New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 | Next page

RISPOSTE ALLE OBIEZIONI DEI TDG O ALTRI

Last Update: 7/21/2021 1:30 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
2/10/2021 11:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Perchè la wt modifica la Bibbia? Chi li ha autorizzati?

Hanno preteso di essere stati investiti da Cristo nel 1919, ma nessuno ha potuto verificarlo.
Vi sarebbe da notare che se per assurdo ciò fosse vero, allora Cristo avrebbe omesso di provvedere ai suoi seguaci nei 18 secoli precedenti lasciando la sua Chiesa allo sbando totale, mentre aveva solennemente promesso che le forze degli inferi non avrebbero mai prevalso contro di essa.

-- Inoltre non si capisce perche le dottrine professate da CD del 1919 quando Cristo avrebbe "scelto" loro, sono state poi man mano tutte rovesciate.-- Dobbiamo quindi concludere che nessuno mai li ha incaricati di nulla, men che meno di alterare la sua Parola a proprio capriccio, tutte le volte che Essa non coincide con le proprie dottrine.
OFFLINE
2/20/2021 5:40 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La wt nella sua pubblicazione che si trova anche online,  sottoriprodotta, sostiene che tutto ciò che faceva parte della persona, viene fedelmente RI-CREATO, compreso i suoi sentimenti. Tutto il nuovo essere, dipende dal ricordo di Dio che opera quindi una RI-CREAZIONE del soggetto esattamente come si presentava durante la vita terrena. Ma il punto è questo: siccome per la wt tutta la persona di dissolve alla sua morte, è evidente che alla risurrezione non ci sarà la sua autoconsapevolezza, la sua anima, il suo spirito, ma un suo clone RI-CREATO . Infatti se noti bene la wt usa vari verbi come RICREARE, RIPRODURRE ESATTAMENTE LE IMPRESSIONI, IMPRIMERA' IN ESSE IL RICORDO. -QUesti termini hanno il significato che sarà un essere REPLICATO. Notare in particolare il titolo: ...Dio RICREERA' LE ANIME MORTE..



Allego un altro breve trafiletto tratto dal sito ufficiate della wt in cui si dice che Dio " con INFALLIBILE ACCURATEZZA RICREERA' l'identica personalità.... in sostanza si conferma il concetto di RICREAZIONE che vuol dire CREARE UN NUOVO SOGGETTO IDENTICO ma non è lo stesso soggetto. Non è cioè la  RESURREZIONE,  che la Bibbia prospetta a più riprese e che  significa far ri-sorgere, RI-SUSCITARE ovvero SORGERE DI NUOVO,(LA STESSA PERSONA e non una persona con le stesse "accurate" caratteristiche.


OFFLINE
2/23/2021 4:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

obiezione
Le religioni, fanno vedere il loro lato buono ma nascondono il peggiore. Non vi e nessuna religione che dice: "IO SONO FEDELE IN CRISTO"; anzi dicono: "IO HO LA VERITA' ". Poi?...

Risposta:

anche se una religione dicesse "io sono fedele in Cristo", nessuna compagine umana potrebbe dimostrare o pretendere di esserlo, per il semplice motivo che Gesù alla SUA CHIESA (Mt 16,18), non ha promesso la impeccabilità del comportamento (2 Tim 2,20-21), ma l'infallibilità dell'insegnamento (Gv 16,13).
[Edited by Credente 2/23/2021 4:30 PM]
OFFLINE
2/25/2021 4:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Una domanda per una ebrea:
Qual'è la concezione ebraica circa la sopravvivenza dell'anima?

Rsposta da parte della ebrea
È vero che in italiano non vi sono molte pubblicazioni a riguardo, mentre in altre lingue è esplicitato nel Tikkun Olam. Ne ho parlato durante le lezioni di Ramhal sul Derekh HaShem:
si, l’anima va nel Mondo delle Anime (Olam HaNeshamot). Questa è la ragione per cui accendiamo le candele per l’elevazione dell’anima anche di profeti o persone pure (vittime di attentati) nonostante la Torah insegni che abbiano “il Paradiso”. Nel Mondo delle Anime, l’anima si eleva fino alla resurrezione dei morti (da visualizzare non tanto come un apocalisse di zombie ma di uomini simili ad Adamo).
OFFLINE
2/26/2021 3:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Obiezione
I contemporanei di Gesù, lo hanno crocifisso, non lo hanno mai visto come un messia, lo consideravano un impostore. Infatti il cristianesimo ha attecchito a migliaia di km di distanza dove nessuno conosceva questa setta e si sono creati la loro storiella da raccontare.
Altrimenti non si spiega come gli ebrei non si siano convertiti tutti. Cazzo, lo avevano lì tutto per loro e dicevano che era un cialtrone... Io mi fiderei più di tutti loro dell'epoca, più che di una decina di settari

Risposta
i Vangeli riportano i motivi che spinsero i giudei a condannare Gesù, NONOSTANTE i miracoli che faceva. Sintetizzo tali motivi: 1) pensavano che fosse nato in galilea, mentre nacque a Betlemme di giudea , indicato dal profeta. 2) lo avevano visto proclamarsi al di sopra del "sabato", 3) lo avevano sentito dire che poteva perdonare i peccati. 4) lo avevano sentito di essere UNA SOLA COSA CON IL PADRE. 5) Lo avevano sentito ammettere di ESSERE IL FIGLIO DI DIO.--- Per tali motivi, che andavano contro le loro errate interpretazioni, attribuirono tutti i segni ed i prodigi che faceva ad inganni del demonio, anzichè verificare che Cristo fosse realmente quello che mostrava e diceva di essere sulla base del tipo di segni che egli mostrava di fare, e che non contraddiceva il VT. Ma una parte dei giudei riconobbero nelle sue opere, sia prima che dopo la sua resurrezione, la venuta del Messia redentore e Figlio di Dio.
OFFLINE
2/26/2021 3:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La legge ordinaria permette che vi siano degli organismi che verifichino il rispetto delle regole all'interno di una qualsiasi organizzazione. Purtroppo il tipo di organismo previsto dalla organizzazione della wt, prevede che i propri comitati giudiziari possano gestire perfino regole che vanno contro la costituzione, come ad esempio il diritto alle cure previste, il diritto di voto, il diritto a scegliere liberamente e senza coercizioni il proprio credo religioso. Tutto questo non è permesso, di fatto, dai comitati giudiziari istituiti dalla wt, anche se abilmente essi fanno risultare che non sono responsabili delle scelte individuali dei propri adepti.
OFFLINE
3/1/2021 2:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Obiezione
la religione Cattolica si dichiara apertamente di essere la chiesa di Cristo e di seguire le orme degli apostoli, purtroppo nel corso dei secoli la loro pubblicità religiosa e risultata fasulla. La chiesa ha nel suo complesso milioni di milioni di morti. Se essa seguiva le norme di Cristo e apostoliche doveva solo predicare non ammazzare la gente perché non la pensava come lei. Anche se essa ha chiesto perdono la "GRANDE FOLLA CHIEDE VENDETTA DI FRONTE A DIO".

Risposta
Precisiamo: la Chiesa dichiara di essere stata fondata da Cristo e di essere la diretta continuatrice, per successione e mandato certo, da un apostolo al suo successore, a mezzo della imposizione delle mani, secondo il criterio espresso in 2Timoteo 2,2
... le cose che hai udito da me in presenza di molti testimoni, trasmettile a persone fidate, le quali siano in grado di ammaestrare a loro volta anche altri...--- e questo è stato perpetuato fino ai nostri giorni. --- Le "ORME DEGLI APOSTOLI" non significa che gli apostoli stessi ed anche i loro successori siano stati sempre fedelissimi, o non abbiano mai peccato. Basta vedere il COMPORTAMENTO di Pietro descritto in Gal 2,11 ss--- Uno degli inganni a cui ricorrono le sette, in genere è proprio quello di far ritenere la propria organizzazione, pura ed immacolata, additando le altre come contaminate. La realtà è che nessun uomo può vantarsi di essere immune da peccati, e pertanto, di conseguenza neppure alcuna organizzazione. E la Chiesa ci invita ogni volta che ci raduniamo a dire " ho peccato in pensieri, parole, opere ed omissioni, appunto perchè è ben cosciente dei propri peccati, da cui Cristo è venuto appunto a redimerci.
OFFLINE
3/4/2021 10:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Vi possono essere nella Bibbia varie espressioni e versetti che fanno propendere verso una determinata interpretazione, e altri versetti che fanno propendere verso altre interpretazioni, talora apparentemente divergenti rispetto alle prime.
E' il caso ad esempio dei versetti che fanno pensare che Gesù sia Dio e altri che sia solo un uomo, altri ancora che sia più che uomo ma non Dio.
Oppure versetti che fanno pensare che dopo la morte non vi sia la consapevolezza e la sopravvivenza della parte spirituale dell'uomo, ed altri versetti dove ciò invece risulta attestato in maniera diretta o indiretta.
Oppure versetti che fa pensare che basti la sola fede, ed altri che fanno pensare che occorrano anche le opere.

Succede quindi spesso che vi siano gruppi di persone che si impuntano per questa o quella interpretazione, spiegando i versetti indigesti alla luce di quelli che ritengono determinanti, ma questo procedimento inevitabilmente genera nuove confessioni religiose.

Il criterio da usare per una corretta interpretazione quando vi siano varie interpretazioni divergenti. 1) Ricordare che la interpretazione compete ai legittimi incaricati, gli stessi che hanno avuto il compito di riconoscere il carattere sacro ed ispirato delle Scritture, mettendole insieme.
2) considerare cosa ci hanno trasmesso riguardo a quella determinata questione, i cristiani a partire dai primi secoli, in maniera continuativa
3) cosa hanno definito i Concilii.---
In tal modo si avrà la certezza di non seguire la propria idea ma quella che deve unirci come credenti in Cristo.
OFFLINE
3/17/2021 11:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

DIALOGO SULLA QUESTIONE DEL "RAPIMENTO"

Cattolico:
Ho qualche obiezione circa la collocazione prima della tribolazione finale, del cosiddetto "rapimento" basato su Apoc 3,10 che riporta "...ti preserverò nell'ora della tentazione che sta per venire sul mondo intero, per mettere alla prova gli abitanti della terra."

Tale versetto però è interpretabile anche con "ti guarderò, ti custodirò", il cui concetto si trova anche in Gv.17,15 in cui Gesù chiede al Padre di CUSTODIRLI dal maligno, senza toglierli dal mondo. Quindi il termine "ti preserverò" non significa necessariamente "ti esenterò" o ti "eviterò" . --- Inoltre in Apocalisse 7:14 si dice dei redenti vestiti di bianche vesti e con delle palme in mano, che «vengono dalla gran tribolazione» il che fa pensare che l'hanno attraversata. --Gesù oltretutto chiese per i suoi, NON CHE SIANO TOLTI DAL MONDO ma che siano guardati o 'preservati dal maligno' ( τηρησης α. εκ του π.). --Per i cristiani fedeli l'ora della prova suprema sarà perciò l'ora della suprema vittoria, ad imitazione del loro Signore che vinse nell'ora suprema della sua vita, e che con la sua potente grazia potrà "custodire" i suoi fedeli dal male più feroce.

Evangelico:
concordo che al posto della termine preservare può essere utilizzato il termine custodire (infatti la bibbia che uso quotidianamente ha adottato proprio quel termine in Apocalisse 3:10) ma c'è da notare anche che quel versetto non dice: "...ti custodirò NELL' ora..." ma dice esattamente: "...ti custodirò DALL' ora..."
L'unica Bibbia che ha tradotto quel passo nella versione da te riportata è la Bibbia Cei, tuttavia è da notare che il modo di tradurre non è coerente con quanto lei stessa ha tradotto in Giovanni 17:15 dove troviamo in greco gli stessi termini per dire "preservare dal" o "custodire dal"
e in quel caso ha tradotto: "Non chiedo che tu li tolga dal mondo, ma che li custodisca DAL maligno.
Infatti non avrebbe senso dire "ti custodisco nel maligno" perchè come spiega nel anche nel video: se un bimbo salta nell'acqua non puoi più custodirlo dall'acqua (oramai è bagnato, per cui lo puoi solo salvare da dentro l'acqua), per custodirlo dall'acqua significa che devi fermare il bimbo prima che questo entri in contatto con l'acqua.
Non so se sono riuscito e rendere l'idea.


Cattolico:
Ti ringrazio innanzitutto per la risposta pacata e ragionata, che io apprezzo sempre, anche quando non coincide con la mia tesi. -- Comunque trattandosi di eventi molto importanti per il futuro dei cristiani, rifletterci sopra, e ascoltare cosa pensano altri di queste profezie, può aiutare a far luce sul loro significato. ---
Nella tua risposta puoi notare che "custodire DAL maligno" prevede anche il NON TOGLIERE DAL MONDO. Perciò pur ammettendo che la traduzione possa essere "custodire DALL'ora della prova..." ciò non dovrebbe portare automaticamente a pensare al "rapimento".
Se si torna ad un altro significativo esempio biblico, vediamo che gli ebrei in Egitto, durante lo scatenarsi delle piaghe che afflissero gli egiziani, furono PRESERVATI DA ESSE, pur senza essere allontanati nè portati altrove. Vi è anche da considerare che Gesù disse che "quei giorni" sarebbero stati abbreviati a causa degli eletti" il che fa pensare che i seguaci di Cristo, saranno presenti durante "quei giorni"--- -------

In sostanza, ricavare da Apoc.3,10 che si venga rapiti in cielo, mi pare un andare molto oltre. Il concetto di RAPIMENTO/SOLLEVAMENTO, lo si trova esplicitamente espresso così in 1Tess 4,16... il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; 17 poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo RAPITI insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore. ----

Questo passo allude chiaramente al ritorno di Gesù, e il RAPIMENTO risulta conseguente a tale venuta, che sarà successiva alla tribolazione. Ora, considerando quanto detto, sostenere biblicamente, in maniera sicura, il rapimento dei cristiani, prima della tribolazione, mi pare assai difficile. Rispetto comunque chi la pensa in maniera diversa, ma è bene far presente anche altri modi di intepretazione, in maniera che i cristiani al momento della tribolazione, siano pronti a qualsiasi situazione, certi che in ogni caso il Signore sarà pronto a custodirci.


[Edited by Credente 3/17/2021 11:42 AM]
OFFLINE
4/24/2021 8:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Caifa non riconobbe in Gesù il Messia atteso, e per di più quando sentì dalla sua bocca di essere il Figlio di Dio, lo ritenne un bestemmiatore. - La profezia che pronunciò dicendo che era meglio che morisse un uomo solo anzichè tutto il popolo, fu una associazione involontaria, in quanto la sua preoccupazione era di non far insorgere i romani contro gli ebrei a causa di Cristo. ---

Nicodemo e Giuseppe di Arimatea avevano entrambi capito che Gesù era inviato da Dio ma non poterono far nulla durante il suo interrogatorio. Tanti ebrei che prima lo seguivano e lo consideravano l'atteso Unto profetizzato , dopo lo abbandonarono e anzi gridarono Crocifiggilo. Ma questo costituì la vittoria di Cristo sulla morte e sul peccato, a beneficio di tutti noi.
OFFLINE
5/7/2021 3:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

NC
Per alcuni scienziati, come il giapponese KAKU, tra una sessantina di anni non si morirà più. Ci si curerà con l’ingegneria genetica. S’invecchia perché il nostro DNA si logora. Per W. Haseltine, l’essenza della vita è l’immortalità. Il Nobel Feynmann disse che in biologia non si è trovato nulla che indichi che la morte è inevitabile. La Cina investe miliardi nell’ingegneria genetica. In biologia, tutto o quasi, sembra dipendere dal DNA. Sei giovane, vecchio, in salute, o malato? Chiedilo al tuo DNA. Idem, se alto o basso, bello o brutto. Cambiando la sequenza di alcuni nucleotidi del tuo DNA, in pochi mesi diventerai un bel ventenne, in forma, compreso il tuo cervello. Già si curano alcuni carcinomi epatici che con l’ingegneria genetica scompaiono come nei miracoli. Abbiamo il 99% dei geni (DNA) uguale agli scimpanzé. Le mutazioni di solo due geni danno l’uva bianca e non la nera…
Circa cinquecentomila cellule al secondo del nostro corpo muoiono, sostituite da altrettante. Con la vecchiaia, questo processo conterrà molti errori. I farmaci sono palliativi. Solo l’ingegneria genetica sarà risolutiva. Di fronte all’infinità dei mondi, l’Uomo deve vincere la morte per dominare (o averne la speranza) l’universo.

Risposta
La scienza è un mezzo utile che raccoglie tutte le conoscenze accumulate dall'uomo e può essere utilizzata a favore dell'uomo. Purtroppo il più delle volte, come mostra la storia, la scienza è stata usata contro l'uomo. E l'evidenza di una umanità sempre più disumanizzata, frenetica e insoddisfatta non depone a favore di una scienza che sia stata e venga usata per risolvere i problemi, ma per accrescerli. Perciò non confiderei troppo nelle risoluzioni che potrebbe dare al problema della morte. --- Per chi crede in Cristo il problema è stato risolto dal suo sacrificio che ci dà la possibilità di vivere senza fine la vita felice per la quale siamo stati creati, e non riguarda solo gli uomini del presente, ma quelli di tutti i tempi.
OFFLINE
5/7/2021 3:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

continuazione dal post precedente

NC
se usiamo la logica, mi stai dunque dicendo che Dio (o Gesù) vuole prima vederci soffrire (e tanto) e che Gesù, che tra l'altro è il filgilio, è quello che ha più gloria perché è quello che ha sofferto di più? Ho capito bene? Ma questo Dio perfetto ha veramente bisogno di tutto questo sadismo? Si diverte? Si annoia?

CR
tutta la sofferenza umana non è partita dalla decisione divina, ma dalla decisione umana di fare a meno di Dio. E Dio ha dovuto trovare il modo per poter tirar fuori dall'abisso l'umanità, senza violare la sua natura di infinita giustizia, senza violare il rispetto verso la libertà delle sue creature, e senza ignorare la sfida postagli dal diavolo sotto la cui influenza gli uomini si sono volontariamente posti. E oltre ciò. ha dovuto coniugare tutto questo con la sua infinita misericordia: non gli rimaneva che una soluzione, quella del sacrificio del Figlio, a cui noi siamo chiamati a partecipare per poter con Lui entrare nella vita eterna.
OFFLINE
5/13/2021 6:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

I testi dei Vangeli sono credibili proprio perchè la loro redazione appare andare del tutto contro chi le doveva diffondere.
I messaggeri di quegli stessi testi vi risaltano spesso come goffi, come incoerenti e rinnegati che hanno abbandonato a se stesso il protagonista, nell'ora cruciale, dopo aver predicato un insegnamento repellente alla natura umana come la rinuncia alla vendetta, l'amore per i nemici, il porgere l'altra guancia, il perdono reiterato, l'accettazione della persecuzione e della morte.
Oltretutto predicando poi un credo in cui il "preteso" messia viene messo in croce e abbandonato da Dio. Tutto ciò era assolutamente e lo è tutt'ora inconcepibile per la mentalità ebraica, e faceva ribrezzo ai romani, e ai pagani in generale, i quali tutti, li avrebbero combattuti ferocemente, esponendoli ad ogni attacco morale e fisico. Ciò che appunto avveniva comunemente.
Ma la comunità, nonostante tutto questo, CRESCEVA. Il motivo, non era soltanto il fatto che gli apostoli erano pronti a dare la loro vita per tale testimonianza, ma il fatto che le loro parole erano accompagnate dalla potenza dello Spirito, che si manifestava con segni e prodigi e superiorità rispetto alle forze diaboliche. Fu questo il dato che convinceva le persone ad aderire ad un tale insegnamento che al centro di tutto metteva la morte in croce orrenda, ed una resurrezione difficilissima da far credere, senza dimostrabilità se non la loro parola. Eppure ciò conquistò e continua a conquistare innumerevoli cuori. E quest'ultimo dato di fatto è quello che maggiormente mi appare come un ulteriore miracolo che avvera la profezia di Cristo e cioè che il piccolo seme, sepolto nella terra, sarebbe diventato un grande albero su cui si sarebbero riparati tutti .
OFFLINE
5/21/2021 11:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

C'è un elemento contraddittorio nella dottrina wt e cioè :
1)Gesù ha detto che la fine del tempo presente sarebbe avvenuto quando il Vangelo sarebbe stato predicato a tutte le genti.
2) la wt sostiene che siamo negli ultimi giorni degli ultimi giorni.
3) I tdg hanno finora predicato ad una minima parte dell'umanità.----

Da queste 3 premesse i tdg dovrebbero trarre le seguenti conclusioni: -- O la fine è molto lontana oppure è vicina ma l'annuncio del Vangelo al mondo intero, a cui si riferiva Gesù, non sarebbe arrivato da parte dei tdg bensì dalla cristianità da essi svalutata.
OFFLINE
6/20/2021 2:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

CR
Matteo 24,34 "In verità vi dico: non passerà questa generazione prima che tutto questo accada."---
Secondo la wt la generazione a cui si riferiva Gesù era quella del 1914. Ma siccome tale generazione è passata, significa che la wt ha sbagliato la interpretazione e tutte le dottrine conseguenti a tale interpretazione, nonostante, arrampicandosi disperatamente per salvare la faccia, abbia inventato la generazione sovrapposta.
La realtà è che Gesù non si sbagliava perchè si riferiva al 70 D.C. e in prospettiva anche alla fine del tempo presente, che certamente non inizia dal 1914 in quanto tale generazione è terminata.

NC
Chiaramente Gesù si riferiva alla generazione degli apostoli.
Ma pure quella del 70 d.c. è passata da un bel po'. Quindi la profezia non si è avverata! Quele prospettiva????? Ma per favore! Ammettiamo semplicemente che Gesù era un semplice uomo che ha detto una marea di baggianate che non si sono realizzate!

CR
Nella profezia di Cristo in Mt 24 ci sono due blocchi che si devono tenere distinti anche se l'uno prefigura l'altro. E cioè la fine di Gerusalemme e la conseguente dispersione del popolo ebraico, avvenuta nel 70 D,C e cioè appunto entro la generazione in cui Cristo fece la sua profezia che si è avverata in maniera precisa, e poi il tempo finale della presente era. I suoi seguaci che avevano creduto a tale profezia vedendo gli eserciti romani accampati intorno a Gerusalemme, fuggirono e poterono salvarsi dalla distruzione del popolo, della città e del Tempio, la cui costruzione fu completamente diroccata. Cristo predisse anche che Gerusalemme sarebbe stata calpestata dai popoli pagani FINCHE I TEMPI DELLE NAZIONI NON SIANO ADEMPIUTI (Luc 21,24). Ciò è avvenuto a partire dal 70 D.C. Gli Ebrei si sono dispersi ovunque nel mondo, da reietti, umiliati, perseguitati, annientati come popolo. Ma miracolosamente, dopo essere stati ridotti a cadaveri totali, o comunque cadaveri ambulanti questo paradigmatico popolo è ritornato in una landa di deserto solitario e disabitato, riuscendo in soli tre anni a ricostituire uno Stato, dopo aver attraversato la shoa, e a diventare una potenza temuta da tutte le nazioni circostanti. Il deserto è diventato un giardino fiorente proprio come troviamo descritto in Ezechiele dal cap36 al 39. A prescindere da ogni valutazione socio-politica, le profezie, per quanto potevano sembrare inverosimili e irrealizzabili si stanno realizzando. Mancano alcune parti, Come ad esempio occorre guardare alla ricostruzione del Tempio, in cui sarà di nuovo posto l'abominazione della desolazione. L'idolo che cercherà di farsi adorare come Dio, l'anticristo. Sarà questo il momento di prova per i cristiani e per tutto il genere umano. Ma Cristo dopo un breve trionfo del suo maggiore avversario tornerà e lo incatenerà.
OFFLINE
7/11/2021 3:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

LA ​​TORRE DI GUARDIA CONFRONTA QUELLI ESPULSI E DISASSOCIATI COME CONTAGIATI DA UN VIRUS E QUINDI DOVREBBERO ESSERE ISOLATI DAL RESTO.
"L'espulsione protegge la congregazione. Un peccatore impenitente è come una persona che ha una malattia grave e altamente contagiosa. Ha bisogno di essere messo in quarantena per evitare che altri si ammalino", afferma la pubblicazione dei Testimoni di Geova.
I testimoni di Geova hanno paragonato le persone espulse dalle loro congregazioni a persone con malattie altamente contagiose che devono essere isolate.
Il confronto è stato fatto nella sua pubblicazione, La Torre di Guardia (edizione per lo studio) del settembre 2021, dove la Torre di Guardia tenta di difendere la pratica dell'ostracismo religioso nelle sue Sale del Regno. Inoltre, nella loro pubblicazione, i testimoni di Geova chiamano anche il loro ostracismo religioso come qualcosa che rappresenta "l'amore di Dio".
https://www.jw.org/.../Quando-qualcuno-che-amiamo-lascia.../

Risposta
Risponderei alle motivazioni addotte dalla wt per giustificare il loro ostracismo che essi considerena erroneamente "peccato grave" anche il semplice fumare delle sigarette, il festeggiare i compleanni o altre ricorrenze comuni, o perfino decidere di vivere facendo una legittima e doverosa trasfusione di sangue. Inoltre considerano peccato gravissimo criticare le decisioni, non ispirate, del CD/WT, confondendole con la immoralità menzionata da s.Paolo in 1Cor 5 che è tutt'altra cosa, ma trattano chi si discosta da tutte le loro regole e regolette, tutti atrocemente allo stesso modo .
--- Cioè con la più bieca e crudele delle decisioni, simile a una morte sociale con istigazione all'odio profondo di chi non si uniforma, per cercare di PIEGARLO con il ricatto affettivo e le minacce di distruzione. Tutto questo lo chiamano amore, ma non hanno appreso nulla da Cristo e dal Vangelo.
OFFLINE
7/14/2021 10:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Qualcuno potrebbe osservare in proposito al fatto che la wt istiga all'odio verso i fuoriusciti, che nel vecchio testamento era consentito odiare i nemici di Dio. E perfino trattare gli amici rendendo occhio per occhio.
Nel Nuovo Testamento, Gesù indica un diverso atteggiamento dicendo: Matteo 5,43-46
43 Voi avete udito che fu detto: "Ama il tuo prossimo e odia il tuo nemico". 44 Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, 45 affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli;---------- Mentre la wt invece, applica il Vecchio Testamento, e lo applica presumendo addirittura di essere rappresentante di Dio stesso. Approfittando della buona fede di chi li segue, e non conosce bene la volontà di Dio, espressa da Gesù suo Figlio e vero Maestro e Signore.

Il Nuovo Testamento ha introdotto un tempo di grazia per tutti i popoli nella economia della salvezza, Gesù infatti facendo il suo ingresso nella vita pubblica, prese un passo di Isaia dicendo di essere stato mandato anche a predicare un anno di grazia del Signore. Lc 4,19 Il brano di Isaia 61:2, citato da Gesù, solo in parte, termina però
per proclamare l'anno di grazia del SIGNORE,
il giorno di vendetta del nostro Dio;---- In sostanza durante questo tempo di grazia, vi è la pazienza di Dio che attende, perdona, accoglie, (e a questo siamo chiamati anche noi) ma quando questo tempo di grazia sarà terminato, allora vi sarà il giudizio e chi sarà rimasto nemico di Dio, non avrà la sua salvezza. Per cui la raffigurazione di Michelangelo corrisponde all'idea biblica del giudizio finale
OFFLINE
7/20/2021 3:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Gesù portò una croce o un palo? Se consideriamo che il termine greco indica un palo orizzontale, come spiegare la forma a croce che viene raffugurata comunemente?
Inoltre come spiegare che il Vangelo dica che Gesù fu inchiodato nelle mani, mentre sulla sindone risulta che la perforazione si trova più vicino al polso?

risposta
Per quanto riguarda la questione del punto di fissione con i chiodi, secondo Zugibe il probabile punto di perforazione, compatibile con l'immagine della Sindone, si trova nella parte alta del palmo nei pressi del polso; un punto molto robusto e in cui è possibile evitare fratture di ossa e lesioni di nervi. --- Il Vangelo riporta CHIODI NELLE MANI, dicendo "Ma Tommaso disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il dito nel posto dei chiodi (Gv 20,25).
E' quindi chiaro che le mani venissero fissate alle estremità di un legno orizzontale di cui Gesù fu caricato, per il trasporto e che fu poi collegato allo stauros verticale già predisposto e al vertice del quale fu anche affisso il titolo della crocifissione, SOPRA LA TESTA e non sopra le mani Matteo 27,37 + luca 23,38
OFFLINE
7/21/2021 1:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La wt, nel praticare l'ostracismo nei confronti dei fuoriusciti dalla loro organizzazione, richiama vari esempi di disassociazione menzionati nel vecchio Testamento.
Ma occorre tener presente alcuni particolari importanti.
Vi sono degli esempi di protezione che Dio prevedeva per mantenere l'integrità del suo popolo, con cui aveva fatto una Alleanza speciale, in mezzo agli altri popoli. Ma questo avveniva appunto nel vecchio patto, specifico per il popolo ebraico. Ma con Gesù tutti i popoli sono stati introdotti in una NUOVA ALLEANZA, e il concetto di preservazione religiosa degli ebrei, è stato superato, in quanto tutte le genti sono stati fatti beneficiari del sacrificio di Cristo. Vediamo questo già quando Pietro si reca da Cornelio, mentre secondo l'ebraismo non sarebbe stato possibile. Gesù stesso volle recarsi a casa di un centurione romano e quindi pagano per guarire il suo servo. Gesù non rifiutò nemmeno di andare dai samaritani, ritenuti apostati e quindi ostracizzati dai giudei. E quando i samaritani rifiutarono gli apostoli, essi chiesero a Gesù di far scendere fuoco dal cielo per incenerirli, secondo il concetto ostracistico e vendicativo della fede ebraica. Ma Gesù li rimproverò fortemente per tale atteggiamento di odio verso i disassociati del suo tempo Luca 9,53-55 -------- In conclusione la wt adotta i concetti del Vecchio Testamento, dimenticando, volutamente, che il Nuovo Testamento ha portato ad una nuova economia della salvazione umana, includendo e non escludendo.

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 | Next page
New Thread
Reply
Poi dissero: «Venite, costruiamoci una città e una TORRE, la cui cima tocchi il cielo e facciamoci un NOME...Gen 11,4
*****************************************
Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:19 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2021 www.freeforumzone.com