New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 | Next page
Facebook  

RISPOSTE ALLE OBIEZIONI DEI TDG O ALTRI

Last Update: 10/28/2020 10:23 PM
Author
Print | Email Notification    
8/25/2020 9:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Obiezione "... chi non crede nel dio cristiano non può e non deve essere soggetto alle regole cristiane....

--- i cristiani sono una categoria di persone che formano una consociazione all'interno della società umana, come lo sono tante altre categorie, ciascuna delle quali ha delle convinzioni da difendere ciascuno a proprio modo, Se una categoria, in democrazia, riesce a far valere per maggioranza le proprie idee, quella posizione diviene vincolante.
Non vedo perchè un sindacato. una lobby, e a volte semplici club, debbano poter influire sugli orientamenti del governo e la Chiesa che è molto più radicata nella cultura e nel pensiero di tanti fedeli, non dovrebbe esprimere gli orientamenti che ritiene giusti.
Perchè io che pago le tasse dovrei accettare passivamente che tali contributi vadano spesi per finanziare programmi contrari ai miei principii ?
Non dovrei attivarmi per fare in modo che vadano nella direzione che ritengo giusta, e cioè secondo i criteri della compagine di cui faccio parte?---
Questo non è "pretendere" nulla di più di quanto a ragione pretendono gli altri che la pensano diverso da me. Perchè io dovrei subire le decisioni altrui, senza far nulla???
Ecco quindi che il voto esprime la maggioranza che poi determinerà le decisioni.
OFFLINE
8/27/2020 2:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La Bibbia cita diverse categorie di esseri intelligenti distinti dagli uomini, tra cui angeli, arcangeli, troni,dominazioni, potestà, cherubini serafini ... ed altri. Ma a parte qualche connotazione di alcune loro missioni verso la terra, non sappiamo molto su di loro, ma sappiamo che nella Rivelazione, essi risultano spesso al nostro servizio. Per contro la stessa rivelazione ci informa dell'esistenza di esseri decaduti, che definisce demoni, e che agiscono contro l'uomo.
Anche di questi non sappiamo molto circa la loro natura, e di cui Paolo si limita a dare qualche elemento dicendo in Efesini 6,12
La nostra battaglia non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti.... Sappiamo quindi che di esseri, buoni e cattivi che ne sono un numero incalcolabile e che a volte si rendono visibili.---
Li possiamo anche chiamare "extraterrestri" perchè sono esseri che non appartengono a questa terra, ma che la possono facilmente visitare agendo a favore o a sfavore?
Personalmente penso che però vada fatta una distinzione e cioè che angeli e demoni sono esseri spirituali, anche se talora si rendono visibili materialmente. Mentre per extraterrestri comunemente si intende degli esseri che hanno un certo corpo materiale, anche se non è nota la natura di tale corporeità.
Per cui ognuno è libero di trarre le proprie conclusioni.
OFFLINE
9/1/2020 11:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Un giorno certamente il Signore Gesù tornerà ma i tdg dovrebbero sapere che non sono stati preparati a riconoscere i segni effettivi che prepareranno tale ritorno che sarà trionfante e visibile a tutti secondo quanto dicono vari versetti.

La wt infatti, interpretando erroneamente la Scrittura ritiene che Gesù sia già tornato(ma invisibilmente nel 1914), che l'apostasia sia già avvenuta nel primo secolo, mentre avverrà nell'ultimo, e che l'anticristo si sia già manifestato, mentre governerà per tre anni e mezzo (e sarà spazzato via dal ritorno di Cristo), e che con la scusa di dare al mondo "pace e sicurezza", porterà dolore e morte ai cristiani fedeli che non si sottometteranno alla sua pretesa di essere adorato come un dio.---

Ecco a cosa dovremmo tutti prepararci, ma credo che i tdg faranno confusione su tali segni.
OFFLINE
9/4/2020 6:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Un ex tdg faceva questa osservazione : "Assistere alle adunanze dei Testimoni di Geova può sembrare apparentemente innocuo, ma in realtà è molto pericoloso".

Non ci si pensa, ma effettivamente, ascoltando sempre ripetere in maniera sistematica, sempre gli stessi concetti si produce una specie di radicato convincimento che le cose dette, siano inoppugnabili.
Specialmente se si ritiene che la fonte da cui vengono impartiti certi insegnamenti sia addirittura l'unico canale di Dio.
Ma siccome invece gli insegnamenti vengono da una fonte non autorizzata da nessuno, e men che meno da Dio, effettivamente risulta pericoloso un tale metodo ossessivo, se pensiamo per esempio a quanti accettano la morte per rifiuto di trasfusione.pensando che se lo si accettasse si andrebbe incontro alla minacciata "distruzione".
OFFLINE
9/5/2020 12:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Dio crea Adamo ed Eva ma non dice in quanto tempo li crea e con quali serie di passaggi li crea.
La Bibbia ci offre un quadro generale dicendoci soprattutto CHI e PERCHE' ha creato, al fine di renderci eternamente felici, ma non entra nei dettagli del COME e del QUANDO, che possono essere oggetto di approfondimento della scienza.
Per quanto riguarda l'evoluzione, la Chiesa non la esclude ma neppure la ritiene certa.
Basta sapere che Dio poteva fare tutto in un istante come poteva decidere di arrivare per gradi. Il punto focale è che l'esistente c'è in forza di un atto creativo e non di un processo di forze inconsapevoli.
OFFLINE
9/8/2020 9:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La Bibbia nel corso della sua redazione progressiva si è dimostrata veritiera perchè le profezie si sono man mano avverate (quelle messianiche ne sono 332 e in Gesù si sono avverate) e i segni prodigiosi man mano annunciati si sono prodotti. Quelli di allora che non abbiamo avuto modo di verificare, si sono realizzati con la costruzione del popolo ebraico prima di Cristo nonostante non avesse risorse significative e della Chiesa dopo di Lui, nonostante le titaniche forze avverse. E tanti altri segni miracolosi sono avvenuti nel corso dei 2000 anni che ci hanno preceduti, proprio per confermare la validità della Parola di Dio.
OFFLINE
9/12/2020 12:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Cristo per fare i suoi esempi utilizzava spesso categorie della cultura contemporanea. Ma di fatto eleva il servizio dei suoi servi quando si china davanti a loro per lavare i piedi di tutti, e quando afferma in Matteo 10,25...è sufficiente per il discepolo essere come il suo maestro e per il servo come il suo padrone ...----o anche in Giovanni 15,15
Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere a voi.---- Paolo aveva ben compreso l'insegnamento di Cristo a riguardo e per questo, pur non organizzando rivolte contro i padroni, pone un principio fondante che man mano che il cristianesimo si è andato radicando, ha fatto regredire il concetto di schiavitù. Scriveva infatti in Galati 3,28
Non c'è più giudeo né greco; non c'è più schiavo né libero; non c'è più uomo né donna, poiché tutti voi siete uno in Cristo Gesù.
OFFLINE
9/18/2020 9:59 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Taluni accusano Dio di essere malvagio e ingiusto, oppure del tutto inesistente.

Se Dio fosse malvagio, potrebbe aver dotato le sue creature di tanti organi complessi con cui udire, vedere, odorare, gustare, pensare, camminare, agire in tanti modi diversi e creativi? E il sole per riscaldare, illuminare e dare vigore ? E poi le tante erbe con le loro virtu benefiche, le piante con i loro gustosi frutti, la terra e il mare da cui deriva ogni forma di sostentamento per l'uomo? E gli innumerevoli fiori con i loro profumi e le meravigliose forme con cui deliziano il nostro odorato e la nostra vista abbellendo i nostri giardini e le nostre case? E gli incantevoli uccelli e pesci che popolano i cieli ed i mari e che hanno ciascuno delle caratteristiche proprie di bellezza e di capacità stupefacenti?
Possiamo dunque trarre da talune disgrazie che accadono, che Dio sia cattivo, ignorando tutte le cose sopra accennate solo in parte ?
Se fosse veramente cattivo avrebbe usato la sua divina intelligenza per farci tutti brutti e repellenti, anzichè simpatici o attraenti, avrebbe usato i suoi poteri per dare a tutti solo dolore e incapacità e invece tanti sono sani , forti e pieni di talenti, avrebbe usato la sua forza invincibile per perseguitarci e torturarci tutti e di continuo con i flagelli della natura.
Ma oscilliamo tra due eccessi: Se vediamo che molte cose vanno avanti senza problemi, si arriva a pensare che Dio non interviene mai e che sia ingiusto o cattivo o che non esista.
Al contrario, quando poi accade qualche disgrazia si arriva a pensare che sia cattivo accusandolo di aver fatto accadere ciò che causa delle sofferenze.
Cerchiamo allora di essere obiettivi e di fare una sintesi delle premesse espresse.
Dio ci ha fornito di mezzi buoni e utili per condurre la nostra vita, dimostrando di essere buono. Se sbagliamo ci da il tempo per maturare e correggerci, dimostrando di essere paziente. A volte interviene in maniera anche dura dimostrando di essere giusto.

Ma c'è chi non volendo riconoscere alcuna di queste qualità divine, lo accusa se non interviene e lo accusa quando interviene.
Se Dio fosse veramente cattivo ed ingiusto ci farebbe passare dolori atroci e continuati, ma invece dobbiamo concludere che la causa dei mali e delle privazioni di cui soffriamo è da cercare altrove. E in particolare nell'uso sconsiderato della nostra libertà così come ne troviamo conferma nella Parola di Chi ha fatto tutto l'esistente e può spiegarci il suo modo di agire.


[Edited by Credente. 9/18/2020 10:15 AM]
OFFLINE
9/22/2020 11:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il "palo" (stauros) che Gesù portò sulle sue spalle, era la parte orizzontale che veniva poi issata su un palo già fissato verticalmente. Per questo i chiodi con cui fissarono i polsi, erano due, e per questo fu possibile mettere la scritta SOPRA IL SUO CAPO, e non sopra le sue mani. Perciò i vangeli fanno chiarezza che Gesù fu crocifisso, non impalato. La distinzione è importante perchè la wt ne fà una questione fondamentale ed allora è bene puntualizzare. A prescindere dal fatto che i romani avessero l'abitudine di impalare o crocifiggere, secondo i Vangeli, Gesù fu crocifisso e ciò è indiscutibile in base a Gv. 20,25 :e Mat 27,37
OFFLINE
9/22/2020 8:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Dai semi si sviluppano tante forme di piante, e ogni essere, prima di arrivare al suo stato adulto attraversa fasi progressive di crescita partendo da piccolissimi (ma complessissimi) elementi. ----
Perchè ci si dovrebbe meravigliare se Dio abbia creato tutto l'esistente seguendo questo modello che vediamo continuamente sotto i nostri occhi? La Bibbia ci dice che le cose furono create durante quei 6 "giorni" ma non ci dice quanto durassero quei giorni .
Per cui non vi è differenza tra la Bibbia e quanto dice la scienza, la quale pone l'apparire sulla terra di minerali, piante, animali e l'uomo nello stesso ordine progressivo elencati dalla Bibbia.
OFFLINE
9/23/2020 2:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Gesù disse che uno solo è BUONO. (MT 19,179-- Se il proprio papà terreno, a volte corregge il proprio figlio che percorre una strada sbagliata, non si deve pensare che il padre sia cattivo, ma piuttosto che sia cattivo il figlio, e che, siccome il papà gli vuole molto bene, vorrebbe che cambiasse strada prima che precipiti. QUindi le espressioni che si trovano nella Bibbia in cui appare che Dio fa del "male" è da intendersi in senso relativo e non assoluto, e cioè finalizzato al recupero delle sue creature, fosse pure con rimedi che a noi possono sembrare estremi.

Il Creatore NON CREA IL DOLORE per il gusto di far soffrire le sue creature, ma direttamente o indirettamente ( attraverso le circostanze o l'esplicarsi delle leggi di natura), può dover ricorrere a questo "rimedio" per ottenere la nostra maturazione o la rettifica delle storture che provochiamo usando male la nostra libertà

Penso alle conseguenze dello sfruttamento deliberato da parte di certi popoli a discapito di altri, provocando miserie e sofferenze. QUesto stato di cose non si deve imputare a Dio ma alla libertà umana che può produrre perfino mostruosità. Dio attende pazientemente che la nostra stessa libertà provveda a gestire bene il mondo che Egli ha affidato alle cure dell'uomo .--- Ma ogni sopportazione e attesa da parte Sua non deve essere interpretata come indifferenza, come impotenza o come inesistenza, bensi come pazienza, che un giorno terminerà
Modifica o elimina questo commento
OFFLINE
9/24/2020 7:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

L'esistenza di un Creatore (a prescindere da come lo si voglia chiamare) dovrebbe essere dedotta con la ragione osservando ciò che esiste. La dimostrazione non lo si può pretendere dal farlo apparire a comando come fosse un coniglio dal proprio cilindro e chi volesse tale tipo di prova sbaglierebbe fatalmente la propria ricerca. Da pochi indizi si ricavano delle conclusioni su cui elaborare ipotesi, migliaia di indizi, dovrebbero essere considerate prove più che sufficienti.---
Il fatto di ignorare tali indizi, certo è una scelta personale che non si può impedire, ma è assai importante una decisione. Se si ignora il Creatore è come ignorare il fine ultimo della propria vita, e sbagliare su questo punto sarebbe davvero drammatico.
OFFLINE
10/13/2020 4:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Oltre alla complessa grandezza dell'universo, il Creatore si è occupato anche della complessità delle cose microscopiche. Qualcuno si chiede perchè avrebbe dovuto fare cose immensamente grandi, se noi siamo tanti piccoli in confronto. ---

Non dimentichiamo che, secondo la fede, vi sono tanti altri esseri oltre noi, denominati ad esempio, "angeli, arcangeli, potenze, troni, dominazioni, virtù, cherubini, serafini.... tra quelli comunemente menzionati, inoltre vi sono altre gerarchie di esseri reprobi, con tanti altri nomi...

Per i credenti, noi non siamo soli nel creato, e anche se non conosciamo i luoghi "celesti" dove risiedono tali esseri, abbiamo la convinzione che esistano, e riteniamo che Dio, avendo creato ciascuno, ci conosce personalmente ed intimamente più di quanto noi conosciamo noi stessi.
OFFLINE
10/14/2020 2:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Gli apostoli non tacquero tante loro magagne e sarebbe assai strano che se avessero voluto accreditarsi presso le comunità che ne leggevano le azioni, siano ricorsi a tali narrazioni imbarazzanti e molto circostanziati. Addirittura non viene taciuto neppure quando Pietro fu apostrofato da Gesù: Vai indietro, satana, tu mi sei di scandalo!!---

Non mi pare uno scritto studiato a tavolino. Sono troppi i punti in cui gli apostoli avrebbero dovuto apporre delle rettifiche, se avessero seguito la logica umana. --- Ma evidentemente vi era un'altra logica, ed a fronte di quella, arrivarono al loro martirio.--- Per questo credo al Vangelo
OFFLINE
10/14/2020 10:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La storia ci dice che i cristiani che scrissero i libri del Nuovo Testamento furono tutti perseguitati a morte sia dai romani che dagli ebrei. E i loro successori lo furono altrettanto, insieme ai loro discepoli, fino a quando l'imperatore Costantino, spinto in parte da sua madre Elena, che si era convertita al cristianesimo, e in parte dal fatto che gli interessava risolvere le contese interne alla Chiesa, che era parte vitale del suo regno e costituiva un problema se vi fossero state delle contese al suo interno, considerata la crescita numerica dei cristiani nell'impero, nonostante le cruente persecuzioni. -- FU Costantino stesso, dunque a proporsi come arbitro su una questione che vedeva la fazione di Ario, contrapposta a quella della maggioranza degli altri vescovi e anche se personalmente avrebbe voluto che prevalesse Ario, dovette farsi garante della volontà espressa dalla maggioranza,---
Quindi non i cristiani hanno cercato di allearsi all'imperatore, ma questi volontariamente decise di consentire il libero culto a tutti e questo agevolò ulteriormente il radicamento della Chiesa nella società.
OFFLINE
10/16/2020 5:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Il Figlio di Dio Padre ha lasciato la gloria del cielo accettando di farsi uomo per poterci risollevare dalla nostra infima condizione in cui eravamo caduti. Si è fatto disgraziato, con noi disgraziati. Su questo sono d'accordo. Per il resto se il Vangelo fosse stato inventato, non avrebbe potuto convincere nessuno.

Vi si descrive il totale fallimento umano di un uomo-Dio che viene addirittura condannato alla morte più infamante, il quale chiedeva addirittura l'amore per i nemici e che tanto i romani che gli ebrei hanno cercato in tutti i modi di cancellare perfino dai ricordi, con tutti i discepoli che hanno avuto l'ardire di seguirlo. Francamente, considerando l'evolversi della vicenda, che si sarebbe certamente fermata, senza la manifestazione della potenza che accompagnava la predicazione, direi che sarebbero poco accorti coloro che non si rendono conto, che dietro tutto questo non vi è solo una fede da imbecilli.
OFFLINE
10/16/2020 9:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La creazione era "cosa buona" ma bisogna tener conto di almeno 2 questioni che vengono menzionate nella Genesi. 1) Dio volle che l'uomo gestisse e coltivasse il "giardino" in cui lo aveva posto, evidentemente per collaborare nell'opera creativa rendendosi partecipe dell' opera di perfezionamento a cui veniva chiamato. 2) dopo la libera scelta di rifiutare il progetto di Dio, la terra fu maledetta per questo atto di estrema superbia. --- Per cui l'uomo da signore del creato diventò servo del creato e ne ottenne spine e triboli. E più si cercano correzioni, più vengono fuori problemi da risolvere. La colpa non è del Creatore, che però non ci ha lasciati senza un mezzo per risalire la china.
OFFLINE
10/25/2020 9:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Isaia 42,8 riporta:
Io sono il Signore: questo è il mio nome;
non cederò la mia gloria ad altri,
né il mio onore agli idoli..
Eppure in Apocalisse 5,13 si dichiara che:
Tutte le creature del cielo e della terra, sotto la terra e nel mare e tutte le cose ivi contenute, udii che dicevano: «A Colui che siede sul trono E ALL'AGNELLO lode, onore, gloria e potenza, nei secoli dei secoli»....E i vegliardi si prostrarono in adorazione.-----------

Matteo 19,28
E Gesù disse loro: «In verità vi dico: voi che mi avete seguito, nella nuova creazione, quando il Figlio dell'uomo sarà seduto sul trono della sua gloria...

Tito 2,13
nell'attesa della beata speranza e della manifestazione della gloria del nostro grande Dio e salvatore Gesù Cristo...

Ebrei 13,21
vi renda perfetti in ogni bene, perché possiate compiere la sua volontà, operando in voi ciò che a lui è gradito per mezzo di Gesù Cristo, al quale sia gloria nei secoli dei secoli. Amen.

Giacomo 2,1
Fratelli miei, non mescolate a favoritismi personali la vostra fede nel Signore nostro Gesù Cristo, Signore della gloria....

2Pietro 3,18
ma crescete nella grazia e nella conoscenza del Signore nostro e salvatore Gesù Cristo. A lui la gloria, ora e nel giorno dell'eternità. Amen!

Ne consegue che o ha sbagliato Isaia, o hanno sbagliato gli apostoli, oppure come è logico, ha capito male, molto male la wt, in quanto Gesù, essendo vero Figlio, è di natura divina come il Padre e solo per tale motivo potè dire: E ora, Padre, glorificami davanti a te, con quella gloria che avevo presso di te prima che il mondo fosse. (Gv 17,5)
A Gesù compete la gloria insieme al Padre, in quanto è Dio.
E ai tdg viene perciò insegnato l'errore.
[Edited by Credente. 10/25/2020 10:19 PM]
OFFLINE
10/26/2020 10:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Maria sotto ispirazione esclamava: «L'anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore..." (Lc 1,46)

Questo versetto insieme a vari altri, ci confermano che nell'uomo sussistono tre elementi principali e cioè il corpo, l'anima (che per la scienza è detta "psiche"), e infine lo spirito.

1Tessalonicesi 5,23
Il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo.

Lo spirito è proprio dell'uomo, e quindi è un elemento creato, ben distinto dallo Spirito Santo, che è Dio e quindi increato e Creatore.
L'anima a volte nel Vangelo viene equiparato allo spirito. Infatti Gesù lo dichiara immortale quando dice in Matteo 10,28
"...non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l'anima. "
Per tale motivo e per tante altre facoltà della nostra anima, vi si possono distinguere diverse proprietà tra cui quella intellettiva e quella sensitiva ( quest'ultima posseduta anche dagli animali).
Ora è difficile sapere, sulla base delle Scritture, se oltre allo spirito umano, è immortale anche la parte intellettiva dell'anima, ma considerando alcuni testi come il citato Luca 12,4 sembra di si.
A noi basti sapere che vi è una parte nell'uomo che non muore col corpo, a prescindere da distinzioni difficili da stabilire ricordando che " la parola di Dio ...penetra fino al punto di divisione dell'anima e dello spirito,...."Ebrei 4,12 ma che a noi non è possibile stabilirne gli esatti confini.
OFFLINE
10/27/2020 9:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Tutta la vita del pianeta è strettamente interconnessa, ed unitaria. Ovviamente anche quello che consideriamo “individuo” ha una sua realtà relativa, ma la sua vita non è affatto indipendente, bensì è vincolata all’intero ecosistema.
Tutto infatti, appare come complementare e interattivo, funzionante e finalizzato.---
Alcuni però pensano che gli elementi più semplici: "...hanno in qualche modo “compreso” che conveniva loro cooperare piuttosto che competere. ..." . Direi invece che nella informazione di cui erano stati dotati, vi erano già in essere le linee di sviluppo che avrebbe dovuto caratterizzare la interazione e la reciproca integrazione, affinche tutta questa enorme complessità, sviluppandosi, potesse funzionare (si pensi ad un seme che contiene in se tutte le informazioni per diventare gradualmente una grande pianta, capace di interagire con l'ambiente, arrivando a darci dei frutti che addirittura contengono nuovi semi per nuove piante della stessa specie. In sostanza, ritengo che degli elementi privi di intelligenza non possono sapere come far funzionare una tale organica realtà qual'è il mondo, ma siccome tutto questo ha una logica, è anche logico supporre che una probabile evoluzione abbia avuto un Creatore che lo ha messo in moto.
10/28/2020 10:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La logica che è alla base delle leggi che regolano l'universo e il nostro mondo, ci spinge logicamente a ritenere che una Mente Logica abbia fatto tutto l'esistente----
Per cui la fede in un Creatore è un atto di ragione prima ancora che di fede.
Mentre la convinzione di chi pensa che tutto l'esistente derivi dal caso, dal caos o dalla cieca necessità, fa un grande atto di fede che il tutto si sia sviluppato da se stesso, senza che questa presunta forza impersonale ne avesse nè consapevolezza, nè competenze, nè un quadro complessivo da raggiungere come risultato finale interattivo e complementare tra tutte le cose e tutti gli esseri.
Mi pare che questo secondo tipo di fede sia molto più illogico
[Edited by Credente. 10/28/2020 10:23 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 5 6 | Next page
New Thread
Reply
Poi dissero: «Venite, costruiamoci una città e una TORRE, la cui cima tocchi il cielo e facciamoci un NOME...Gen 11,4
LUNA ATTUALE
--Clicca sotto e ascolta >> RADIO MARIA<< =============

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire

Cerca in BIBBIA CEI
PER VERSETTO
(es. Mt 28,1-20):
PER PAROLA:

 
*****************************************
Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:44 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2020 www.freeforumzone.com