Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Facebook  

Sorridiamo un po'

Ultimo Aggiornamento: 05/03/2018 15.31
Autore
Stampa | Notifica email    
12/04/2014 19.09
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota



[Modificato da Credente. 16/07/2014 14.50]
OFFLINE
12/04/2014 19.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota



[Modificato da Credente. 16/07/2014 14.48]
OFFLINE
01/10/2017 18.01
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

5 classiche barzellette cattoliche
Daniel R. Esparza/Aleteia USA | Set 27, 2017

Antoine Mekary
Condividi 2k
Commenta 1
“Un gesuita, un domenicano e un trappista vengono abbandonati su un'isola deserta...”

Nel caso non lo sapeste, alcuni santi erano noti per il loro senso dell’umorismo. San Filippo Neri, san Francesco di Sales e santa Teresa d’Avila, ad esempio, erano conosciuti non solo per la loro vita esemplare, ma anche perché sapevano bene come usare uno scherzo per ottenere l’effetto corretto. Ma non è necessario risalire al XVI e al XVII secolo per trovare esempi di buonumore nella Chiesa. Si dice, ad esempio, che quando un giornalista chiese a Papa Giovanni XXIII (regnante dal 1958 al 1963) quante persone lavorassero in Vaticano il Pontefice si fermò, ci pensò un attimo e poi rispose: “Circa la metà”.

Vorremmo quindi offrirvi cinque famose barzellette cattoliche. Forse una o due vi risulteranno nuove. Condividetele con i vostri amici domenicani, francescani, gesuiti o trappisti!

1) Un gesuita, un domenicano e un francescano camminano lungo una vecchia strada, dibattendo sulla grandezza dei loro ordini. All’improvviso hanno un’apparizione della Sacra Famiglia, con Gesù in una mangiatoia e Maria e Giuseppe chini su di lui a pregare. Il francescano si getta a terra, sopraffatto dallo stupore alla vista di Dio nato in quella povertà. Il domenicano si inginocchia, adorando lo splendido riflesso della Trinità e la Sacra Famiglia. Il gesuita va verso Giuseppe, gli mette un braccio intorno alle spalle e dice: “Allora, avete pensato a dove mandarlo a scuola?”

2) Un francescano e un domenicano stanno discutendo su quale sia l’ordine più grande tra i loro. Dopo mesi di dibattito, decidono di chiedere a Dio una risposta quando moriranno. Anni dopo si incontrano in Paradiso e vanno davanti al trono di Dio per risolvere l’antico disaccordo. Dio sembra un po’ stupito dalla domanda e dice loro che risponderà per iscritto qualche giorno più tardi. Dopo averci pensato molto, invia questo messaggio:
Figli miei,
Vi prego di smettere di discutere su questioni così banali. Entrambi gli ordini sono grandi e buoni ai miei occhi.
Rispettosamente,
Dio, OP

3) Ci sono un gesuita e un francescano a cena. A un certo punto viene servita loro la torta salata. Ci sono due pezzi di torta, uno piccolo e uno grande. Il gesuita si allunga a prendere quello più grande. Il francescano protesta: “San Francesco ci ha sempre insegnato a prendere la parte peggiore”. E il gesuita replica: “Ce l’hai”.

4) San Benedetto, Sant’Ignazio, San Domenico e San Francesco sono in Paradiso e discutono su quale dei loro carismi sia più antico. San Benedetto dice: “Nel giardino dell’Eden esistevano solo lavoro e preghiera, ‘Ora et Labora’, e quindi noi siamo i primi”. Domenico salta su e dice: “Aspetta. Per creare l’Eden Dio ha dovuto parlare, e quindi prima c’è stata la Parola. I domenicani sono più antichi”. Ignazio, sentendosi piuttosto sicuro, dice: “Ma ancor prima c’era il caos, e il Signore ha dato al creato struttura e ordine. I gesuiti sono chiaramente i primi”. Ridacchiando tra sé, Francesco concorda: “Hai ragione. Prima è venuto il caos!”

5) Un gesuita, un domenicano e un trappista vengono abbandonati su un’isola deserta. Trovano una lampada magica, e dopo qualche discussione decidono di sfregarla. Appare quindi un genio che offre loro tre desideri. Decidono così, per senso di giustizia, che ciascuno possa esprimerne uno. Il gesuita dice di voler insegnare all’università più famosa del mondo e puf!, scompare. Il domenicano vuole predicare nella chiesa più grande del mondo e puf!, scompare. Il trappista dice: “Ehi, il mio desiderio è già stato esaudito!”.
OFFLINE
05/03/2018 15.27
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

- Maresciallo, per fare un po' di spazio posso bruciare le pratiche vecchie?
- Splendida idea, appuntato, ma prima faccia una fotocopia!

Maresciallo, posso prendere il furgone della caserma?
E che cosa ne deve fare?
Sa, ho vinto un soggiorno a Parigi e vorrei andare a ritirarlo!

Il giorno dopo l'acquisto di un acquario la moglie chiede al marito carabiniere:
"Caro, hai cambiato l'acqua ai pesci?"
"No! Non hanno ancora bevuto quella di ieri!"

Carabinieri al posto di blocco:
- Non lo sa, signora, che non è consentito portare cani in auto?
- Ma è di pelouche!
- Guardi che non le ho chiesto la razza!

Un carabiniere entra in una pizzeria a taglio ed ordina tre etti di pizza.
Il pizzaiolo gli fa:
- Gliela divido in quattro o otto pezzi?
- Faccia solo quattro... non so se riesco a mangiarne otto!

Un Carabiniere sul treno chiede al controllore:
- Come mai ci sono tanti scossoni?
- Perchè questa è la vettura di coda!
- Ma insomma le Ferrovie potevano sopprimerla!

05/03/2018 15.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Adamo comincia a raccontare una fiaba ai suoi figli Caino e Abele: "Ci sara' una volta...".

Quanto costavano le mele al tempo di Adamo e Eva? L'ira di Dio.

La storia di Adamo ed Eva e' stato il primo ... melo-dramma.

Adamo fu punito per una mela (e se si faceva una pera ?).

Era cosi' cretino che cercava nella Bibbia l'indirizzo di un buon albergo in Palestina.

Pilato alla folla: "Chi volete libero? Gesu' o Barabba?" "Barabba". Pilato: "Bene Barabba libero e Gesu' in porta".

Negli anni 5, 4, 3, 2 e 1 prima di Cristo si intuiva che stava per succedere qualcosa.

Gesu': "Lazzaro, alzati e cammina". Lazzaro: "Si dice per piacere".

Un amico incontra Lazzaro: "Ma non eri morto?". E Lazzaro: "Sta' zitto, sono vivo per miracolo!".

Gesu':"y2=2px". I discepoli: "Uffa, un'altra parabola!"

Gazzetta di Gerusalemme: Capellone incita la folla a camminare sull'acqua. 10.000 morti.

Catturato e crocefisso.

"Perche' Mose' sosto' davanti al Mar Rosso?". "Perche' aspettava il verde!".

Arca di Noe': l'orsetto lavatore e' stufo di lavare le mutande della seppia.

Non perdonero' mai a Noe' di avere imbarcato anche una coppia di zanzare.

Adamo va da Dio lamentandosi del fatto di essere stato dotato di 32 denti e di un solo pene: "Dio, visto che mi piace molto di piu' fare l'amore che mangiare, perche' non mi hai dato 32 peni e un solo dente ?". E Dio: "Se tu vuoi cio', ti posso accontentare, ma dopo non lamentarti !". E cosi' Dio fece il miracolo, e Adamo si ritrovo' con un solo dente in bocca e 32 peni fra le gambe. Mentre Adamo si allontanava carico di gioia, fu richiamato da Dio: "Adamo, dove vai ? Hai dimenticato di prendere le tue 64 palle !".

E Dio creo' Adamo dal fango, lo creo' a sua immagine e somiglianza e poi gli sputo'. E Adamo disse "cominciamo bene"!!

Adamo ed Eva nel paradiso Terrestre. Lui dice a lei: "Sfogliati!".

Quando Gesu' resuscito' si fece vedere prima dalle donne perche' la notizia si spargesse piu' presto.

Maria e Giuseppe nella grotta di Betlemme dopo la nascita del loro piccolo stanno discutendo sul nome da dargli. Ad un tratto Giuseppe si alza e sbatte la testa sul soffitto della grotta gridando: "Cristo!". E Maria: "Beh, questo mi sembra un bel nome!".

Gesu' Cristo torna sulla terra. Gli fanno fare una prova per testimoniare la sua identita' e gli chiedono di camminare sull'acqua. Ma a meta' del percorso comincia ad affondare finche' uno dei presenti non si tuffa per salvarlo. Tornato a riva Cristo commenta: "Da quando mi hanno bucato i piedi non sono piu' lo stesso..."

Pietro e Luca si rilassano fumando distesi sulle rive di un lago. Pietro vedendo Gesu' camminare sulle acque si gira verso Luca e gli fa: "Certo che questo fumo e' proprio buono !".

Quanti fari avrebbe l'auto di Cristo? Fari-sei.

La sai l'ultima sulla via Crucis? L'hanno asfaltata!

Gesu': "Alzati e cammina"; niente. "Alzati e cammina!"; niente. Un seguace: "Guarda, Gesu', che quello e' sordo, non paralitico!".

Gesu' dopo aver assolto l'adultera dice la fatidica frase: "Chi e' senza peccato scagli la prima pietra". A quel punto parte un sasso che centra in fronte l'adultera. E Gesu': "Insomma, mamma, quante volte ti devo dire di non seguirmi!".



Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Invia gratis Sms
Gadget con fase lunare corrente per la tua pagina web

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire

ore:
 
*****************************************
Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 18.28. Versione: Stampabile | Mobile - © 2000-2018 www.freeforumzone.com