New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Ho qualche domanda da fare

Last Update: 7/10/2020 3:30 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
7/2/2020 11:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Saluto i partecipanti.
sono una ragazza con varie domande che mi faccio man mano che vengo a conoscenza dei problemi della vita.
ho visto che in questo gruppo sono stati trattati vari argomenti, ma non sono riuscita a trovare alcune cose.


Se non reco disturbo vorrei avere qualche risposta a una delle domande che mi pongo solitamente.
ad esempio, se Dio è così buono, come viene insegnato, perchè succede spesso che ci sono terribili situazioni, come anche quello del covid che ha infettato tante persone molti delle quali sono morte?

Scusate se avete già trattato questo argomento ma che non ho trovato. grazie
OFFLINE
7/2/2020 12:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ciao Kate, benvenuta.

Spesso noi non vediamo dietro un certo evento negativo, il risvolto positivo che potrebbe avere.
Ma per il credente, se avviene un tale fatto è perchè attraverso di esso, si produce un rimedio per risolvere mali peggiori. Inoltre la morte di tante persone causata da questo virus, non è detto che segni la perdita definitiva della vita. Per i credenti, la vera morte sarà quella di chi non ha voluto accettare la salvezza operata da Cristo per ogni uomo.
OFFLINE
7/3/2020 1:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

grazie della risposta.
è molto breve ma almeno un poco mi fa capire che c'è forse un scopo in queste cose brutte che vediamo accadere.

Vi sarei grata se potete allargare però l'argomento
cordiali saluti ❤💮
OFFLINE
7/3/2020 8:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Cara Kate

prova a vedere a questo link dove abbiamo trattato diffusamente il problema di cui ci chiedi maggiori dettagli:

IL PROBLEMA DEL MALE
7/6/2020 9:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Ciao Kate, anch'io ti do il benvenuto. Vedo che già ti hanno risposto. Volevo solo aggiungere che esistono due tipi di male:
1) il male provocato dagli uomini
2) il male NON provocato dagli uomini (inondazioni, terremoti, virus...)
Il secondo tipo di male è in realtà rarissimo, perché anche quando c'è un terremoto o un'inondazione, il danno che ne deriva è quasi sempre provocato dagli uomini stessi. Non è quasi mai il terremoto ad uccidere, ma il cattivo modo di costruire le case in una zona sismica. Non è quasi mai un'inondazione a uccidere, ma la speculazione edilizia che costruisce dove non si dovrebbe costruire. Lo stesso vale per molti virus se sono stati prodotti in laboratorio. Quindi il secondo tipo di male è QUASI SEMPRE riconducibile agli uomini stessi. Questo ovviamente non esclude, talvolta, cause del tutto naturali, che appartengono (più che alla diretta volontà di Dio) all'autonomia stessa delle leggi naturali, alle normali legge di causa ed effetto della fisica o della biologia, che Dio ha conferito al creato. Ovviamente immagino la tua successiva domanda: perché Dio non interviene in quel momento per salvare? La risposta data dalla nostra fede è che quello in cui viviamo non è più il paradiso terrestre governato dagli angeli, ma un mondo terreno ove il male ed il peccato degli uomini hanno introdotto la nostra sottomissione alle leggi fisiche e naturali. Ovviamente ci sono eccezioni e rimedi a questo, come la preghiera, che apre un gran numero di ombrelli che ci riparano senza che ce ne avvediamo da un gran numero di eventi negativi. E talvolta ci sono perfino miracoli, per esempio i miracoli di guarigione. Ma la vera, totale, e permanente guarigione l'avremo solo con l'ingresso nella vita eterna, nella quale Dio ci vuole salvi per sempre ed immuni da ogni male. Noi vediamo il danno di qua, ma dietro quella porta che è la morte c'è quella giustizia e quell'amore che tu auspichi, e di cui i miracoli sulla terra sono solo un pallido ma necessario segno.
Per quanto riguarda invece il punto 1 (e cioè il male compiuto dagli uomini) che è poi il 99 per cento del male che ci può capitare (guerre, omicidi, atti di violenza, malattie prodotte in laboratorio, forme di cancro dovute ad inquinamento ambientale od alimentare, ecc...) torna a farsi viva la tua domanda: perché Dio non interviene. In parte la risposta è già stata data, ma qui c'è da aggiungere il grosso tema del LIBERO ARBITRIO per cui Dio nel creare gli uomini non ha inteso fare dei burattini a suo comando, ma delle creature libere. La libertà però comporta la possibilità di scegliere il male. Posso dare uno schiaffo o una carezza, ma Dio non viene a fermarmi la mano quando do uno schiaffo, perché non viene a ledere la mia libertà dopo avermi creato libero. Ovviamente poi ne pago il prezzo in rimorso ed infelicità. Nemmeno quando Dio si è fatto uomo in Gesù ha fermato la mano dei suoi carnefici. Tuttavia è riuscito col suo sacrificio in croce a donarci un percorso di salvezza che conduce alla conversione dei peccatori e al dono della grazia per i giusti che hanno sofferto. I credenti non giudicano pertanto Dio per tre motivi:
1) perché non lo conosciamo nelle sue altezze infinite, e non possiamo sapere i suoi disegni
2) perché ha sofferto come noi
3) perché ci ha salvato, e ci ha dischiuso la vita eterna alla luce della quale ogni male sulla terra è un granello di sabbia nell'oceano.

Spero di esserti stato utile. Per il resto ti rimando anch'io al link
credenti.freeforumzone.com/d/9108345/IL-PROBLEMA-DEL-MALE/discussi...




Kate.G, 02/07/2020 11:41:

Saluto i partecipanti.
sono una ragazza con varie domande che mi faccio man mano che vengo a conoscenza dei problemi della vita.
ho visto che in questo gruppo sono stati trattati vari argomenti, ma non sono riuscita a trovare alcune cose.


Se non reco disturbo vorrei avere qualche risposta a una delle domande che mi pongo solitamente.
ad esempio, se Dio è così buono, come viene insegnato, perchè succede spesso che ci sono terribili situazioni, come anche quello del covid che ha infettato tante persone molti delle quali sono morte?

Scusate se avete già trattato questo argomento ma che non ho trovato. grazie

Kate.G, 02/07/2020 11:41:

Saluto i partecipanti.
sono una ragazza con varie domande che mi faccio man mano che vengo a conoscenza dei problemi della vita.
ho visto che in questo gruppo sono stati trattati vari argomenti, ma non sono riuscita a trovare alcune cose.


Se non reco disturbo vorrei avere qualche risposta a una delle domande che mi pongo solitamente.
ad esempio, se Dio è così buono, come viene insegnato, perchè succede spesso che ci sono terribili situazioni, come anche quello del covid che ha infettato tante persone molti delle quali sono morte?

Scusate se avete già trattato questo argomento ma che non ho trovato. grazie




OFFLINE
7/6/2020 11:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Grazie Stefano per questa tua risposta
mi ha aiutato molto a capire. Io sono convinta della bontà di Dio ma a volte non riuscivo a mettere insieme i vari pezzi delle nostre situazioni che a volte ci appaiono tanto dure.

Avevo letto anche il testo che trattava del problema del male, un po difficile e purtroppo lunghetto per i miei gusti,
ma la tua risposta è stata più alla mia portata e perciò grazie ancora. Me lo copio tra i miei appunti, da rileggere o anche far leggere a chi si fa la mia stessa domanda.
Un caro saluto
OFFLINE
7/7/2020 9:12 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ringrazio anch'io Stefano per il chiarimento e siccome è di aiuto alla comprensione della questione, l'ho riportata anche nel 3d dove abbiamo trattato il PROBLEMA DEL MALE, già linkato sopra.
7/7/2020 9:38 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Grazie a te Kate. :-)
Ricorda che siamo sempre a tua disposizione. 👍

Kate.G, 06/07/2020 23:50:

Grazie Stefano per questa tua risposta
mi ha aiutato molto a capire. Io sono convinta della bontà di Dio ma a volte non riuscivo a mettere insieme i vari pezzi delle nostre situazioni che a volte ci appaiono tanto dure.

Avevo letto anche il testo che trattava del problema del male, un po difficile e purtroppo lunghetto per i miei gusti,
ma la tua risposta è stata più alla mia portata e perciò grazie ancora. Me lo copio tra i miei appunti, da rileggere o anche far leggere a chi si fa la mia stessa domanda.
Un caro saluto




7/7/2020 9:40 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Grazie!

Credente., 07/07/2020 09:12:

Ringrazio anch'io Stefano per il chiarimento e siccome è di aiuto alla comprensione della questione, l'ho riportata anche nel 3d dove abbiamo trattato il PROBLEMA DEL MALE, già linkato sopra.




OFFLINE
7/7/2020 10:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Non vorrei essere troppo di fastidio, ma avrei anche un'altra domanda da porre.

In scienze si studiano le ere della terra e con esse, la presenza di fossili che documentano l'esistenza di varie forme di dinosauri, e di altre specie di grandi o piccoli animali, prima e dopo dell'arrivo dell'uomo.
Quello che mi preme sapere è perchè Dio ha permesso che questi animali soffrissero gli elementi naturali, o per la predazione, o per le malattie o per le intemperie, o per il loro invecchiamento.

Grazie per eventuale risposta.😊
7/7/2020 11:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Ciao Kate, nella lettera ai Romani San Paolo scrive: "Infatti noi sappiamo che fino ad ora tutto il mondo creato geme insieme ed è in travaglio. E non solo esso, ma anche noi stessi". C'è quindi una sofferenza che si intreccia con tutta la storia della creazione, e che è come "un travaglio", cioè come un parto. I profeti avvertivano questo dolore universale, e annunciavano una Parusia alla fine dei tempi nella quale ogni dolore sarebbe stato cancellato. Isaia, immaginando metaforicamente questo mondo atteso scriveva: "Il lupo dimorerà insieme con l'agnello, la pantera si sdraierà accanto al capretto; il vitello e il leoncello pascoleranno insieme e un fanciullo li guiderà. La vacca e l'orsa pascoleranno insieme; si sdraieranno insieme i loro piccoli. Il leone si ciberà di paglia, come il bue. Il lattante si trastullerà sulla buca dell'aspide; il bambino metterà la mano nel covo di serpenti velenosi." Ovviamente si tratta di immagini simboliche, ma che incarnano desideri come il tuo, il desiderio umano che di non vedere più il dolore, che non siamo in grado di comprendere. Sappiamo solo che si è rotto un equilibrio, sia per responsabilità umana e sia, ancora prima, angelica. Questo non è il paradiso Kate. Possiamo con molti sforzi cercare di migliorarlo. Ma la nostra realtà qui è contrassegnata dal dolore, è sostanzialmente croce. Siamo, come il Messia, appesi accanto a lui in croce. E come il buon ladrone non ci resta che abbeverarci di quello che ci dice : "Oggi sarai con me in Paradiso". Non esiste altra speranza al di fuori di questa.

Kate.G, 07/07/2020 10:26:

Non vorrei essere troppo di fastidio, ma avrei anche un'altra domanda da porre.

In scienze si studiano le ere della terra e con esse, la presenza di fossili che documentano l'esistenza di varie forme di dinosauri, e di altre specie di grandi o piccoli animali, prima e dopo dell'arrivo dell'uomo.
Quello che mi preme sapere è perchè Dio ha permesso che questi animali soffrissero gli elementi naturali, o per la predazione, o per le malattie o per le intemperie, o per il loro invecchiamento.

Grazie per eventuale risposta.😊




OFFLINE
7/7/2020 4:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Cara Kate,
provo anch'io ad aggiungere qualcosa a quanto già espresso da Stefano.

Non abbiamo nella Bibbia molte chiarificazioni oltre quanto ricordato sopra da Rom.8,19: La creazione ... è stata sottomessa alla caducità - non per suo volere, ma per volere di colui che l'ha sottomessa - e nutre la speranza di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione, per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio. Sappiamo bene infatti che tutta la creazione geme e soffre fino ad oggi nelle doglie del parto....;

Anche il brano di Isaia che profetizzava una coesistenza di tanti animali diversi in un mondo rinnovato ci prospetta una realtà in cui avverrebbe questa liberazione ----- Se tutto viene considerato in prospettiva di una restaurazione universale, anche la sofferenza degli animali può avere un valore, anche se a noi non è dato sapere il motivo per cui sia stata sottomessa alla "caducità".
A me personalmente sembra di vedere nel soffrire degli animali, come un insegnamento ad esistere per offrire. Il loro essere per altri, come cibo e quindi vita per altri è una offerta di se, che è stabilito nell'ordine della creazione.
Se osserviamo anche Cristo: il suo soffrire è stato un offrire a tutti se stesso. Egli è morto affinchè avessimo la vita. si è fatto cibo per tutti noi. In un certo qual modo anche nel regno animale vige questa circolarità. Nella mente del Creatore vi è forse questa impostazione che è quella di vivere per amore fino al dono di se.
A me piace pensare che tutto questo non è fine a se stesso ma che anche gli animali fanno parte di un disegno di salvezza. E' solo una mia opinione naturalmente e non credo che la teologia si occupi di questo aspetto.
Peròquando leggo nei Salmi 35,7
"...la tua giustizia è come i monti più alti, il tuo giudizio come il grande abisso: uomini e BESTIE TU SALVI, Signore...." penso che possa significare, sia pure in modo molto sfumato, ad una possibile prospettiva per gli animali che ora sono sottomessi a questa caducità che comprende anche la loro sofferenza.


OFFLINE
7/8/2020 11:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Vi ringrazio per le vostre risposte che fanno un po di luce riguardo alla mia domanda.
Capisco che si tratta di un disegno misterioso e che non tutto ci è possibile capire pienamente perciò mi basta quanto mi avete detto.

Avrei ancora qualche domanda. Naturalmente non ho fretta di avere risposte.

Leggendo alcune pagine del Vecchio Testamento, risulta che Dio punisse spesso l'umanità tanto da apparire severissimo e talora crudele. Come si spiega questo suo modo di agire ?
OFFLINE
7/8/2020 7:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Cara Kate, avevamo trattato questo argomento al seguente link di cui ti riporto un estratto:

https://www.freeforumzone.com/d/11412860/Perch%C3%A8-nel-Vecchio-Testamento-Dio-ordinava-delle-distruzioni-/discussione.aspx

................................

Non è possibile accusare Dio di durezza senza tener conto del grado di perversione a cui erano arrivati certi popoli e che Dio cerca di correggere per ottenere la loro salvezza o quella di altri attraverso eventuali castighi.

Quando prima del diluvio, Noè predicava la giustizia, tutti si facevano beffe di lui, e Dio pazientò aspettando la loro conversione durante tutta la costruzione dell'arca che durò 120 anni. Ma il diluvio fu l'ultima soluzione per loro.

Quando Abramo chiese a Dio di perdonare la città di Sodoma e lo pregò di risparmiarla se vi fossero stati anche pochi giusti, il Signore si mostrò pronto ad ascoltare la sua preghiera che si spinse fino a promettere la salvezza per tutti se si fossero trovati anche pochissimi giusti. Ma non c'erano e perciò fu risparmiata solo la famiglia di Lot.

Quando Giona fu inviato a Ninive ad annunciarvi la distruzione a causa dei grandi peccati ivi commessi, i Niniviti si pentirono e chiesero perdono al Signore che ebbe compassione, perdonò e non distrusse la città, tanto che a Giona, rimasto deluso dalla mancata distruzione, Dio gli dovette spiegare che gli stavano molto a cuore i numerosi abitanti di Ninive e che a seguito del loro cambiamento di vita, aveva avuto compassione di tutti loro.

Questi pochi esempi dimostrano che Dio non è spietato nè ingiusto, nè è diverso dal Dio misericordioso che Signore Gesù Cristo ci ha fatto conoscere nella sua pienezza di Padre compassionevole e amorevole.
Nella questione occorre tener conto anche delle seguenti ragioni:

Gesù disse in Matteo 10,28
E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l'anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l'anima e il corpo nella Geenna.

Questo ci fa capire che la distruzione fisica delle persone non deve tanto preoccuparci quanto invece la perdizione eterna a cui mira di condurci il diavolo, nemico dell'umanità e avversario dichiarato di Dio.
Pertanto Dio, attraverso una estrema punizione può proporsi anche di ottenere un pentimento, sia pure dell'ultimo momento, da parte della persona che lo subisce.
A riguardo c'è questo testo di 1 Pietro 3,18
"Anche Cristo è morto una volta per sempre per i peccati, giusto per gli ingiusti, per ricondurvi a Dio; messo a morte nella carne, ma reso vivo nello spirito. 19 E in spirito andò ad annunziare la salvezza anche agli spiriti che attendevano in prigione; 20 essi avevano un tempo rifiutato di credere quando la magnanimità di Dio pazientava nei giorni di Noè, mentre si fabbricava l'arca, nella quale poche persone, otto in tutto, furono salvate per mezzo dell'acqua."

In tale testo, viene rivelato che Gesù, dopo aver conquistato con la propria morte, il diritto di riscatto e di ingresso nel Regno, si recò spiritualmente ad annunciare la redenzione anche per coloro che durante la costruzione dell'arca si mostrarono ribelli, ma che evidentemente non erano rimasti indifferenti di fronte alla punizione fisica che Dio mise in atto, al fine di scuotere le loro coscienze intorpidite e intestardite dal male.

Un'altra eco di tale motivazione che può spingere il Signore ad attuare delle misure estreme nei confronti dell'uomo avviato alla perdizione e che Egli vorrebbe risparmiare tentando l'ultima carta, lo troviamo in questo testo:

1 Cor 5,4 Nel nome del Signore Gesù, essendo insieme riuniti voi e lo spirito mio, con l'autorità del Signore nostro Gesù, 5 ho deciso che quel tale sia consegnato a Satana, per la rovina della carne, affinché lo spirito sia salvo nel giorno del Signore Gesù.

Nel versetto citato, si evince che la "rovina della carne" dell'impenitente era a scopo di correzione e per la salvezza dello spirito, di quell'uomo, che altrimenti non si sarebbe potuto salvare.

Da quanto sopra si può arguire che anche quelli che possono sembrare atti distruttivi e spietati da parte di Dio, in realtà hanno lo scopo di correggere, o di colpire per salvare in extremis le persone ridotte ad un abbrutimento irrecuperabile, e nello stesso tempo di preservare altri dal commettere gli stessi abomini, tenendo presente ciò che essi hanno sofferto a causa dei loro atti esecrandi.
OFFLINE
7/10/2020 3:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Grazie per le risposte che mi avete dato alle mie domande.
Cercherò di rifletterci sopra a lungo e di far tesoro di quanto mi avete esposto.

Per ora non ho altre domande ma se mi sorgesse qualche nuovo dubbio ve lo sottoporrò.
In giro in altri forum purtroppo le questioni di una certa serietà vengono affrontate in modo superficiale e a volte perfino in modo sprezzante.

Grazie ancora e un fraterno saluto
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
QUELLO CHE AVETE UDITO, VOI ANNUNCIATELO DAI TETTI (Mt 10,27)
LUNA ATTUALE
--Clicca sotto e ascolta >> RADIO MARIA<< =============

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire

Cerca in BIBBIA CEI
PER VERSETTO
(es. Mt 28,1-20):
PER PAROLA:

 
*****************************************
Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:16 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2020 www.freeforumzone.com