Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Facebook  

FINALITA' DEL GRUPPO

Ultimo Aggiornamento: 03/05/2018 11.10
Autore
Stampa | Notifica email    
07/02/2010 22.39
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota


Carissimi,
questo forum è dedicato non soltanto a tutti i CREDENTI ma anche a coloro che ancora non lo sono, e che si sentiranno motivati a diventarlo.
  
      Il nostro intento infatti è quello di promuovere la Fede in ogni modo,  facendola crescere in chi già la possiede, oppure suscitandola in chi ancora non la possiede ma è alla sincera ricerca delle motivazioni per poter credere.
     Ci siamo proposti di raccogliere tutto il materiale possibile (immagini, video, audio, testi, documenti) ed offrire valide ragioni per intraprendere o proseguire un cammino di Fede
.

I NON CREDENTI sono tanti ed hanno elaborato domande e risposte che interpellano i CREDENTI, i quali devono essere pronti a dare a tutti ragione della loro speranza con dolcezza e rispetto. (1 Pt. 3,15)

Segnaliamo perciò la sezione destinata ai
non credenti, affinchè possano soppesare attentamente tutte le motivazioni ivi raccolte che si propongono di mettere in evidenza la logicità dell'esistenza di Dio desumibile da tante e fondate considerazioni.

                  
Per essi, che non hanno ancora avuto modo di riconoscere l'amore di Dio nutriamo particolare rispetto ed affetto ricordando quanto recentemente ha espresso lo stesso pontefice:
I NON CREDENTI che sono inquieti nella loro ricerca della verità, sono più vicini a Dio di tanti CREDENTI, i quali vivono senza impegno nella loro abitudine.

Abbiamo dedicato ad essi la seguente sezione:


-------
Come logo di presentazione di questo Forum, abbiamo voluto mettere la scena dell'incontro tra Tommaso e Cristo, subito dopo la sua resurrezione:

 Non essere più incredulo ma CREDENTE !.
Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!».
Gv.20,27

Queste parole costituiscono la base del nostro Credere come cristiani. La fede in un Dio Creatore, comune con altre fedi monoteiste, già di per se molto importante, per noi acquista tuttavia un significato particolare, concretizzandosi nella FEDE in Cristo Risorto che è per noi
SIGNORE E DIO, appunto come afferma Tommaso.

La risposta di Tommaso, è al contempo anche una proclamazione di fede in Colui che gli stava davanti, come SIGNORE E DIO.

     Pertanto, anche se il nostro intento è prima di tutto quello di portare le evidenze della esistenza di Dio, è chiaro che al contempo ci interessa sottolineare la RESURREZIONE di Cristo, vincitore della morte, come evento fondante che dà significato e consistenza ad una fede che altrimenti rimarrebbe solo generica e priva del significato ultimo dell'esistenza che è la salvezza eterna.


     
----------------------------------------

Il senso religioso è insito in ogni uomo.
Tutti avvertono il richiamo della propria coscienza anche se molti purtroppo reprimono questo senso interiore.
A volte occorre andare contro corrente per poter far emergere il desiderio di verità che ci portiamo dentro.


Alla base delle nostre convinzioni di fede vi è il CREDO APOSTOLICO
in cui tutti i credenti dovrebbero riconoscersi
.

Il nostro intento principale, è quello di condividere, approfondire,
far crescere e maturare la consapevolezza
di quanto è contenuto in forma essenziale nel Credo:

 
 
La proclamazione del Credo, 
 
contiene in forma precisa e concisa
 
il contenuto della Fede e le linee essenziali
 
che accomunano i credenti in Cristo.

Credo in un solo Dio, Padre Onnipotente, creatore del cielo e della terra,

di tutte le cose visibili e invisibili.
Credo in un solo Signore Gesù Cristo unigenito figlio di Dio

nato dal Padre prima di tutti i secoli.

Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero,

generato, non creato, dalla stessa sostanza del Padre.

Per mezzo di Lui tutte le cose sono state create.

Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo

e per opera dello Spirito Santo si è incarnato nel seno della Vergine Maria

e si è fatto uomo.

Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato,

morì e fu sepolto e il terzo giorno

è resuscitato secondo le Scritture

ed è salito al Cielo e siede alle destra del Padre

e di nuovo verrà nella gloria

per giudicare i vivi e i morti

ed il suo Regno non avrà fine.
Credo nello Spirito Santo che è Signore e dà la vita

e procede dal Padre e dal Figlio

e con il Padre ed il Figlio è adorato e glorificato

e ha parlato per mezzo dei profeti.
Credo la Chiesa una, santa, cattolica e apostolica.
Professo un solo battesimo per il perdono dei peccati

e aspetto la resurrezione dei morti

e la vita del  mondo che verrà.

Amen  

-----------------------------------------------------------

Il materiale che formerà il contenuto delle varie sezioni di questo spazio web, viene confrontata con la fede della Chiesa Cattolica  che noi gestori riteniamo essere il riferimento sicuro di verità.
Chiediamo di segnalarci eventuali scostamenti involontari dall'insegnamento della Chiesa, qualora ve ne fossero, e provvederemo alle opportune rettifiche.

Non siamo tuttavia preclusi a inserire anche materiale
edificante o formativo di altre confessioni religiose, che possano essere di aiuto per conoscere e vivere meglio il Credo, e tendano alla sperata unità in Cristo.
Si riconosce lo sforzo sincero di tanti  CREDENTI cristiani, i quali pur non appartenendo alla Chiesa Cattolica, sono animati da sincero e grande amore per Cristo, che distribuisce anche ad essi grandi doni, e per i quali nutriamo ammirazione nella speranza che un giorno, in virtù dello Spirito Santo, si possa essere uniti in un cuor solo ed un'anima sola, come i primi CREDENTI  (Atti 4,2).

 

 

Riteniamo che tali lavori, trovando risonanza ed apprezzamento anche qui, collocati in un contesto adatto, e raccolti in sezioni omogenee, hanno una occasione in più per essere conosciuti e valorizzati e servono anche a conoscere  il sito da cui provengono.
Se però qualcuno degli autori, preferisse non rendere disponibile il suo lavoro, da noi utilizzato solo ed unicamente con la loro stessa intenzione di far incontrare ed amare il Signore,  ce lo segnali, e dopo opportuna verifica, provvederemo a sistemare.


[Modificato da Credente. 21/08/2013 18.50]
07/02/2010 22.41
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

[Modificato da Coordinatrice 02/03/2010 00.12]
07/02/2010 22.53
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Gesù ha pregato il Padre, alla vigilia della sua passione chiedendo:

"Non prego solo per questi, ma anche per quelli che per la loro parola crederanno in me;  perché tutti siano una sola cosa. Come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch'essi in noi una cosa sola, perché il mondo creda che tu mi hai mandato".


Giov 17,2-21

E' questo che anche noi vogliamo chiedere insistentemente al Padre, in Cristo.
[Modificato da Coordinatrice 21/09/2010 09.05]
OFFLINE
10/02/2010 14.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

 

Perchè abbiamo intitolato questo gruppo col termine "CREDENTI" ?

Nel Nuovo Testamento, il termine  "CREDENTI"  ricorre  32 volte, come di seguito indicato.

La maggior parte delle volte, tale termine identifica i CREDENTI IN CRISTO.

Qualche volta identifica, in senso largo, tutti i CREDENTI IN DIO.     In tale senso abbiamo utilizzato questo titolo, che vuole accogliere tutti coloro che credono nella esistenza di un Essere che ha creato tutte le cose e vogliono conoscerlo sempre meglio per amarlo sempre di più e potersi così congiungere sempre maggiormente con Lui.

Siamo consapevoli che si corre anche il rischio di fare di tutt'erba un fascio. Non tutti i credenti infatti credono la stessa cosa. Molto spesso anzi vengono credute le cose più contradditorie e più contrastanti tra credenti perfino della stessa confessione religiosa, figuriamoci tra credenti di diverse confessioni.

Tuttavia il nostro scopo principale è quello di far ritrovare almeno su dei punti fermi i Credenti in Cristo, e per questo il riferimento principale sarà il Credo. Ma utilizzeremo anche tutti gli strumenti utili anche a far emergere gli elementi per dimostrare l'esistenza di Dio e trovare motivi per far credere anche coloro che hanno dei dubbi





Giov 7,39 Questo egli disse riferendosi allo Spirito che avrebbero ricevuto i credenti in lui: infatti non c'era ancora lo Spirito, perché Gesù non era stato ancora glorificato.

At 2,44 Tutti coloro che erano diventati credenti stavano insieme e tenevano ogni cosa in comune;

At 9,41 Egli le diede la mano e la fece alzare, poi chiamò i credenti e le vedove, e la presentò loro viva.

At 13,43 Sciolta poi l'assemblea, molti Giudei e proseliti credenti in Dio seguirono Paolo e Barnaba ed essi, intrattenendosi con loro, li esortavano a perseverare nella grazia di Dio.

At 14,1 Anche ad Icònio essi entrarono nella sinagoga dei Giudei e vi parlarono in modo tale che un gran numero di Giudei e di Greci divennero credenti.

At 15,5 Ma si alzarono alcuni della setta dei farisei, che erano diventati credenti, affermando: è necessario circonciderli e ordinar loro di osservare la legge di Mosè.

At 17,4 Alcuni di loro furono convinti e aderirono a Paolo e a Sila, come anche un buon numero di Greci credenti in Dio e non poche donne della nobiltà.

At 17,17 Discuteva frattanto nella sinagoga con i Giudei e i pagani credenti in Dio e ogni giorno sulla piazza principale con quelli che incontrava.

At 17,34 Ma alcuni aderirono a lui e divennero credenti, fra questi anche Dionigi membro dell'Areòpago, una donna di nome Dàmaris e altri con loro.

At 18,27 Poiché egli desiderava passare nell'Acaia, i fratelli lo incoraggiarono e scrissero ai discepoli di fargli buona accoglienza. Giunto colà, fu molto utile a quelli che per opera della grazia erano divenuti credenti;

Ro 8,27 e colui che scruta i cuori sa quali sono i desideri dello Spirito, poiché egli intercede per i credenti secondo i disegni di Dio.

Ro 13,11 Questo voi farete, consapevoli del momento: è ormai tempo di svegliarvi dal sonno, perché la nostra salvezza è più vicina ora di quando diventammo credenti.

Ro 16,2 ricevetela nel Signore, come si conviene ai credenti, e assistetela in qualunque cosa abbia bisogno; anch'essa infatti ha protetto molti, e anche me stesso.

Ro 16,15 Salutate Filòlogo e Giulia, Nèreo e sua sorella e Olimpas e tutti i credenti che sono con loro.

1Co 1,21 Poiché, infatti, nel disegno sapiente di Dio il mondo, con tutta la sua sapienza, non ha conosciuto Dio, è piaciuto a Dio di salvare i credenti con la stoltezza della predicazione.

1Co 11,19 È necessario infatti che avvengano divisioni tra voi, perché si manifestino quelli che sono i veri credenti in mezzo a voi.

1Co 14,22 Quindi le lingue non sono un segno per i credenti ma per i non credenti, mentre la profezia non è per i non credenti ma per i credenti.

1Co 14,23 Se, per esempio, quando si raduna tutta la comunità, tutti parlassero con il dono delle lingue e sopraggiungessero dei non iniziati o non credenti, non direbbero forse che siete pazzi?

Ga 3,22 la Scrittura invece ha rinchiuso ogni cosa sotto il peccato, perché ai credenti la promessa venisse data in virtù della fede in Gesù Cristo.

Ef 1,1 Paolo, apostolo di Gesù Cristo per volontà di Dio, ai santi che sono in Efeso, credenti in Cristo Gesù:

Ef 1,19 e qual è la straordinaria grandezza della sua potenza verso di noi credenti secondo l'efficacia della sua forza

1Te 1,7 così da diventare modello a tutti i credenti che sono nella Macedonia e nell'Acaia.

1Te 2,10 Voi siete testimoni, e Dio stesso è testimone, come è stato santo, giusto, irreprensibile il nostro comportamento verso di voi credenti;

1Ti 6,2 Quelli poi che hanno padroni credenti, non manchino loro di riguardo perché sono fratelli, ma li servano ancora meglio, proprio perché sono credenti e amati coloro che ricevono i loro servizi. Questo devi insegnare e raccomandare.

Tit 1,6 il candidato deve essere irreprensibile, sposato una sola volta, con figli credenti e che non possano essere accusati di dissolutezza o siano insubordinati.

Tit 2,3 Ugualmente le donne anziane si comportino in maniera degna dei credenti; non siano maldicenti né schiave di molto vino; sappiano piuttosto insegnare il bene,

File 7 La tua carità è stata per me motivo di grande gioia e consolazione, fratello, poiché il cuore dei credenti è stato confortato per opera tua.

Giuda 3 Carissimi, avevo un gran desiderio di scrivervi riguardo alla nostra salvezza, ma sono stato costretto a farlo per esortarvi a combattere per la fede, che fu trasmessa ai credenti una volta per tutte.

OFFLINE
12/03/2010 11.41
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

IL NOSTRO INTENTO E' CONFORTATO DA QUESTE PAROLE DEL PAPA

SU INTERNET LA CHIESA SI RIVOLGA ANCHE AI NON CREDENTI

      "Una pastorale nel mondo digitale e' chiamata a tener conto anche di quanti non credono, sono sfiduciati ed hanno nel cuore desideri di assoluto e di verita' non caduche, dal momento che i nuovi mezzi consentono di entrare in contatto con credenti di ogni religione, con non credenti e persone di ogni cultura". Lo afferma Benedetto XVI per il quale "e' forse possibile ipotizzare che il web possa fare spazio - come il 'Cortile dei gentili' del Tempio di Gerusalemme, da lui evocato nel discorso del 22 dicembre alla Curia Romana - anche a coloro per i quali Dio e' ancora uno sconosciuto".

     "Lo sviluppo delle nuove tecnologie e, nella sua dimensione complessiva, tutto il mondo digitale rappresentano - scrive nel messaggio per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali - una grande risorsa per l'umanita' nel suo insieme e per l'uomo nella singolarita' del suo essere e uno stimolo per il confronto e il dialogo". "Con il Vangelo nelle mani e nel cuore, occorre ribadire - raccomanda il Pontefice - che e' tempo anche di continuare a preparare cammini che conducono alla Parola di Dio, senza trascurare di dedicare un'attenzione particolare a chi si trova nella condizione di ricerca, anzi procurando di tenerla desta come primo passo dell'evangelizzazione".
 
      "Anche nel mondo digitale - auspica il Papa - deve emergere che l'attenzione amorevole di Dio in Cristo per noi non e' una cosa del passato e neppure una teoria erudita, ma una realta' del tutto concreta e attuale. La pastorale nel mondo digitale, infatti, deve poter mostrare agli uomini del nostro tempo, e all'umanita' smarrita di oggi, che Dio e' vicino; che in Cristo tutti ci apparteniamo a vicenda". "Chi meglio di un uomo di Dio - si chiede Ratzinger in riferimento al tema di quest'anno, 'Il sacerdote e la pastorale nel mondo digitale: i nuovi media al servizio della Parola' - puo' sviluppare e mettere in pratica, attraverso le proprie competenze nell'ambito dei nuovi mezzi digitali, una pastorale che renda vivo e attuale Dio nella realta' di oggi e presenti la sapienza religiosa del passato come ricchezza cui attingere per vivere degnamente l'oggi e costruire adeguatamente il futuro?".
   "Compito di chi, da consacrato, opera nei media e' quello - ricorda il messaggio - di spianare la strada a nuovi incontri, assicurando sempre la qualita' del contatto umano e l'attenzione alle persone e ai loro veri bisogni spirituali; offrendo agli uomini che vivono questo nostro tempo 'digitale' i segni necessari per riconoscere il Signore; donando l'opportunita' di educarsi all'attesa e alla speranza e di accostarsi alla Parola di Dio, che salva e favorisce lo sviluppo umano integrale".
 
   Per il Papa teologo, l'annuncio del Vangelo "potra' cosi' prendere il largo tra gli innumerevoli crocevia creati dal fitto intreccio delle autostrade che solcano il cyberspazio e affermare il diritto di cittadinanza di Dio in ogni epoca, affinche', attraverso le nuove forme di comunicazione, Egli possa avanzare lungo le vie delle citta' e fermarsi davanti alle soglie delle case e dei cuori per dire ancora: 'Ecco: sto alla porta e busso. Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io verro' da lui, cenero' con lui ed egli con me'".
27/10/2011 09.25
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

INDICAZIONI UTILI PER LA RICERCA DEGLI ARGOMENTI

Per rendere più agevole la ricerca e l'utilizzo degli argomenti trattati, diamo qualche indicazione:

Lungo il lato sinistro del riquadro di visualizzazione, si trova un MENU A SCOMPARSA, formato da un rettangolo
di colore celeste, che si "apre" passandoci sopra la freccia del mouse, al fine di raggiungere più facilmente le varie sezioni.

Ogni argomento che viene aperto può essere formato da varie pagine: in alto a destra e in basso a destra, di ciascun thread (argomento) si trovano allineati i numeri delle pagine che lo compongono e
cliccandoci sopra permettono di aprire quelle desiderate.

In basso a destra, si trova un piccolo riquadro
"CERCA" che è un motore interno di ricerca e permette di trovare  il tema desiderato indicando il termine che più lo identifica, sia tra i titoli, sia all'interno dei testi, qualora si scelga tale approfondimento.

Suggeriamo però di utilizzare più volentieri il motore di ricerca GOOGLE che spesso risulta più affidabile.
Basta indicare nel riquadro di ricerca, la dicitura seguente:
credenti.leonardo  (seguito dal termine più significativo dell'argomento cercato)

Invitiamo gli iscritti a lasciare almeno un pensiero o se vogliono, una qualsiasi condivisione o testimonianza della loro esperienza.
 
Per ogni altra precisazione si rimanda al regolamento.

OFFLINE
01/04/2012 23.42
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Il presente spazio web non si propone confronti tra confessioni cristiane in quanto il nostro specifico interesse è incentrato a trovare motivi validi per dimostrare la ragionevolezza della fede e a promuoverla.
Per chi invece volesse trovare dei dialoghi su tematiche controverse, tra persone che già sono credenti, potrà cercare in questi settori:

CartelleDiscussioniMessaggiUltimo AggiornamentoModeratori
Dialoghi sulla SACRA SCRITTURA
Discussioni concluse su MSN
5442916/02/2012 15.25 
MEDITAZIONI tra Cattolici ed Evangelici
by (Teofilo)
 
Dialoghi su Chiesa, Papa, Apostoli, dottrine...
Discussioni concluse ex MSN
10464003/11/2011 22.37 
Memoria della "Riforma"
by (Teofilo)
 
Dialoghi su MARIA
Discussioni concluse ex MSN
2923825/06/2011 22.11 
Nuovi dogmi mariani ?
by (Teofilo)
 
Dialoghi sui SACRAMENTI
Dialoghi conclusi ex MSN
2114631/07/2010 18.27 
La Messa e l'Eucarestia
by (Teofilo)
 

[Modificato da Credente. 01/04/2012 23.44]
25/08/2014 07.17
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Per tutti gli iscritti di CREDENTI


Il nostro gruppo ha lo scopo di suscitare o far crescere la fede e cerchiamo 
sempre nuovi spunti per aiutare sia i credenti che i non credenti a maturare in tal senso. 
Se trovate nuovi elementi che non stiamo trattando ma che potrebbero essere utili, fatecelo sapere e nei limiti del possibile cercheremo di inserire il materiale adatto a integrare quello esistente. 
Saranno gradite le vostre impressioni ed eventuali consigli. 
Per eventuali comunicazioni potete usare sia l'area CONDIVISIONI, sia un messaggio privato  indirizzata a uno degli amministratori.
 

Grazie E FRATERNI SALUTI
OFFLINE
03/03/2018 15.59
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota


03/05/2018 11.08
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota

Nell'accettazione di Dio e della Bibbia quale sua Parola parto da queste MIE ragioni logiche (e che non pretendo siano le altrui ragioni ovviamente):

1)L'esistente, così come lo vediamo e lo studiamo, pur con tutti i nostri limitati strumenti scientifici, non ritengo sia venuto fuori per caso, perchè altrimenti dovrei pensare che il caso possa fare più miracoli di creazione di quanti possa farne un Dio.

2) Se si ammette che c'è un Creatore, si deve anche ritenere che non ci abbia lasciati nella depravazione e nella sconfitta totale in cui a seguito della nostra libertà siamo precipitati.

3) Per cui ci ha fornito di una sua Parola rivelatrice della sua volontà facendo in modo che pervenisse a noi sostanzialmente integra.

4) Ci ha provveduto un Salvatore che ci ha additato la Via della salvezza.
[Modificato da Credente. 03/05/2018 11.10]
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
La Tua Parola è lampada ai miei passi e luce sul mio cammino (salmo)
Gadget con fase lunare corrente per la tua pagina web

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire

>>>> I NOSTRI ULTIMI POST : Ore: ****************************
 
*****************************************
Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra | Regolamento Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 09.34. Versione: Stampabile | Mobile - © 2000-2018 www.freeforumzone.com