra di dare nuova cittadinanza a quell’umanesimo ordinato secondo lo spirito cristiano, fortemente voluto e testimoniato dal prete di Caltagirone. Un umanesimo spirituale e sociale insieme, che prima che essere scritto in un Appello fu testimoniato nell’esperienza civile e politica del prosindaco di Caltagirone don Luigi Sturzo”. Così Salvatore Martinez, presidente del Polo di Eccellenza della Promozione umana e della solidarietà “Mario Sturzo” e della Fondazione “Casa museo Sturzo” in Caltagirone, parlando del “Metodo sturziano per un nuovo dialogo culturale e sociale”, ieri sera, in apertura del Convegno internazionale in occasione del centenario dell’Appello di don Luigi Sturzo “a tutti gli uomini liberi e forti”. “E’ bene non tacere che siamo immersi in una profonda crisi spirituale” – ha detto, facendo riferimento alla “crisi antropologica, morale, culturale, sociale, politica, economica che gli uomini e i credenti del nostro tempo soffrono” e che ne sono “sono solo una diretta conseguenza”. Parlando anche a nome del Comitato promotore – scientifico dell’evento in corso di svolgimento a Caltagirone, ha aggiunto: “Non può esserci ‘sciopero della speranza’, anche quando disperare è facile; sperare, invece, e costruire seminando speranza creatrice, è d’obbligo”. E ha proseguito: “Non è lecito rassegnarsi a una sorta di ‘recessione dello spirito’. Oggi non basta cercare di rimuovere le ‘diseguaglianze sociali’ per creare una società più giusta. Nell’era della globalizzazione la sfida è altra: non mortificare le differenze ma esaltarle nella fraternità, riconciliando gli opposti e dando nuova ‘soggettività sociale’ a coloro che fino a ieri erano solo “oggetto” di politiche assistenziali o clientelari. Rifare il tessuto spirituale della società umana rimane ancora oggi la nostra grande missione”.


OFFLINE
9/15/2019 8:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

<header>

Martinez, “trovare interlocutori adatti che possono farsi attuatori dei dodici punti programmatici dell’Appello”


</header>



“Nella soggettività dei mondi qui rappresentati ci piace affermare che la simpatia che si è creata, l’amicizia che si è determinata costituiscono un segno dei tempi che non può non essere apprezzato”. Lo ha affermato Salvatore Martinez, presidente del Polo di eccellenza della promozione umana e della solidarietà “Mario e Luigi Sturzo”, aprendo la riunione plenaria tenutasi ieri presso l’Istituto “Luigi Sturzo” in Roma, a cui hanno preso parte i protagonisti del Convegno internazionale sturziano, svoltosi dal 14 al 16 giugno a Caltagirone in occasione del centenario dell’Appello ai Liberi e Forti. “Da questo momento in avanti – ha aggiunto – vogliamo trovare gli interlocutori adatti che, dei dodici punti programmatici dell’Appello, possono farsi attuatori. Non vorremmo che questa esperienza si sciogliesse: è la nostra gente che lo chiede, cercando nuove interlocuzioni culturali, sociali e politiche per una ‘rifertilizzazione’ del tessuto delle nostre comunità”. Prima dell’intervento dei relatori presenti, incentrati sui termini chiave, quali “pensiero e comunicazione, crisi antropologica e fragilità”, hanno preso poi parola gli altri membri del Comitato promotore e scientifico del convegno, composto anche da Nicola Antonetti, presidente dell’Istituto “Luigi Sturzo”, e Gaspare Sturzo, presidente del “Centro internazionale studi Luigi Sturzo” . Rilancia lo “spirito di disponibilità e passione con cui è stato avviato questo processo iniziale”, Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Azione Cattolica, mentre Lorenzo Ornaghi, presidente del Comitato scientifico della Fondazione “De Gasperi”, indica come via “la ricucitura della società attraverso una nuova e diversa partecipazione dei cattolici alla vita politica”. Per Francesco Bonini, rettore della Lumsa, “occorre sviluppare il percorso intrapreso a partire dai soggetti e dalle idee. Siamo figli di una grande storia ecclesiale ed è nella soluzione di continuità che si devono posizionare i soggetti di ispirazione cattolica. Il tutto in un contesto ecclesiale in cui il nostro Pontefice esorta, ciascuno, alla propria responsabilità. Pertanto – ha concluso Bonini – dobbiamo partire da qui, da qualcosa di nuovo rispetto alla precedente stagione. Elaborando delle idee per rispondere, ognuno secondo il proprio ruolo, all’irrilevanza crescente dei cattolici nella dimensione attuale”. E come prima proposta, frutto dei tavoli condivisi a Caltagirone, c’è un invito rivolto ai giovani, per il prossimo novembre in occasione del Festival della Dottrina sociale della Chiesa in programma a Verona. L’obiettivo , a partire dai contributi scaturiti dal Convegno sturziano, è quello di creare un osservatorio permanente, un vero e proprio “e-laboratorio” affidato alle competenze delle future generazioni.


10/9/2019 12:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

<header>

Movimenti: RnS, il presidente Martinez in missione in Cina


</header>

Dal 22 settembre al 5 ottobre Salvatore Martinez, presidente nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS) e già rappresentante speciale della presidenza Osce sulla libertà religiosa, è in Cina per una missione fatta di incontri diplomatici con le autorità locali, meeting in chiave interreligiosa e incontri con alcune comunità ecclesiali.

Lo rende noto l’ufficio stampa di RnS che segnala l’invito del venerabile Shi Yong Xin, 30° abate del Tempio di Shaolin, luogo dove 15 secoli or sono nacque il Buddismo Zen. La cultura Shaolin è stata riconosciuta dall’Unesco, nel 2010, patrimonio immateriale dell’umanità. Al contempo le attività di formazione per sacerdoti, religiose e laici presso la diocesi di Handan, centro di approfondimento della fede cristiana per tutta la Cina, su invito del vescovo Sun Jigen. “Nei giorni in cui si celebra il 70° anniversario della nascita della Repubblica Popolare Cinese – dichiara Martinez – è interessante assistere più che alle parate militari al grande risveglio spirituale che caratterizza il popolo della più grande organizzazione statale al mondo.

È una grazia potersi fare testimone della fede cristiana in alcune regioni di un Paese in cui vige un regime ideologico, proprio nel mese che Papa Francesco ha voluto dedicare in modo straordinario alla missione. Migliaia e migliaia di persone, ogni giorno, abbracciano la fede in Cina, e una fede carismatica sul modello delle prime comunità cristiane; e aumentano in modo esponenziale le persone che con rigore si preparano e si formano per la missione in Cina e dalla Cina nel mondo.

È motivo di speranza, poi, l’apertura al dialogo spirituale che si registra con le grandi tradizioni del buddismo, del taoismo e del confucianesimo; incontri che hanno al centro la salvaguardia e la promozione della dignità dell’uomo e del creato”. “Queste aperture – conclude il presidente di RnS – trovano in Papa Francesco un elemento di congiunzione e di sviluppo significativi”.


Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply
LUNA ATTUALE
banner-credenti-forum

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire

Cerca in BIBBIA CEI
PER VERSETTO
(es. Mt 28,1-20):
PER PAROLA:

 
*****************************************
Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:50 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2019 www.freeforumzone.com